Windows /

Cresce l’adozione di Windows 10 in azienda

Cresce l’adozione di Windows 10 in azienda

21 Luglio 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Il rilascio di Windows 10 risale ad un anno fa. L’importanza strategica della nuova piattaforma di sistema operativo è stata sottolineata da Microsoft con aggressive campagne promozionali per una adozione il più rapida possibile. Pur nella percezione che l’obiettivo del miliardo di aggiornamenti a Windows 10 entro il 2018 sarà mancato, Microsoft vede crescere costantemente la nuova piattaforma nelle aziende.

Le valutazioni degli analisti sull’andamento complessivo di Windows 10 sono contrastanti, alcune anche critiche nei confronti delle iniziative che Microsoft ha preso per spingere all’adozione della piattaforma. A distanza di un anno si può comunque dire che Windows 10 sta andando bene con più di trecento milioni di installazioni e aggiornamenti già avvenuti.

A pesare sul numero complessivo è anche la crescente adozione di Windows 10 in azienda, un evento rilevante considerando la lentezza con la quale gli aggiornamenti vengono fatti in ambito business rispetto a quello consumer. In base alle rilevazioni di alcune indagini di mercato come quella condotta da Spiceworks Inc., il 38% delle aziende con un numero maggiore di 250 dipendenti è già passata a Windows 10, quanto meno per alcuni dei suoi dipendenti o parte dell’organizzazione. Una percentuale molto vicina al 40% previsto dalla stessa Microsoft per il primo anno di Windows 10. Un dato interessante soprattutto perché tradizionalmente il passaggio a nuove versioni di Windows nelle aziende ha sempre richiesto più di un anno, quasi due.

La diffusione di Windows 10 è legata ad un suo apprezzamento da parte dei dipartimenti IT per la sua maggiore sicurezza, per le sue prestazioni e per una suite di applicazioni Office 365 migliorata e ottimizzata. Un problema esiste invece con gli utenti-dipendenti. Il 69% di essi, secondo il personale IT, continua a preferire Windows 7, per loro più testato e sperimentato e tale da dare loro maggiore confidenza.

L’indagine di mercato ha evidenziato anche quello che potrebbe essere un problema per Microsoft. Il 62% degli intervistati che non ha ancora applicato l’aggiornamento a Windows 10 infatti ha dichiarato di non avere intenzione di farlo in tempi rapidi e di procedere all’aggiornamento solo se pressati da motivazioni forti per farlo. La spiegazione è tutta nel buon funzionamento del più rodato Windows 7. Se vuole raggiungere il miliardo di aggiornamenti a Windows 10 entro il 2018 Microsoft dovrà inventarsi nuove campagne o inizitive.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Marg8.com

Marg8.com realizza a Bologna applicazioni Web, Mobile e App iOS, con soluzioni dedicate...

Vai al profilo

Padiglio

Padiglio è una rivoluzionaria custodia per iPad, e tablet in generale, che consente a...

Vai al profilo

eFuture s.a.s.

Azienda digitale dedita allo sviluppo di software desktop (gestionali, utility...

Vai al profilo

Giemme informatica srl

Software house di ventennale esperienza, nel corso degli anni, Giemme ha individuato il...

Vai al profilo