Vari /

Android o iOS in lotta per la supremazia

Android o iOS in lotta per la supremazia

20 Ottobre 2011 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Con l'arrivo dei tablet i nostri dispositivi mobili sono diventati ancora più potenti, versatili e funzionali. Tablet e smartphone stanno sostituendo telefoni cellulari e PC e continueranno a farlo, secondo stime di analisti, anche nel prossimo futuro. Ciò che non è ancora chiaro è chi dominerà il mercato. La competizione è forte e a determinare vittoria o sconfitta potrebbe essere la piattaforma di sistema operativo. Android, Symbina, BlackBerry, iOS, Windows?

Tutti gli investitori si stanno interrogando su chi nel prossimo futuro dominerà un mercato ricco e in costante cambiamento come quello del mobile. Lo scenario è particolarmente interessante per tablet e smartphone perchè saranno i dispositivi più diffusi di domani. Dominare questo mercato ad alto margine significa poter sopravvivere alla concorrenza e dominare il mercato dei dispositivi mobili futuro. Una parte significativa la giocheranno le piattaforme di sistema operativo che ad oggi compongono un panorama ricco di proposte e comprende il Symbian di Nokia ( in fase di abbandono per essere sostituito da Windows ), il BlackBerry di RIM, l'iOS di Apple e le varie versioni di Android cutomizzate dai molti produttori che hanno scelto il sistema operativo di Google. Al momento nel calcolo i tablet di nuova generazione incidono poco e non è un caso che a farla da padrone sia ancora il Symbian di Nokia che sugli smartphone possiede il 45% circa di market share.

Lo scenario cambia rapidamente nel 2011 e pur con dati che sono spesso dissimili a seconda degli analisti che li producono, è evidente il saldo positivo  in market share di Android e quello tutto negativo di Symbian.

Fonte: http://25labs.com/

Fonte: http://25labs.com/

Fonte: http://25labs.com/

Il contesto di mercato sta comnque cambiando rapidamente e come illustrato dalla tabella aggiornata di CEM4MOBILE il market share dei vari protagnisti è in costante evoluzione:

E in prospettiva sempre secondo CEM4MOBILE:

Sesi prendono in considerazione solo gli smartphone lo scenario cambia rapidamente, Sparisce Symbian di Nokia ed emergono iOS e Android con Blackberry di RIM e Windows Mobile che perdono terreno.

Il grande momento che sta vivendo Android merita una riflessione più ampia di quanto no si sia fatto finora. L'attenzione è infatti molto deviata dal fenomeno Apple e dalla capacità del suo marchio di catturare la mente dei media e dei suoi operatori prima ancora di quella dei consumatori. Eppure ogni mese vengono attivati più di 160.000 dispositivi mobili con un sistema operativo Android per un totale di 4.8 milioni di dispositivi al mese. Apple con iOS si ferma intorno ai queattro milioni. Il confronto tra i due marchi e i due sistemi operativi è serrato e non si può considerare conclusa la battaglia per la supremazia sul mercato. Per capire prospettive ed evoluzioni future si può comunque affrontare una riflessione più approfondita utile ad evidenziare punti di forza e di debolezza dei due contendenti. I dati che emergeranno saranno indicatori importanti di quale piattaforma potrebbe prevalere.

CONSIGLIATO PER TE:

PC Microsoft & Apple pari sono

Android ha dalla sa numerosi punti di forza, sia tecnologici che relativi alla sua distribuzione. Sul fronte tecnologico Android ha funzionalità come l'integrazione Cloud2Device che con un click permette di spedire una pagina web al browser del dispositivio mobile, di inviare al desktop con un click un indirizzo a una mappa Google su Google Navigation del Mobile. Dal punto di vista internet i dispositivi mobili stanno diventando sempre più intelligenti e per il fatto di essere una filiazione di Google pone Android molto più vicino e integrato con gli sviluppi di Google sul fronte web.

Dal punto di vista della distribuzione sono molti i provider che offrono servizi telefonici su dispositivi Android mentre l'offerta di sistemi iOs è sicuramente ancora limitata. Con Android il consumatore ha più scelta e maggiore competizione che può incidere su prezzi e costi di servizio. Molti poi sono i produttori che hanno adottato il sistema operativo di Google customizzandolo sulle loro piattaforme. Per competere sul mercato ogni vendor aggiunge nuove funzionalità alla versione di Android sviluppata contribuendo ad arricchire l'offerta e la possibilità di soddisfare esigenze e bisogni diversi di una utenza consumer così come di una utenza aziendale.

Il punto di forza principale di Android è comunque di essere open source. Google può farsi garante della consistenza della piattaforma di sviluppo lasciando al tempo stesso piena libertà ai vari produttori di customizzare ed arricchire la propria offerta. Gli OEM possono manipolare il codice Android e piegarlo alle proprie esigenze o innovazioni hardware. Apple punta sulla qualità del suo software con l'obiettivo di catturare clienti sulla base della differenza tra i due ambienti. Ma la ricchezza quantitativa della proposta Android permette anche di incontrare una domanda di nicchie di mercato con esigenze particolari che non possono essere soddisfatte dalla proposta monolitica di Apple. Infine l'essere open source facilità l'adozione di Android da parte di un numero maggiore di sviluppatori e investitori.

I vantaggi che molti riconoscono ad Android non sono comunque sufficiente a determinare una 'sconfitta' di iOS perchè l'immagine del marchio della mela e la fedeltà dei consumatori allo stesso sono molto elevati e difficili da scalfire sul breve/medio periodo. Il marchio Apple è sinonimo di qualità, unicità, innovazione, valori che altri marchi, pur potenti e molto noti, non hanno.

Fonte: http://www.pocketgamer.bizA

Nonostante il gap si stia rapidamente colmando, Apple continua ad avere un vantaggio sulla concorrenza per la qualità e innovatività tecnologica a livello hardware così come sul fronte delle APP, per numero di applicazioni disponibili e di download. Un altro vantaggio di Apple sta nella robustezza e maturità, dovuta anche alla longevità, del sistema operativo iOS. Le applicazioni rischiano meno fermi, sono rari i 'reboot' del dispositivio, sono migliori le prestazioni.

Fonte:  http://www.mydroid.info

Sarebbe comunque sbagliato escludere dalla contesa altri operatori e protagonisti come RIM, Nokia e Microsoft che stanno ridefinendo le loro strategie e focalizzando gli investimenti per portare sul mercato sistemi operativi mobili competitivi, robusti e all'altezza di Android e iOS in termini di funzionalità. Il ritardo accumulato è evidente e forse tale da imepdire un recupero di market share. Nokia ha già in pratica abbandonato Symbian, che non ha mai trovato un mercato negli Stati Uniti, e si sta orientando su MeeGo e Windows. RIM investirà ulteriormente su BlackBerry ma la critica situazione societaria e finaziaria potrebbe suggerire strede e startegie diverse. Microsoft ormai, dopo aver perso costantemente market share con Windows Mobile punta tutto su Windows 8.

In conclusione, alla luce dei dati di mercato attuali e delle analisi degli analisti di mercato, la competizione nel mercato dei sistemi operativi Mobile è sempre più una vicenda che riguarda iOS e Android. Gli altri contendenti non sembrano disporre delle armi e risorse adeguate per competere per la leadesrhip e sembrano destinati a nicchie di mercato o market share limitati.

Se così fosse sarà interessante osservare quale delle due piattaforme vincenti prevarrà sull'altra. Il parere degli analisti alla data è concorde nel dare ad Android maggiori possibilità di successo con un 57% di market share entro il 2015 seguito da iOS di Apple al 37%. Un messaggio chiaro per il mercato ma soprattutto per investitori e sviluppatori.

 

Alcune referenze utili per analizzare e comprendere meglio il mercato (in inglese)

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Solair

Tutti hanno diritto al Better Business

Vai al profilo

Fingerlinks

Siamo una startup tecnologica estremamente dinamica. Ci occupiamo di system...

Vai al profilo

Bluzz

Bluzz è un marchio che raggruppa professionisti e aziende che operano da più di...

Vai al profilo

Computime Srl

Computime, rivenditore Apple dal 1983, Servizi per l'editoria, Software House. La...

Vai al profilo