Ambiti di applicazione e Strategie /

Azienda Mobile, meglio avere una strategia IT

Azienda Mobile, meglio avere una strategia IT

16 Maggio 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
La tecnologia è sempre più pervasiva e I CIO e responsabili IT devono confrontarsi con un'offerta sempre più ampia. Non è facile scegliere, è complicato focalizzare energie e risorse, è difficile soddisfare la richiesta degli utenti per un accesso costante, sempre e dappertutto, a dati e applicazioni.

Forse più di prima l'IT assume un ruolo strategico nel far evolvere le aziende verso una nuova fase, caratterizzata dal cambiamento e dall'innovazione determinata dalle nuove tecnologie del social, del mobile e del cloud. Per affrontare questa nuova fase e per dare supporto completo al business gli IT manager sono chiamati ad un approccio olistico e a contribuire alla definizione di strategie utili a superare barriere e conservatorismi esistenti e a proiettare le aziende verso il cambiamento.

Il cambiamento è reso necessario dai trend tecnologici in atto che possono essere tutti ricollegati al tema generale della mobilità. E' una tendenza la consumerizzazione dell'IT ( non solo dispositivi ma sistemi di distribuzione del software e nuovi comportamenti degl utenti ), lo è la convergenza e la miniaturizzazione dei dispositivi e  la diffusione di tecnologie per la connettività. Tutte queste tecnologie sono dirompenti per i loro effetti sull'IT aziendale ma soprattutto per il business. La mobilità cambia infatti il modo di lavorare delle persone e fa emergere nuovi bisogni difficilmente gestibili senza abbracciare le nuove tecnologie e senza ripensare il modo con cui l'IT aziendale è stata gestita fino ad oggi.

L'arrivo e il diffondersi di dispositivi mobili e sempre connessi ha cambiato l'orizzonte applicativo dell'azienda. L'utente consumerizzato e abituato all'uso rapido e immediato di applicazioni scaricate dagli store dei vendor, chiede uguale accessibilità e facilità d'uso anche per le applicazioni aziendali. All'IT e all'azienda spetta il compito di capire l'emergenza dei nuovi bisogni e di trovare soluzioni e risposte soddisfacenti in modo da non disperdere energie e risorse e/o di canalizzarle al meglio verso maggiore produttività ed efficienza. La semplice comprensione del fenomeno non è comunque sufficiente. Per diventare sociale, mobile e sfruttare al meglio le potenzialità del cloud computing l'azienda deve affrontare sfide tecnologiche e tecniche importanti. Bisogna innanzitutto ripensare e rivedere le applicazioni per adattarle ai nuovi dispositivi mobili, bisogna ripensare e ridefinire le regole di business che sottendono alle applicazioni esistenti e svilupparne di nuove, bisogna definire nuove policy aziendali per tenere tutto sotto controllo e garantire una gestione ottimale di risorse, progetti, infrastrutture.

I Bisogni degli utenti: Dispositivi consumerizzati e facili da usare, Ampia scelta di device e di applicazioni, Unire attività personali e aziendali, Accesso rapido e immediato ai dati, Dispositivi consumerizzati e facili da usare
Le sfide per l'IT: Applicazioni e sicurezza, Distribuzione, gestione e controllo ,Management di licenze e utenti ,Publishing and Delivery , Reporting Servizi a supporto

La mobilità aziendale pone nuovi problemi sulla sicurezza. Si tratta di mettere in sicurezza la rete ma ora anche il dispositivo mobile con i suoi dati e le sue applicazioni. Gli strumenti per farlo, come ad esempio le soluzioni di Mobile Device Management (MDM), ci sono ma solo una minima percentuale delle aziende li sta utilizzando in modo adeguato. Corretto investigare l'offerta per trovare strumenti sempre più adeguati a risolvere problemi che spesso sono specifici ad ogni situazione aziendale. Giusto definire policy aziendali per poter governare il tema della sicurezza. Più importante ancora saper definire una strategia per la mobilità aziendale basata su una visione olistica delle problematiche esistenti e capace di alimentare in modo coerente le scelte per la policy così come quelle strettamente tecniche e operative.

Tutti devono essere coscienti che lo sviluppo delle tecnologie mobili in azienda è ancora un una fase adolescenziale. Molte sono le sperimentazioni e le investigazioni in corso ma scarse sono ancora le referenze e i casi di studio di successo. A dominare lo scenario attuale è la pressione dal basso di utenti e dipendenti sull'uso dei loro dispositivi personali anche per motivi professionali e aziendali. Questa pressione obbliga IT manager e aziende a ripensare processi di business e di information technology per trarre beneficio dalle nuove tecnologie in ogni ambito dal quale può generarsi un vantaggio competitivo per l'azienda. La mobilità può non essere ancora la priorità numero uno ma errato sarebbe, da parte della componente IT aziendale, sottovalutare l'impatto dirompente di tecnologie come quelle del tablet e del dispositivo mobile convergente che arriverà. Ad essere dirompente è il dispositivo stesso ma soprattutto il mondo applicativo che lo veste e lo arrichisce continuamente di nuove soluzioni e applicazioni che catturano l'interesse di un pubblico sempre più vasto.

Ad interessare non sono solo applicazioni legate allo svago e alle attività personali ma anche soluzioni tipicamente professionali quali il CRM e l'automazione dei process divendita, di marketing e di customer service, così come la business intelligence. Queste applicazioni sono oggi utilizzabili per scopi diversi grazie al Big Data, alla disponibilità di grandi moli di informazioni sul cloud, sempre accessibili e sempre disponibili a supporto di processi decisionali e di attività lavorative. Non è un caso che nel ridefinire il parco applicativo in ottica Mobile il 33% delle aziende abbia innanzitutto puntato sulla Business Intelligence e su applicazioni CRM.

 

Come abbiamo più volte scritto su SoloTablet, i problemi più semplici che le aziende devono affrontare sono la scelta del dispositivo e del vendor così come la scelta della piattaforma di sistema operativo. La prima è oggi resa semplice dalla prevalenza assoluta ma anche dalla qualità del dispositivo iPad di Apple. La seconda è facilitata da una offerta ormai limitata ad iOS, Android e Windows 8 ( ma Microsoft deve riuscire a garantirne l'uscita entro la fine dell'anno ) per lo sviluppo di applicazioni native e ad HTML5 per le applicazioni web-based.

Più complicato invece riuscire a definire le strategie adeguate per trarre vantaggio dalle nuove tecnologie sulla mobilità e per contestualizzarne l'uso alle esigenze specifiche di ogni azienda in modo da rendere più efficienti processi aziendali esistenti e crearne di nuovi.


 

Se la vostra azienda ha definito e sviluppato strategie di Enterprise Mobility siamo interessati a venirne a conoscenza per condividere buone pratiche, casi di studio e referenze. Scrivete a marketing@solotablet.it

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


CREALAB SRL

CREALAB è una società italiana che offre servizi e consulenza nell'ambito del settore...

Vai al profilo

Basefloor S.r.l.

"Basefloor Mobile" è lo strumento quotidiano di lavoro per un efficacie e veloce...

Vai al profilo

Surplex GmbH

Surplex è una società leader nella fornitura di macchinari usati, attiva in tutto il...

Vai al profilo

Inglobe Technologies Srl

Fondata nel 2006 essa basa la sua professionalità sull'esperienza e la competenza di un...

Vai al profilo