Vari /

Ubuntu per il Mobile prende forma

Ubuntu per il Mobile prende forma

20 Giugno 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Canonical è intenzionata a creare un cartello di società con lo scopo di dare forma concreta ad una piattaforma di sistema operativo Ubuntu per il Mobile che possa competere con le piattaforme per ora vincenti come Android, iOS e Windows 8.

Chi ha avuto modo di provare Ubuntu su un dispositivo smartphone sa che il prodotto è di qualità, è ricco di funzionalità capaci di piacere e molto agli utenti ed è assolutamente competitivo con i sistemi operativi mobili concorrenti e soprattutto con quello dominante nel mercato degli smartphone, Android di Google.

Il problema è che Ubuntu per il momento non è riuscito a conquistarsi alcun 'share' di mercato significativo e quasi non compare nei grafici degli analisti di mercato perché molto lontano anche da piattaforme che non eccellono come Windows Phone e Blackberry.

La società che ha puntato molto su Ubuntu è Canonical, una realtà che non sembra voler abbandonare la sua visione e il sogno ad essa associato di vedere Ubuntu diventare la terza piattaforma mobile sul mercato.

 

Fonte: www.androidworld.it

Con l’obiettivo di realizzare questa visione, Canonical ha annunciato la costituzione di un  “Carrier Advisory Group” ( CAG ). L’obiettivo è di promuovere Ubuntu sul mercato con i necessari investimenti e le iniziative adeguate a raggiungere il pubblico più vasto. Fanno parte di questo consorzio realtà come Everything Everywhere, Deutsche Telekom, Korea Telecom, Telecom Italia, LG UPlus, Portugal Telecom, e SK Telecom.

Il consorzio sarà indipendente da Canonical, sarà presieduto da David Wood, ex membro del gruppo dirigente della Open Mobile Alliance e Symbian e si occuperà di affrontare e trovare soluzione concreta a tutto ciò che può servire per facilitare la conoscenza e la penetrazione di Ubuntu Mobile sul mercato.

Il consorzio si occuperà degli OEM e degli operatori, dell’ecosistema applicativo e della portabilità delle applicazioni dal mondo Android e BlackBerry, dello sviluppo HTML5, dei marketplace per le applicazioni, dei modelli di business e di remunerazione degli OEM e degli operatori, dei meccanismi di pagamento e di molto altro.


fonte: news.softpedia.com

Il consorzio è uno strumento importante e un nuovo passo verso un risultato concreto. Dubbi però rimangono sulle effettiva capacità ricettoiva di un mercato sempre più orientato su pochi marchi, Android in primis e poi iOS e Windows 8 (Windows Phone).

Canonical si troverà ad affrontare il marketing ricco e possente di Apple e Google ma anche di Blackberry e Microsoft e difficilmente potrà competere in termini economici. Va poi ricordato che in arrivo ci sono anche nuovi potenziali concorrenti come Firefox OS e Tizen di Samsung e Intel e forse anche di Samsung e Facebook. Il problema maggiore ad oggi è comunque la mancanza di produttori hardware che abbiano annunciato ufficialmente di avere sposato Ubuntu strategicamente.

Un elemento di grande differenziazione di Ubuntu, che potrebbe giustificare future scelte e strategie, di produttori e anche di consumatori, è la possibilità di integrare il dispositivo ad una tastiera e ad un monitor e di caricare la versione completa desktop del sistema operativo.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


ARKEBI

Prof. arch. Emiliana Brambilla

Vai al profilo

Stefano Galizia

Sviluppatore iPhone ed Android

Vai al profilo

Fingerlinks

Siamo una startup tecnologica estremamente dinamica. Ci occupiamo di system...

Vai al profilo

Giorgio Peressin

Dedico il mio tempo alla mia passione: sviluppare app.

Vai al profilo