Tecnologia e Impresa /

2018: anno dell'Intelligenza Artificiale e dell'Intelligenza Emotiva

2018: anno dell'Intelligenza Artificiale e dell'Intelligenza Emotiva

09 Marzo 2018 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
L'avvento delle intelligenze artificiali e dei loro algoritmi è destinato a cambiare gli scenari organizzativi aziendali, sia quelli manifatturieri e logistici, sia quelli lavorativi e cognitivi. Riflettere sull'intelligenza artificiale e le sue manifestazioni correnti è un modo per allontanare ansie e paure, comprendere la natura del fenomeno, analizzare la profondità dei cambiamenti in arrivo e adattarsi alle trasformazioni emergenti.

Un mondo dominato dalla tecnologia, e dalle sue emergenti intelligenze artificiali, suggerisce una riflessione attenta su ciò che caratterizza da sempre l'umanità e la sua intelligenza emotiva.

La riflessione è tanto più necessaria quanto maggiore è la tendenza a preferire la razionalità (cervello) alla emotività (cuore), le scienze tecnologiche a quelle sociali e i risultati economici di breve termine piuttosto che i loro effetti culturali, morali ed etici.  Effetti che si sono manifestati con forza anche nella forma di false notizie (fake news) e post-verità che stanno caratterizzando il mondo dei media sociali e del Web. Il richiamo all'etica è diventato una necessità, un modo per aiutare le persone a liberarsi dalla prigionia e dalla dipendenza dal mezzo tecnologico per trovare forme più umane di auto-realizzazione, di rispetto reciproco e di compassione. Tutte cose che le intelligenze artificiali non possono praticare ma che servono anche per comandarle e dirigerle. L'adesione a un'etica comportamentale favorisce il benessere emotivo e la soddisfazione personale ma anche processi decisionali non dettati da regole imposte dall'esterno bensì da valori e virtù come il coraggio, l'integrità, la coerenza, la speranza e la temperanza. Il primo risultato di una vita guidata da valori etici sono relazioni migliori ed emaptiche con altre persone.

Oggi, come altre volte in passato, le nuove rivoluzioni tecnologiche, fanno crescere la preoccupazione e l'ansia per la paura della perdita di posti di lavoro e per il timore di trasformazioni epocali delle quali non siamo più in grado di interpretare la profondità e valutarne gli effetti. Più che schierarsi con i tecno-pessimisti o i tecno-entusiasti serve innanzitutto una riflessione consapevole sui cambiamenti in corso in termini di rischi e opportunità, percezioni e realtà, effetti negativi e potenziali effetti negativi.

Riflettere sulle nuove tecnologie è utile anche per chi cerca un nuovo posto di lavoro, per chi questo lavoro lo offre o lo cerca per altri, siano esse aziende o organizzazioni. Anche in questo ambito infatti la tecnologia delle intelligenze artificiali sta rivoluzionando il mercato, evidenziando la necessità di dotarsi di approcci, modi di pensare e strumenti diversi. Strumenti capaci di sfruttare la potenza di macchine con intelligenze artificiali, la loro capacità di apprendere e la capacità analitica di algoritmi sempre più potenti.

Chi si occupa di capitale umano e di ricerca di nuovi talenti sa che oggi il problema non sta più nel processo di ricerca che porta all'assunzione di nuovi talenti ma nel trovare la giusta corrispondenza tra le persone da assumere e i bisogni dell'azienda che le assumerà. Fermarsi alle semplici competenze non è più sufficiente, è necessario capire la persona, andando oltre il semplice curriculum vitae o la lettera di presentazione. Un modo per capire la persona è attivarsi per migliorare l'intelligenza emotiva misurandosi anche con strumenti tecnologici di intelligenza artificiale e dotati della capacità di apprendere e di automatizzare analisi e attività ripetitive.

Gli strumenti tecnologici disponibili sono numerosi. Ad esempio Pymetrics usa le neuroscienze e la capacità delle macchine di apprendere per la ricerca di nuovi talenti da assumere, Ideal e Weavee analizzano i dati memorizzati nei Big Data per cercare talenti e loro competenze ma anche per proiettarne la loro evoluzione nel futuro, Squarepeg usa algoritmi intelligenti per generare un assessment delle competenze dei potenziali candidati e molto altro, l'assistente personale Helena di Woo permette alle aziende e/o ai cacciatori di teste di attivare e automatizzare la ricerca di persone da assumere mettendole in contatto con aziende e opportunità. E l'elenco potrebbe continuare, a testimonianza dell'attenzione, sorretta dalle opportunità di guadagno, che chi produce software ha deciso di dedicare anche al mercato del lavoro.

L'utilità delle tecnologie di intelligenza artificiale sta nel ridurre il rischio che i nuovi assunti si trovino insoddisfatti dopo pochi mesi in azienda e di permettere all'azienda di anticipare i bisogni futuri, in termini di mobilità interna e nuove assunzioni. Assumere un nuovo talento potrebbe rivelarsi come una scelta sbagliata nel caso in cui l'azienda si muovesse in futuro verso direzioni e trasformazioni interne nelle quali i nuovi talenti assunti potrebbero non servire più. Poter disporre e usare Big Data e strumenti di intelligenza artificiale per analizzare i loro dati, compresi quelli psicometrici, permette di identificare non soltanto la persona giusta da assumere ma anche quella più adatta a trasformazioni, evoluzioni aziendali e adattamenti organizzativi futuri.

Le nuove tecnologie per la ricerca di personale non eliminano soltanto il tedio della cernita dei curriculum vitae da selezionare ma anche errori possibili quali quelli legati a pregiudizi ed aspetti umani e culturali.

Il futuro non sta solo in macchine intelligenti capaci di apprendere o in algoritmi analitici capaci di selezionare in modalità automatiche. Ci sarà sempre bisogno di qualcuno capace di interpretare i dati e le informazioni e soprattutto di analizzare i profili delle persone sia da un punto di vista cognitivo sia emotivo.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Catalab

CATALAB è il progetto imprenditoriale di una realtà commerciale giovane e dinamica in...

Vai al profilo

Merlino DreamLab

Merlino Dreamlab, realizza ebook interattivi multimediale per iPad e Tablet...

Vai al profilo

Centrica

Centrica progetta e sviluppa tecnologie innovative nei settori del digital imaging...

Vai al profilo

Algos

Software house milanese specializzata in sviluppo di applicazioni gestionali...

Vai al profilo