Ambiti di applicazione e Strategie /

2014, l’anno della risurrezione del PC?

2014, l’anno della risurrezione del PC?

16 Dicembre 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
L’arrivo dell’iPad ha fatto defraglare la battaglia tablet-PC. A distanza di tre anni sembra che tutti possano fare a meno di un personal computer ma pochi o nessuno di un tablet o iPad. E se in realtà avessimo bisogno di entrambi? Non si tratta solo di sposare una visione contrastante come quella tra Apple e Microsoft, ma semplicemente di fare delle scelte in base a ciò che è utile e serve.

Del tablet non passa giorno senza che qualcuno ci racconti il suo successo numerico, in termini di vendite e record raggiunti, sul mercato. Se si scende un po’ in profondità si può però scoprire che per il momento le applicazioni veramente usate perché sicuramente utili rimangono poche.

Gli ambiti di utilizzo sono molti in termini di sperimentazioni e sviluppo ma ancora pochi in quello di reale implementazione ed utilizzo pratico. Poco è stato fatto anche per raccontare le reali differenze tra il tablet e il personal computer in modo da facilitare un scelta più razionale ma anche più congegnale ai bisogni. Si continua pertanto a rimanere nel vago e nella retorica tipica della narrazione giornalista del web che tende a seguire il flusso senza soffermarsi su altri fenomeni.


La pervasività del tablet è inarrestabile ma è tuttora principalmente legata al consumo di contenuti digitali. Molti utenti utilizzano probabilmente il loro personal computer con le stesse finalità e possono a ragione soddisfare meglio i loro bisogni con un tablet. Ma il personal computer offre a tutt’oggi maggiori possibilità di elaborazione e di utilizzo applicativo. I tablet in grado di offrire simili possibilità sono pochi e tuttavia ancora incompleti, soprattutto nella componente professionale e aziendale.

CONSIGLIATO PER TE:

A cosa mi serve lo smartwatch?

Questa specificità del personal computer e la sua evoluzione subito iniziata a partire dall’arrivo del primo tablet, indica che non ce ne libereremo presto. Il PC continuerà a giocare un ruolo importante anche futuro. Il tablet continuerà ad arricchirsi di nuove funzionalità e applicazioni ma il personal computer continuerà ad offrire maggiori opportunità e possibilità. Non solo perché dispone di una tastiera fisica ma perché per il momento il tablet è limitato in termini di funzionalità e applicazioni. Molti tablet disponibili per il momento sul mercato sono semplici accessori del personal computer, alcuni come l’iPad Air sono un ulteriore passo importante verso il nuovo strumento di personal computing che verrà e che potrà sostituire il PC o unificare i due mondi, tablet e PC.

L’evoluzione o rivoluzione iniziata dall’iPad è inarrestabile perché frutto di innovazione e di cambiamenti nei gusti e comportamenti dei cosnumatori. Difficilmente gli utilizzatori di tablet e smartphone, abituati alla loro interfaccia tattile, torneranno indietro per riutilizzare interfacce come tastiere e mouse. Il panorama del personal computing è mutato così come è cambiato l’orizzonte verso il quale ci si muoverà.

Se da un lato assisteremo ad una proliferazione costante di tablet, il 2014 potrebbe portare ad un rallentamento del declino del personal computer e ad un suo ritrovato ruolo nell’uso che delle tecnologie dell’informazione fanno utenti privati e aziende.

Ma nel 2014 sia il tablet che il personal computer saranno due oggetti ancora più diversi, più potenti e soprattutto sempre più rinnovati!

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


FW LAB AC

Sviluppatore Italiano specializzato nello sviluppo di software per dispositivi...

Vai al profilo

foolix

Foolix è una società di consulenza e sviluppo software specializzata nello sviluppo...

Vai al profilo

Stefano Galizia

Sviluppatore iPhone ed Android

Vai al profilo

ArsETmedia Srl

MOBILE MEDIA APPLICATIONS ET SOLUTIONS Sviluppo applicazioni, giochi, eBooks su iOS...

Vai al profilo