Ambiti di applicazione e Strategie /

Abbracciare il BYOD, per non rimanere indietro

Abbracciare il BYOD, per non rimanere indietro

23 Gennaio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Nuove indagini indicano che il fenomeno del Bring Your Own Device è inarrestabile perchè continua la consumerizzazione dell'IT. A CIO e responsabili IT non resta che abbracciare le nuove tecnologie e relativi fenomeni e governarli. Per non rimanere indietro e per non perdere il controllo.

Uno studio/indagine di Dell sul fenomeno del BYOD evidenzia che le aziende che hanno agito innovando e adottando l'approccio del BYOD si trovano oggi in vantaggio perchè meglio equipaggiate e capaci di soddisfare i bisogni e le richieste dei loro dipendenti e dei loro clienti. Lo studio contiene l'indicazione ai CIO e IT manager di pensare attentamente ai bisogni dei dipendenti e di agire di conseguenza definendo nuove strategie IT che comprendano anche il BYOD.

Gli IT manager coinvolti nell'indagine sono stati 1500 a livello mondiale. Il 70% di loro hanno dichiarato che la pratica del BYOD abbia contribuito a far crescere la produttività individuale in azienda e i tempi di risposta che hanno reso più efficienti processi e procedure. Il 59% hanno anche sostenuto che la pratica del BYOD è stato un elemento forte di competitività sul mercato.

Secondo la maggiornaza degli intervistati l'introduzione del BYOD in azienda  ha generato quattro benefici personali: orari di lavoro più flessibili, maggiore collaborazione e facilità nel lavoro di squadra, creatività e maggiori opportunità di innovazione.

Il 64% degli IT manager intervistatti ritiene comunque che la pratica del BYOD è vincente solo se in grado di dare risposte concrete a bisogni reali delle persone che operano in azienda.

Le aziende che hanno già definito una strategia BYOD e le policy relative hanno un vantaggio competitivo su quelle che non lo hanno ancora fatto. Le aziende che invece hanno subito passivamente il BYOD devono fare i conti con problematiche crescenti in termini di furti o perdita dei dispositivi, sicurezza, difficoltà nella gestione e nel controllo e nel fornire il supporto adeguato all'utente nelle fasi operative.

L'indagine è servita a Dell anche per evidenziare alcuni aspetti interessanti quali:

  • le due aree maggiormente interessate del BYOD sono la virtualizzazione del desktop e il mobile device management (MDM)
  • La pratica del BYOD è maggiormente diffusa in USA, Cina e Australia
  • Il 50% degli intervistati ritiene che la pratica del BYOD abbia modificato completamente la cultura IT aziendale e anche quella del business

 

Abbracciare il BYOD, per non rimanere indietro

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


NeaLogic

NeaLogic è specializzata nella realizzazione di soluzioni mobile compatibili con...

Vai al profilo

MamoSoftware

Sviluppo software per passione. Ho realizzato il Gestionale AlfaDesk su piattaforma...

Vai al profilo

Digital E Srl

Digital E da più di 20 anni è una delle maggiori società nel campo dell'education e...

Vai al profilo