Vari /

Android e iOS, due mondi a confronto

Android e iOS, due mondi a confronto

11 Giugno 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Uno è aperto, l’altro è chiuso e proprietario. Il primo si può personalizzare, il secondo è stato pensato per rendere la vita semplice all’utente. Entrambi sono apprezzati ma le esperienze utente sono diverse. Quella di iOS ha fatto da apripista ma non è più una novità. Android offre qualità e esperienze che iOS oggi non è in grado di offrire.

Alla vigilia di importanti novità che il CEO di Apple, Tim Cook, potrebbe annunciare, è interessante prendere atto di come anche Apple debba fare  conti con un mercato notevolmente mutato, rispetto a quando nel 2007 rilsasciò il primo iPhone. Il successo dello smartphone di Apple fu sicuramente dovuto al suo sistema operativo e ad una interfaccia utente capace di evitare esperienze negative e frustranti e di facilitare l’uso del dispositivo e delle sue applicazioni. Sulla qualità dell’esperienza utente e sulla bontà della interfaccia iOS, Apple ha costruito il suo successo, facendone un mantra che rischi oggi di impedire l’introduzione di quelle novità capaci di contrastare l’avanzata di Android sul mercato. Già oggi il sistema operativo di Google domina il mercato smartphone ma sta crescendo costantemente anche in quello tablet.

La battaglia principale, oltre che sulla componente hardware, è sempre più spostata sul piano del sistema operativo e dell’ecosistema applicativo. Apple è chiamata ad introdurre novità, soprattutto dal punto di vista di una maggiore personalizzazione del dispositivo, cosa già possibile su piattaforma Android. L’aggiunta di nuove funzionalità ad iOS potrebbe sbloccare nuove opportunità per la comunità degli sviluppatori e attirare nuovi clienti e consumatori.

Gli ambiti di intervento possibili sono numerosi e sono richiesti dalla comunità degli utenti. Ad esempio è sentita la necessità di avere una tastiera diversa da quella standard come su Android che permette di usare tastiere di terze parti come SwiftKey ( una keyboard capace di imparare dall’uso che l’utente ne fa precedendone il testo ) e Swype ( una tastiera con interfaccia a gestures). Il bisogno degli utenti è di poter disporre di tastiere più grandi di quelle disponibili su dispositivi con schermi dalla dimensioni limitate o di tastiere intelligenti e predittive capaci di anticipare la scrittura dell’utente.

 

Fonte: surfpk.com

L’interfaccia iOS è sicuramente consistente con la sua versione iniziale ed ha costruito una ambiente di utilizzo standard e consolidato per i suoi utilizzatori. Il rischio ora è di diventare troppo statica e di non permettere di sfruttare meglio le novità tecnologiche e l’evoluzione dei bisogni. Ad esempio Android permette di estrarre dati dalle applicazioni e costruire flussi di informazioni che irrompono sulle schermate di Home e anche sullo schermo bloccato da password. I flussi di informazione in tempo reale mettono in secondo piano alcune icone e di cartelle del display ma forniscono un utile servizio in tempo reale agli utenti. Tutto ciò non è ancora possibile con iOS ed Apple è chiamata a qualche cambiamento per soddisfare le richieste che vengono dalla sua stessa base installata.

CONSIGLIATO PER TE:

PC Microsoft & Apple pari sono

Sulla piattaforma Android è possibile modificare l’applicazione che gestisce la componente telefonica in modo da personalizzare e gestire le chiamate in arrivo. E’ possibile bloccare certi numeri di telefono e interi blocchi di codici telefonici associati ad una certa area. L’introduzione di questa funzionalità è finalizzata alla difesa dai call center e da altre attività di chiamata non desiderata. E’ possibile anche attivare risposte automatiche con assaggi di non disturbare e/o l’invio di SMS. La personalizzazione delle chiamate su piattaforma Android non si ferma qui, ma si appoggia anche su applicazioni di terze parti in grado di offrire servizi ancora più ricchi di funzionalità e servizi per l’utente. Tutto ciò è per il momento non ancora disponibile su iOS, nella versione 6.0. Probabile che la nuova versione in arrivo offra nuove opportunità di personalizzazione e nuove funzionalità

Un altro ambito che sembra mettere Android davanti ad iOS è quello relativo alla schermata di home e alla possibilità di gestire l’attivazione delle applicazioni in modalità più efficienti. Le novità sul mondo Android dimostrano come, anche sull’interfaccia, si sia ancora spazio per nuova innovazione.

 

Sui dispositivi Apple, le applicazioni difficilmente parlano tra di loro. Su Android, grazie ad APP Intents, le APP possono scambiarsi informazioni e contenuti come immagini e fotografie, possono essere collegate ad altre applicazioni da attivare per eseguire determinate operazioni e possono prendere il controllo su altre applicazioni già attive. Le applicazioni su iOS sono come compartimenti stagni, efficienti ma con qualche difficoltà ad interagire e a comunicare.

Infine una grande differenza tra Android e iOS sta nahc enlla gestione condivisa del dispositivo. Con la piattaforma Android il dispositivo prevede utenti diversi e può quindi essere condiviso ad esempio con figli o familiari. Ogni utente dotato delle credenziali di accesso può disporre di ambienti di lavoro personalizzato. Ciò permette ad esempio ai genitori di prestare il loro dispositivo ai figli ma di impedire loro di vedere i contenuti e di usre le APP che loro utilizzano. Questa gestione multi-utente del dispositivo va di pari passo su Andorid con altre opzioni utili alla personalizzazione per la gestione della batteria, del Wi-Fi e molto altro. L’assenza della gestione multi-utenza su iOS sembra essere dettata dalla filosofia Apple di definire con precisione l’esperienza utente secondo canoni di eleganza, semplicità e fluidità. La muti-utenza è infatti da sempre disponibile sulle piattaforme Mac che, come si sa, fanno uso di un sistema operativo con kernel Unix.  La multi-utenza potrebbe essere una delle novità in arrivo con iOS 7.0.

*Lo spunto per questo articolo è stato tratto da Techcrunch

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Connexxa

Vai al profilo

Terra dei colori

Storia interattiva, destinata sia ai bambini che ai più grandi La storia di...

Vai al profilo

ALGORITMA

ALGORITMA progetta e sviluppa soluzioni software per ambienti desktop e mobile...

Vai al profilo

gandgapp

Sviluppatore Android

Vai al profilo