Ambiti di applicazione e Strategie /

CIO italiani e mobilità aziendale

CIO italiani e mobilità aziendale

15 Aprile 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Crescono gli investimenti in mobilità aziendale. I CIO italiani, e non solo, sono sempre più propensi ad investirvi. In alcuni casi fino ad un terzo dell’intero budget IT.

Reso pubblico il nuovo rapporto di Accenture, Accenture Mobility CIO Survey 2013 che analizza i trend di base che interessano il mercato Mobile e le opportunità di business da esso emergenti.

L’indagine ha coinvolto 400 CIO e responsabili IT ed  ha evidenziato la pervasività e la maturazione rapida della mobilità in contesti aziendali e le priorità che guidano le scelte dei CIO negli investimenti.

Gli elementi principali emersi dall’indagine si possono riassumere in quanto segue:

Il 79 percento degli intervistati percepisce la mobilità aziendale come strumento di generazione di nuovi ricavi e maggiori utili. Mentre l’investimento in nuove tecnologie per la mobilità era un anno fa al 19% del budget aziendale, quest’anno sale al 31-40%.

L’84 percento ha dichiarato che la mobility migliorerebbe in modo significativo le interazioni con il consumatore.

Più di un terzo degli intervistati ha indicato la mobility come una delle due massime priorità, mentre il 75 percento l'ha collocata tra le prime cinque. La percezione del 73% è che il settore della mobilità stia rivoluzionando il modo di fare business e che la rivoluzione in atto sia paragonabile e forse più importante di quella di Internet negli anni novanta.

Il 59 percento ha dichiarato di aver implementato una strategia per la mobility, centralizzata ed estesa all'intera azienda.

Il 36 percento degli intervistati ha indicato la generazione di ricavi attraverso il coinvolgimento del consumatore tramite dispositivi mobili come la ragione per investire nella mobility.

Il 34 percento degli intervistati ha indicato la generazione di ricavi attraverso le transazioni su dispositivi mobili come la ragione per investire nella mobility.

Per il 43% degli intervistati l’obiettivo da raggiungere è il miglioramento del servizio al cliente attraverso servizi e solzuioni in grado di garantire l'accesso, l’acquisizione e l’elaborazione immediata dei dati. Obiettivo non secondario è il coinvolgimento dei  clienti attraverso i dispositivi mobili (36%), in particolare fornendo servizi trassazionali e commercio elettronico online (34%).

Fonte: www.cioinsight.com

Gli investimenti non servono solo a sostenere le attività B2C ma anche a progettare, sviluppare e/o distribuire dispositivi e applicazioni B2B.

Al momento solo il 23% dei CIO ha adottato strategie specifiche e il 58% ha però implementato da poco una strategia mobile aziendali.

L’indagine, che ha interessato numerosi paesi, pone l’Italia (47%) tra i pionieri nella implementazione di strategie per la mobilità. Una percentuale che deriva dal fatto che il 50% dei CIO intervistati ha confermato di avere in essere iniziative finalizzate allo sviluppo di applicazioni Mobile ( 85% hanno adottato smartphone, il 78% tablet) in particolare nell’ambito delle soluzioni per la collaborazione (25%) e della condivisione di conoscenze (23%).

L’indagine di Accenture ha evidenziato anche le difficoltà che le aziende stanno incontrando, non solo in ambito IT, ma ad esempio anche HR. Le risorse umane devono infatti essere formate e saranno necessari nuovi investimenti anche per l’assunzione di nuove figure professionali con competenze specifiche in ambito Mobile.

L’ostacolo principale continua ad essere la sicurezza (45%) così come l’interoperabilità applicativa (31%) e la scarsità dei budget di spesa (41%).

Per chi volesse avere informazioni precise sulle tendenza in atto rivelate nei vari settori verticali può prendere visione del rapporto di Accenture.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


eFuture s.a.s.

Azienda digitale dedita allo sviluppo di software desktop (gestionali, utility...

Vai al profilo

MamoSoftware

Sviluppo software per passione. Ho realizzato il Gestionale AlfaDesk su piattaforma...

Vai al profilo

B p 2 srl

Dal 2001 Bp 2 offre la piu ampia scelta di software gestionale online per le aziende e la...

Vai al profilo

Digital E Srl

Digital E da più di 20 anni è una delle maggiori società nel campo dell'education e...

Vai al profilo