Ambiti di applicazione e Strategie /

2013 - Le tendenze che definiranno il marketing digitale

2013 - Le tendenze che definiranno il marketing digitale

19 Dicembre 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Il 2013 sarà un anno difficile e lo sarà anche per coloro che si occupano di marketing e di comunicazione. Ma come diceva Sun Tzu nel suo testo 'L'arte della guerra': "Per quanto critiche possano essee le situazioni e le circostanze in cui vi troviate, non disperate: è proprio nelle condizioni in cui c'è tutto da temere che non bisogna temere niente....è quando siamo sorpresi che dobbiamo sorprendere". Chi volesse attenersi alla massima di Sun Tzu, il marketing digitale e le tendenze che lo caratterizzano sono risorse potenti per sconfiggere la paura.

Il mondo non è prevedibile e se non si vuole credere nelle sfere di cristallo bisognerebbe eliminare qualsiasi tipo di previsione futura. Provare a fare previsioni su un ambito dinamico e in costante cambiamento come quello del marketing digitale è una missione impossibile. L'arrivo del nuovo anno può però essere utilizzata come momento utile ad una riflessione approfondita su cosa si è affermato nell'anno che sta per concludersi e per provare a capire se e quali tendenze stiano emergendo.

Terminato l'esercizio difficilmente si sarà in possesso degli strumenti necessari a trasformare il 2013 in un anno ricco di successi ma sicuramente si avrà maggiore comprensione dei fenomeni in corso, una maggiore conoscenza degli ambiti e degli strumenti su cui investire e degli approcci e delle strategie da implementare.

Mobile, social, gaming, data, tutto sembra convergere in modalità nuove e creative. Mentre i grandi player di mercato continuano ad arricchire la loro offerta tecnologica e i loro ecosistemi applicativi, chi si occupa di marketing e comunicazione ha l'opportunità grande di migliorare la forza dei messaggi e delle informazioni con l'obiettivo finale di coltivare relazioni durature con i clienti basate su fiducia, conversazioni e capacità di ascolto. A supporto ci sono le molte tecnologie e risorse per il marketing digitale sul quale nel 2013 è previsto un incremento dei budget di spesa nell'ordine del 50-150%.

Tra i fenomeni che sono emersi nel 2012 e che potrebbero definire il panorama del marketing digitale del 2013 vale la pena menzionare ciò che segue:

  • La convergenza dei media: la convergenza dei nuovi media che ha caratterizzato il 2012 continuerà per l'intero 2013 producendo nuove soluzioni che avranno bisogno di nuove competenze e skill, nuovi processi e modelli di business e nuove partnership. Il panorama degli strumenri di marketing digitale ( e forse anche tradizionale ) è destinato a modificarsi come illustarto nel rapporto qui allegato di Altimiter.




  • La pubblicità diventa nativa (native adbertising): il 2013 sraà l'anno in cui anche coloro che finora hanno resistito alla pubblicità inserita nei contenuti dovranno capitolare. Questa nuova forma pubblicitaria online è denominata Native Advertising e si è imposta prepotentemente negli ultimi mesi come nuovo media integrato nel design della pagina e in modo da sfruttare una piattaforma nel modo in cui viene usata dagli utenti.  E' una pubblicità fastidiosa per molti ma si sta diffondendo in molti modi quali publiredazionali, racconti e articoli sponsorizzati, cinguettii prosossi da un marchio ecc. Questo tipo di pubblicità è probabilmente meno profittevole ma stanno emergendo strumenti in grado di facilitare l'implementazione della pubblicità nativa in modo da sfruttare tutte le opportunità offerte da una pagina web e dai suoi contenuti. Sarà interessante osservare in che modo si muoveranno i grandi player del settore pubblicitario e con quali partnership, anche tecnologiche, lo faranno

 

  • La ricerca di nuove competenze e nuovi flussi/modelli di lavoro: la convergenza dei media e la necessità di definire nuovi flussi pubblicitari e modelli di business obbligherà alla ricerca di nuove competenze e nuovi skill utili ad integrare i nuovi flussi nelle varie discipline marketing, dalle pubbliche relazioni, alla vendita di pubblicità online ecc. Ci sarà bisogno di competenze specifiche nella ottimizzazione e nell'analisi delle attività di digital marketing nell'ottica di una sempre maggiore integrazione dei vari canali disponibili (email, web, social, analytics, ecc.)

 

  • Il marketing in tempo reale e piattaforme di ascolto: il marketing in tempo reale, già praticato ai temoi di  Broadvision, ha dimostrato la sua validità e non soltanto nel calale social. E' una modalità marketing che ha un impatto sicuro sia nellle attività marketing tradizionali che in quelle non convenzionali e online. Questo tipo di approccio marketing obbliga a dotarsi di strumenti sofisticati per la raccolta del feedback e per ascoltare le conversazioni del cliente. Servono piattaforme in grado di monitorare la relazione 24x7, servono strumenti adeguati e molta formazione per dotare l'organizzazione di persone con le competenze e l'attitudine adeguate.

 

  • L'organizzazione dei contenuti per attività e strategie: molte aziende stanno realizzando quanto sia importante produrre nuovi contenuti per sostenere le varie campagne e iniziative marketing. Nel 2013 assisteremo alla nascita in alcune/molte aziende di divisioni o dipartimenti dedicati che verranno strutturati con l'assunzione di figure professionali capaci di raccontare attraverso nuovi contenuti l'immagine aziendale e dei suoi prodotti e di relazionarsi in modo efficace con le altre divisioni marketing e di comunicazione.

 

  • L'informazione visuale: già nel 2012 la preferenza di responsabili marketing e utenti verso la comunicazione visuale è costantemente cresciuta. Il successo di Pinterest, Instagram, Turnblr e Infographics è solo una dimostrazione di quanto sia già cambiata la comunicazione e di quanto sia accattivante e importante la componente visuale.

 

  • La convergenza dei canali online e offline: il proliferare delle nuove tecnologie per la visualizzazione come il Digital Signage e gli schermi televisivi faciliterà una convergenza tra canali online e offline e una ottimizzazione della comunicazione marketing

 

  • L'importanza del Big Data: Il Big Data fa riferimento ai dati che le aziende raccolgono sui loro clienti in modo da poter conoscere meglio i loro bisogni e comportamenti ed essere sempre pronti a soddisfare i loro bisogni in termini di informazioni (sms, email, cinguettii, social ) supporto,e commerciale. Il Big data che è per il momento collegato alle aziende medio-grandi si diffonderà anche nelle PMI (Small Data).

 

  • Piattaforme Unificate di Marketing: nel 2013 emergeranno e si affermeranno nuove piattaforme integrate e unificate per le attività di marketing costruite intorno ad un approccio centrato sul cliente e sulla sua fidelizzazione

 

  • copyblogger.comContent Marketing: nel 2013 il content marketing sarà uno degli elementi fondamentali del successo delle attiivtà marketing, più importante di quanto non lo sarà la componente social e l'uso dei media sociali. La produzione di contenuti servirà a campagne e ad iniziative personalizzate utili a facilitare la generazione di nuove opportunità e le attività commerciali. Grazie al content marketing sarà più facile coinvolgere i clienti potenziali in nuove conversazioni e coltivare le relazioni così attivate. Il content marketing è strumento marketing potente anche perchè supporta il SEO,il Pay-per-click, l'ottimizzazione delle landing pages e della 'conversion rate', e i social media.


  • Esperienze Mobile amichevoli: crescerà l'investimento in soluzioni e interfacce in grado di offrire nuove e aumentate esperienze utente al consumatore sia nel suo utilizzo personale del tablet che in quello aziendale e profesionale

 

  • La conversazione si fa ancor più sociale: l'impatto dei nuovi dispositivi è destinato ad interessare tutti i canali esistenti di comunicazione e a favorire lo sciluppo di nuove conversazioni e maggiore socialità in rete e non solo attarverso i social network

 

  • La trasformazione dei dipartimenti marketing: l'arrivo del tablet in azienda cambierà organizzazione e ruolo dei dipartimenti marketing in azienda, obbligherà a definire nuove strategie di marketing mix e a ricercare nuove competenze.

 

  • Near Field Communication: entro il 2016, secondo Juniper Research, il 50% dei dispositivi mobili in circolazione saranno dotati di tecnologia NFC, Grazie a questa capacità i dispositivi diventeranno strumenti potenti per una comunicazione contestualizzata e personalizzata fatta anche di condivisione di esperienze utili a facilitare i processi decisionali all'acquisto. l'NFC favorirà iniziative marketing contestualizzate su target di mercato selezionati.

  • Gamification: il gioco diventerà strumento potente che gli uffici marketing potranno utilizzare per costruire ambienti interattivi capaci di offrire ai clienti esperienze memorabili e immerisve nei brand. Secondo Gartner il 70% delle organizzazioni Global 2000 disporranno di una applicazione di questo tipo entro il 2014 (My Coke Rewards ,Domino’s Pizza Hero, Ben & Jerry’s Capture Euphoria).
  • Uso del secondo schermo: già oggi l'80% delle persone dotate di un tablet lo utilizzano mentre guardano la TV confermando l'emergere di nuovi comportamenti sui quali gli esperti di marketing potranno attivare nuove iniziative per coinvolgere i consumatori e utenti in nuove esperienze
  • Tecnologia da indossare: nel 2013 si diffonderanno i dispositivi hardware e le applicazioni tecnologiche 'indossabili' come accessori utili a misurare molte delle nostre attività quotidiane e a fornirci le informazioni che ci servono per svolgerle meglio. Ad oggi i dispositivi disposnibili sono principalmente collegati ad attività di tipo fisico e legate al benessere della persona, In futuro dispositivi come gli occhiali di Google (Google Glass) offriranno nuove esperienze interattive con la tecnologia.

  • Realtà aumentata: la diffusione e il ricorso alla realtà aumentata è strettamente collegato alla sua capacità di offrire al consumatore nuove esperienze sensoriali capaci di fornire le informazioni e le motivazioni necessarie a completare una attività, a fare un acquisto o a completare un processo decisionale in modo piacevole e stimolante.
  • Mobile marketing: tutte le statistiche mostrano l'affermarsi del mobile marketing ed un uso crescente del dispositivo mobile da parte degli utenti per nuove esperienze di prodotto online.


  • Automazione attività marketing: le nuove tecnologie offriranno nuovi strumenti e applicazioni (Aweber, MailChimp,Marketo, Eloqua, Genius/Salesforce. e Office Autopilot) per automatizzare le attività e i processi di marketing.
  • Ricerca personalizzata: che piaccia o no la ricerca di Google si farà ancor più personalizzata e costruita sulle informazioni che Google ha del profilo della persona che sta eseguendo la ricerca.

 


Bibliografia e fonti:

Rebecca Lieb di Altimeter Group.
6 Key Marketing Trends for 2013 and Tips for Succeeding in the Year of the Customer

Online Media Daily Blog

SmartInsight

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Albegor.com

Professionista con lunga esperienza nel settore mobile, fin dalla comparsa sul mercato...

Vai al profilo

Bluzz

Bluzz è un marchio che raggruppa professionisti e aziende che operano da più di...

Vai al profilo

Spindox

Spindox opera nell’ambito ICT, fornendo servizi di consulenza, system integration...

Vai al profilo

New Amuser s.r.l.

Software developer, sono laureato in informatica curriculum " Sistemi e Reti...

Vai al profilo