Ambiti di applicazione e Strategie /

Le tendenze della mobilità aziendale secondo Citrix

Le tendenze della mobilità aziendale secondo Citrix

04 Aprile 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Disponibile il rapporto/indagine di Citrix sulle principali tendenze in atto nella Mobilità aziendale (Enterprise Mobility Report). L’aumento delle piattaforme Android è consistente ma per ora a farla da padrona è ancora Apple. In Italia così come nel resto del mondo.

Il rapporto che Citrix produce trimestralmente sta diventando un osservatorio interessante per comprendere le varie tendenze che interessano il mondo della mobilità aziendale legato alle nuove tecnologie e dispositivi Mobile.

Il rapporto nasce dalla aggregazione di dati raccolti intervistando personale IT e realtà aziendali che stanno sperimentando applicazioni e soluzioni o hanno applicato buone pratiche nell’ambito della mobilità aziendale.

Nel suo ultimo rapporto riferito all’ultimo trimestre 2012 l’Enterprise Mobility Cloud Report indica come iOS (58% dei dispositivi in uso) è ancora, per il momento, la piattaforma di sistema operativo preferita all’interno delle aziende e in molti settori verticali di mercato, primi fra tutti la vendita al dettaglio e la ristorazione. Nel campo dei servizi, della sanità e dei trasporti la preferenza va alla piattaforma Android. A fare la differenza in molti casi è il ricorso a servizi basati sul cloud computing.

Fonte: Citrix

Complessivamente nel trimestre Android è arretrato del 2% mentre Windows 8, arrivato con molte aspettative e promosso con budget ricchi per tutto il trimestre, non ha superato il 7%, rimanendo sostanzialmente stabile.

La crescita di Android sta avvenendo soprattutto in Europa, Medio Oriente e Africa, In queste regioni Andorid si è posizionato su un 36% di market share mentre iOS è sceso al 56% di penetrazione e Windows Mobile si è attestato sul 21% crescendo di due punti.


Fonte: Citrix

Il rapporto ha raccolto anche numerosi dati relativi all’uso delle applicazioni e sulle policy aziendali messe in campo per gestire e governare il fenomeno del BYOD e della consumerizzazione dell’IT in ambito Mobile. Sono cresciute le liste di applicazioni proibite o considerate come pericolose per la sicurezza aziendale.. In queste liste o blacklist hanno finito per trovarsi anche applicazioni ormai estremamente popolari ed utilizzate come Facebook e Dropbox. L’atteggiamento più aggressivo (protettivo) da parte delle aziende sembra essere stato motivato dalle minacce ricevute e dai problemi riscontrati che hanno generato inefficienza e maggiori costi operativi.


Fonte: Citrix

Alcune aziende hanno messo nella lista nera anche le applicazioni personali che l’utente scarica per il proprio divertimento e intrattenimento come video e giochi. Applicazioni come Angry Birds, Youtube, Facebook, ecc.

A fare da contrasto alle liste di applicazioni considerate pericolose, molte aziende hanno deciso di costruire delle liste di applicazioni che possono invece essere utili per la produttività ed efficienza aziendale. Applicazioni come Evernote, NitroDesk TouchDown, Google Chrome e Adobe Reader e skype ( inserita da alcuni anche nella blacklist).

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


DUECI

Il mondo Apple per le aziende e gli ambienti di produzione - Sviluppo software su...

Vai al profilo

AteneoWeb S.r.l.

AteneoWeb è un circuito di Professionisti (dottori commercialisti, consulenti del...

Vai al profilo

Creact

Creact si occupa dello sviluppo di soluzioni mobile, web e desktop. Creact dà vita a...

Vai al profilo

PS.Mobile

PS.Mobile, software house di Bologna dal 2001, offre ai suoi clienti progetti...

Vai al profilo