Messaggio agli IT manager

15 Giugno 2011 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Paul D'Arcy executive director di Dell ne è certo! Una nuova era si è aperta e il tablet non è che una delle tecnologie che stanno aprendo il conservatorismo tipico di molte aziende e loro strutture IT a nuovi scenari e opportunità. Applicazioni web e APP, smartphone e tablet, social media e social networks, WEB 2.0 e software sociale sono tutte forze attive di una rivoluzione in atto che sta cambiando gli ecosistemi IT, formando nuove menti e forgiando nuova cultura. Le paure e le resistenze dei CIO si comprendono perchè legate ad un nervosismo comprensibile ma non giustificano alcun ritardo o lentezza nel cambiamento.

Sicurezza, perdita di controllo, integrazione applicativa, eterogeneità dei dispositivi e degli ambienti operativi, consumerizzazione, BYOD, coesistenza e convivenza di dati personali e dati aziendali sono i temi scelti da SOLOTABLET - TABLETIMPRESA per richiamare l'attenzione dei decision makers IT in azienda sulle problematiche legate all'introduzione delle nuove tecnologie in azienda. Rischi e opportunità, costi e guadagni, benefici e vantaggi sono tutte conseguenze e situazioni ancora da valutare ma la cui valenza dipenderà molto da come viene vissuta e affrontata la spinta al cambiamento e all'innovazione.

Il nostro punto di vista è che la consumerizzazione sia inevitabile ma soprattutto un beneficio e un vantaggio aziendale! Lo è perchè è un fenomeno che è sostenuto da tendenze in atto che vengono da lontano e che hanno plasmato ricerca e sviluppo, produttori e clienti ma soprattutto la mente e il comportamento di una nuova tipologia di utente e consumatore, anche nelle sue vesti di IT manager o Direttore degli Acquisti.

La consumerizzazione non è più un semplice fenomeno su cui tutti stanno parlando da tempo ma è diventato un elemento cruciale per decisioni legate al business e ad un modo di fare impresa che deve tenere conto del nuovo protagonismo delle persone, dei talenti, della soddisfazione dei dipendenti nello svolgere il loro lavoro, della reputazione del marchio e della necessità di definire nuovi modelli di business e di alimentare l'affermarsi di nuova cultura manageriale e aziendale.

Who

Alla radice dei cambiamenti in atto c'è un nuovo ruolo che le persone stanno giocando all'interno delle organizzazione e delle aziende. Il nuovo ruolo si adatta perfettamente alle mutate condizioni economiche globali e sempre più competitive e che obbligano a cambiamenti rapidi e a nuove forme di collaborazione interna tra share e stake holders aziendali. Le aziende che meglio di altre si adeguano alle novità e innovano sono le aziende che più di altre riusciranno ad attrarre talenti migliori, realizzare modelli di business vincenti e crescere sul mercato quantitativamente (market share) e qualitativamente (brand recognition).

Per assorbire e sfruttare al meglio il cambiamento i CIO e gli IT manager devono fare i conti con i trend che negli ultimi annio hanno caratterizzato il mondo della tecnologia e dell'information technology. Questi trend possonno essere riassunti in: il ruolo dei social media e dei social/professional networks come strumenti non solo personali ma di lavoro per costruire relazioni e fare affari, l'affermarsi del lavoro da casa attraverso strumenti e dispositivi mobili, l'affermarsi dei nuovi dispositivi mobili quali smartphone e tablet, l'affermarsi di nuovi modelli di business (APP, marketing, vendite ecc.), bring your own device e aspettative da parte degli utenti di una gestione IT che permetta la coesistenza di dati/device/aplicazioni personali e aziendali.

Queste tendenze in atto non possono essere fermate nè rallentate ma solo facilitate attraverso una comprensione dei nuovi bisogni da esse indotti e decisioni finalizzate a favorire l'evoluzione dell'IT verso nuove frontiere. Lo si può fare in vari modi, più o meno rapidamente, ma è fondamentale che da subito gli IT manager sviluppino appropriati business case e predispongano i budget che servono a renderli applicabili. Le problematiche sono quelle menzionate all'inizio di questo articolo a cui si aggiungono quelle legate alle risorse, alle nuove competenze, al licensing e alla compliance.

Il trend della consumerizzazione, soprattutto in Italia, è nella sua fase ancora adolescienziale ma in crescita costante e porrà una sempre maggiore pressione sul management IT e aziendale affinchè vengano fatte scelte diverse e più coerenti con la nuova realtà di mercato, sociale e tecnologica in via di formazione e affermazione. (CM)

Per approfondimenti e consulenze sull'argomento scrivete a marketing@solotablet.it

network

 


comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Omigrade s.r.l.

Omigrade è una società nata dall’idea e dalla volontà di un gruppo di...

Vai al profilo

ItacaSoft

ItacaSOFT è uno studio professionale di sviluppo software che progetta e realizza...

Vai al profilo

Giacomo Balli

I'm a freelance developer based in Italy. Have my personal projects in the AppStore...

Vai al profilo

Arsenal S.R.L.

Simulatori e visual simulation immersiva ad elevata interattivita' - con software di...

Vai al profilo