Al ristorante con il tablet

25 Novembre 2011 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
L'arrivo dei tablet ha cambiato anche i tempi di attesa al ristorante. La combinazione tablet, touchscreen e connessione wireless facilita la scelta del menu e rende più semplice ordinare i piatti selezionati. Rimane il dubbio se un italiano possa fare a meno delle piacevoli conversazioni che solitamente avvengono tra cliente e cameriere e/o ristoratore. Nei paesi anglo-sassoni il fenomeno è diffuso, nei paesi latini meno ma non è detto che si diffonda.

Fin dall'apparizione dell'iPad molte sono state le iniziative finalizzate a mettere a disposizione dei clienti di hotel e ristoranti un menu digitale, sfogliabile e navigabile in grado di sfruttare al meglio funzionalità e caratteristiche tecniche del tablet della Apple.

Oggi molte sono le applicazioni esistenti e le soluzioni che tendono a fornire vere e propire metodologie per la gestione degli ordinativi in modo da organizzare meglio l'intera filiera 'produttiva' e 'distributiva'. Queste soluzioni suscitano reazioni contrastanti, soprattutto in paesi come quello italiano.


CONSIGLIATO PER TE:

Mercato tablet e iPad

 


Il tablet cambia la vita, anche al ristorante, ma forse dipende dai gusti, dalla filosofia di vita e dai gusti delle persone.

Molti i vantaggi:

  • Un operatore può aggiornare rapidamente il menu da una postazione centrale (server) e risparmiare carta
  • Il consumatore può disporre di informazioni aggiuntive su ogni piatto o cibo sul menu come ad esempio i valori nutrizionali, i possibili inconvenineti per la salute e la forma personale ecc.
  • La forza delle immagini per veicolare una proposta piuttosto che un'altra
  • Un operatpre può fornire informazioni dettagliate sugli ingredienti, la loro provenienza, freschezza ecc.
  • Facilità nell'aggiungere o togliere nuove proposte
  • Il consumatore può avere un'idea precisa del costo complessivo di un pasto e provvedere al pagamento in tempii certi e rapidi

 

Ci sono anche gli svantaggi

  • Elimina l'interazione umana, spesso importantissima per creare fidelizzazione
  • Riduce la possibilità di personalizzare al massimo il servizio a partire dall'umore del cliente e da una interazione diretta e fisica con lui
  • La soluzione tecnologica può essere più costosa o non produrre benefici aggiuntivi
  • Rende tutti gli elementi a menu tra loro simili ( una semplice foto ) ed impedisce di qualificare e dare valore ad ogni singolo piatto attraverso una semplice conversazione con il cliente e/o una descrizione/presentazione del menu desiderato

 

 



comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


DidApp

App didattiche per la prevenzione dei disturbi dell'apprendimento

Vai al profilo

Merlino DreamLab

Merlino Dreamlab, realizza ebook interattivi multimediale per iPad e Tablet...

Vai al profilo

Aidilab srl

Nata nel 2010 come startup dell’Interaction Design Lab (IDA) dell’Università di...

Vai al profilo

Jekolab Srl

JekoLab, un laboratorio creativo Fondata a Torino nel 2011, JEKOLAB è specializzata...

Vai al profilo