Ambiti di applicazione e Strategie /

Il Tablet come strumento di produttività in azienda

Il Tablet come strumento di produttività in azienda

26 Aprile 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Per SoloTablet la specificità del tablet rispetto ai dispositivi mobili che lo hanno preceduto è di essere stato percepito fin dall'inizio come strumento per il business. Il successo dell'iPad è prevalentemente consumer ma la vera rivoluzione il tablet di Apple la sta portando dentro l'azienda e in tutte le realtà organizzate per le quali l'uso innovativo della tecnologia è elemento qualificante e abilitante. Anche se i dispositivi venduti in Italia sono ancora pochi e gli utilizzi limitati, il tablet finirà per diventare lo strumento di produttività personale per definizione. Grazie ai nuovi dispositivi, alle soluzioni e applicazioni di Mobile Enterprise e al cloud.

Il modo tipico per capire cosa pensa il mercato di un prodotto o di una soluzione è di fare una indagine marketing o condurre dei focus group. In alternativa si può fare un un uso intelligente di google e dei molti strumenti ora esistenti di visualizzazione delle reti (vedi grafico sottostante sviluppato da una genzia di marketing, Method)  illustrare mappe di interesse e di relazioni e la rilevanza che in esse assume ogni singolo nodo o elemento.

Oggetto di questo articolo di approfondimento e di indagine è quanto il tablet sia percepito come strumento di produttività aziendale e strumento di lavoro per l'impresa. E' il tema di forndo del nostro progetto SoloTablet ed è un argomento molto dibattuto perchè vede lo scontro di fazioni opposte, entrambe ben agguerrite.

L'evoluzione del dispositivo mobile

Lo sviluppo storico del mobile si è evoluto dal laptop allo smartphone e ora al tablet. I laptop sono strumenti di computing facili da trasportare e utili per la creazione di contenuti ovunque si possa utilizzare il dispositivo. Solitamente questo utilizzo preferenziale dipende da schermi con dimensioni ampie, tastiera, mouse, browser, applicazioni come iTunes e Skype e un sistema operativo con applicazioni software in grado di supportare la creazione di contenuti attraverso l'uso di strumenti Office per la produttività personale come Word, PowerPoint, Excel and Outlook.

Gli smartphone sono strumendi ideali per parlare e inviare messaggi. Lo smartphone è solitamente sempre a disposizione, viene usato per leggere e gestire la posta elettronica, per accedere a Facebook e per cinguettare o spedire messaggi. E' un dispositivo che in alcuni modelli ha una tastiera touch e il altri una tastiera fisica spesso ontegrata con lo schermo ma tutto è tranne che un device produttivo per la creazione di contenuti.

Il tablet infine si pone a metà tra laptop e smartphone, mette a disposizione funzionalità simili a quelle dei PC e sistemi operativi efficienti per le attività mobile. Ma non tutti concordano nella possibilità per il tablet di sostituire il personal computing nella sua versione mobile di laptop e/o notebook.

Percezione di un fenomeno

Per molti l'iPad e il tablet non è altro che un giocattolo, un nuovo prodotto tecnologicamente perfetto per soddisfare la voglia di edutainment delle persone e il loro narcisismo individuale coltivato attraverso gadget tecnologici esteticamente belli e accattivanti.

L'introduzione dell'iPad di Apple ha avuto e sta avendo impatti importanti sullo sviluppo di altri dispositivi tecnologici e contribuirà alla convergenza in atto da tempo e che si manifesterà attraverso il consolidamento, da parte degli utenti, dei dispositivi fin qui usati quali i notebook, i netbook, gli smart-phone e gli e-reader.

Per molti questa convergenza sarà determinante a confermare la percezione di coloro che hanno visto fin dall'inizio nel tablet uno strumento per le aziende e per la loro produttività. Uno strumento capace cioè di permettere ai dipendenti-utenti una operatività diffusa e continuata nel tempo, di facilitarne la capacità produttiva, di rendere più efficienti i processi organizzativi e più fluide le filiere produttive e infine di generare maggiore soddisfazione personale dei dipendenti al alvoro.

I critici del tablet come strumento di lavoro sostengono che per il momento il nuovo dispositivo è utile prevalentemente per consumare contenuti, giocare e leggere notizie e articoli, molto meno per produrne o per utilizzare applicazioni aziendali che richiedono input di dati e elaborazioni degli stessi. La prima utilità viene ritenuta tipica del mercato consumer, la seconda per il mondo dell'impresa. Chi non ritiene il tablet strumento di produttività lo paragona alle piattaforme di personal computing esistenti e sostiene l'impossibilità di una sostituzione a breve.

Questa percezione viene smentita dai molti utenti che hanno deciso di sperimentare il loro tablet (iPad ma anche Galaxy e Xoom) in modo pesante nello svolgimento di attività solitamente svolte su un personal computer dotato di tastiera fisica e mouse.

Fonte: AdMod

Quando un tablet è meglio di un laptop o di un Notebook

Le caratteristiche tecnologiche dei nuovi tablet, iPad compreso, ne fanno un oggetto per molti versi già superiore alle piattaforme tradizionali di personal computing:

  • L'accensione è immediata e il dispositivo è come se non fosse mai disattivato. Il funzionamento è quello tipico del telefono cellulare e fa una grande differenza rispetto ai personal computer tradizionali, Windows in primo luogo ma anche Mac. Qualsiasi sia la condizione di stop di un PC, i tempi di ripartenza sono ancora oggi di molto superiori a quelli di un tablet. Operazioni importanti e urgenti come l'apertura di un documento word o l'attivazione di una presentazione sono alla distanza di un click e di un touch, il click di un bottone sullo chassis e il touch di una icona sullo schermo. Immediata è anche la connessione alla rete, sia essa 3/4G o Wi-Fi.
  • La batteria sembra durare in eterno. La vita delle batterie dei nuovi tablet arriva in alcuni casi come per l'iPad, il Galaxy Tab e lo Xoom a 10 ore di durata, un valore doppio rispetto a molti laptop in circolazione. La comparazione premia il tablet anche quando viene fatta con alcuni dei personal computer con la batteria più potente e migliore in circolazione come i MacBook. La durata delle batterie del tablet rende la vita del dipendente che lavora in mobilità molto più comoda: leggerezza nel tarsporto, minori accessori da portarsi appresso come cavi per ricaricare la batteria, possibilità di operare in posti scomodi e non raggiungibili con molti strumenti appresso come ad esempio un campo da sci o una montagna e meno stress per timore di non disporre delle risorse necessarie a completare un compito o una ttività.

 

Fonte: Visualizing.org]

  • Le dimensioni e la leggerezza rendono il tablet più trasportabile. Dopo l'uscita del tablet, da parte di tutti i produttori è partita una rincorsa alla miniaturuzzazione del personal computer portatile. Abbiamo già assistito alla nscita di una nuova categoria di dispositivi ultrabook, di ibridi tra il laptop e il tablet, di nuovi device ultraleggeri alla MacBook Air e il trend non è destinato a finire presto. Tutti i tentativi fun qui fatti non sono comunque riusciti a produrre una alternativa reale in termini di leggerezza, trasportabilità e convenienza/comodità del tablet. Le dimensioni e la forma del tablet inoltre facilita il lavoro di gruppo eliminando l'ostacolo fisico che solitamente lo schermo di un laptop frappone tra le persone impedendo una comunicazione maggiormente efficace e cinetica.
  • Può essere legato a percezioni individuali ma il tablet, grazie ai sistemi operativi utilizzati e pensati per un ambiente leggero e mobile, è più veloce della media dei laptop e notebook in circolazione. In genere il caricamento in memoria delle applicazioni e la loro esecuzione è più rapida e il 'time sharing' delle applicazioni è gestito in modo efficiente. Manca un vero e proprio multi-tasking, almeno in alcuni dispositivi, iPad incluso, ma questa mancanza spiega la maggiore velocità prestazionale rendendo l'utente maggiormente soddisfatto di quanto non sia solitamente con un sistema operativo come Windows, lento e pesante su un PC.
  • Rende semplice, intuitivo e immediato prendere appunti e aggiungere annotazioni ad un documento. Il meglio del meglio è sicuramente l'iPad grazie ad una delle molte applicazioni apposite disponibili. Le funzionalità disponibili permettono di intervenire su documenti, anche in formato PDF, digitali con le stesse modalità con cui lo si fa su documenti cartacei. Si possono sicuramente fare cose simili anche sui laptop ma il tutto non è così semplice (it's cumbersome), è meno intuitivo e manca di flessibilità
  • Il tablet è un dispositivo più sicuro di quanto non lo siano altri dispositivi fin qui oggetto di attacchi di malware e virus informatici. Più difficile infettarsi attraverso connessioni alle reti disponibili e più raro ammalarsi di malware con la stessa frequenza con cui si ammalano PC con sistema operativo Windows.
  • La mancanza di un sistema a finestre che riflette il multitasking sottostante elimina ogni fonte di distrazione dell'utente. Con una applicazione in esecuzione per volta, la focalizzazione dell'utente è meglio garantita. La focalizzazione è anche resa possibile dalla coscienza dell'utente sulla facilità e rapidità con cui si può passare da una applicazione all'altra nel caso in cui ce ne fosse bisogno.

 

Quando è necessario ovviare alle lacune del tablet: punti di debolezza da superare!

 

Se i punti di forza percepiti dagli estimatori del tablet come strumento di produttività sono molti, i detrattori e i fanatici del personal computer formato windows possono trovare facili argomenti evidenziando alcune lacune significative e che richiedono soluzioni work-around o approcci diversi.

 

  • Assenza della tastiera e del mouse. Non rilevante per chi usa il tablet per semplici annotazioni, critica invece per chi deve inserire notevoli quantità di dati. Si può facilmente ovviare con tastiere bloetooth.
  • Limitato supporto per storage locale e dispositivi USB. Molti tablet continuano a non avere supporto per interfacce e dispositivi USB. Ciò limita molto l'accesso a documenti importanti utili per le attività quotidiane di lavoro individuale o di gruppo. Vero che si può usare dropbox e altre soluzioni o servizi cloud ma la diffusione del cloud computing è ancora molto limitata e oggetto come il tablet di molte discussioni in azienda e della necessità di scelte importanti che non possono essere fatte tra il giorno e la notte.

 

Fonte: Mobiletrax

Dove il tablet è perdente se confrontato con un laptop

Se i punti di forza del tablet sono numerosi e quelli di debolezza quasi tutti gestibili, ci sono alcuni ambiti nei quali il tablet dimostra ancora la sua inadeguatezza e immaturità. L'una e l'altra possono essere facilmente superabili ma obbligano a costi maggiori che non sempre sono proponibili o accettabili a livello aziendale.

Le aree nelle quali un personal computer offre ancora migliori opzioni e servizi rispetto ad un tablet non sono molti ma possono essere determinanti in un processo decisionale aziendale a far escludere il tablet come possibile opzione:

  • Navigazione in internet  con un browser: gli ultimi dati che indicano un aumento consistente del tempo passato in rete attarverso dispositivi tablet potrebbe trarre in inganno. La realtà ad oggi è che la navigazione in rete attraverso un PC è molto poù efficace di quanto non lo sia su un tablet. Questo almeno per utenti che la rete la usano in modo diverso dal mordi e fuggi che prevale nella parte ludica e curiosa della rete. Chi usa la rete per lavoro troverà ancora oggi molto più efficace come strumento di accesso e navigazione un laptop, se in voaggio, o un desktop se in ufficio.
  • Modifica e aggiornamento di documenti: se il passaggio alla tastiera virtuale del tablet non crea problemi, la'ttività di editing sul tablet può essere altreattanto efficace di quella sul PC. Ma non tutti gli utenti vantano la stessa dimestichezza con la tastiera virtuale e molti continuano a preferire la tastera fisic del PC. Se poi è necessario disporre di un mouse le cose si complicano ulteriormente. Il mouse infatti facilita l'uso di interfacce a menu, la gestione di tabelle, il disegno e molto altro.

  • Esecuzione ed utilizzo di applicazioni software specializzate e specialistiche. Le aziende con applicazioni ottimizzate per il tablet sono ancora poche e molte sono ancora le applicazioni inutilizzabili su un dispositivo con interfaccia touch. Difficile pensare ad un passaggio rapido di queste applicazioni sul tablet e facile pensare ad una preferenza, nel loro utilizzo, da parte degli utenti rivolta al PC tradizionale.
  • Prezzo: il successo dell'iPad è anche il successo di un modello di business che ha determinato il posizionamento dei tablet con le stesse caratteristiche in segmenti di mercato ancora poco raggiungibili dalla grande massa e da parte di molte aziende con una popolazione numerosa di dipendenti. Un semplice netbook costa molto meno di un iPad, così come nella fascia alta del prezzo è molto facile trovare soluzioni di PC più economiche di quanto non lo siano quelle tablet. Il prezzo elevato non imepdirà alle aziende di fare sperimenatzioni con il tablet ma potrebbe impedirne un suo utilizzo allargato a tutti i membri dell'organizzazione.

Quali scelte si impongono all'IT

Il tablet può essere molto produttivo ma deve essere inserito nel modo adeguato all'interno dei flussi di lavoro e dei processi operativi e organizzativi. Come tutti i dispositivi tecnologici, anche il tablet è un semplice strumento tecnologico che vale per come lo si utilizza e per i risultati che produce.

Nel ridefinire o aggiornare una infrastruttura IT aziendale è sbagliato escludere a priori il tablet dalle opzioni possibili. Suggeribile una sperimentazione immediata e estesa alle aree di business e ai flussi di lavoro più adeguati per trarre vantaggi dalle nuove tecnologie e funzionalità dei nuovi dispositivi. Suggeribile anche una sperimentazione personale in modo da acculturarsi e acllimatars con quello che non è solo un nuovo device ma un paradigma di cambiamento tecnologico, culturale e sociale.

Nel decidere l'adozione dei tablet in azienda e nello scegliere il tablet e la piattaforma software più adeguati, è necessario partire sempre dal tipo di attività in cui si opera e dal tipo di lavoro che si deve svolgere con il dispositivo. E' evidente che un conto è introdurre il tablet per l'automazione della forza commerciale, diverso è se il tablet viene utilizzato per applicazioni di inseriemnto e gestioni ordini. Utilissimo per un catalogo, forse il tablet lo è meno per attività puramente amministrative, anche se l'evoluzione delle applicazioni stanno già falsificando anche questa valutazione.


 

Link utili per approfondimenti.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Nex Mobile Apps

Vai al profilo

devAPP

Community italiana di programmatori iOS (iPhone e iPad) e Android. Con devAPP, se siete...

Vai al profilo

Applix Srl

Vai al profilo

Solair

Tutti hanno diritto al Better Business

Vai al profilo