Ambiti di applicazione e Strategie /

L’inverno per il Personal Computer sta arrivando…

L’inverno per il Personal Computer sta arrivando…

20 Febbraio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Con una citazione presa a prestito dalla celebre saga di Martin sul Trono di spade, possiamo tranquillamente prevedere l’avanzare di una nuova era, già conosciuta come Post-PC. Facile prevedere il diffondersi delle nuove tecnologie Mobile. Meno semplice pronosticare quale sarà il ‘trono’ vincente tra i contendenti di oggi: Apple, Google, Samsung, Amazon e Microsoft. Fuori gara molti produttori tradizionali come HP e Dell.

La nuova era Post-PC si sta concretizzando lentamente ma insesorabilmente. L'era Post-PC rappresenta il passaggio da una architettura tradizionale basata sul binomio Wintel, ad una nuova architettura che sta nascendo fondamentalmente intorno al datacenter e alla nuvola. Un ritorno ad una architettura centralizzata molto simile a quella che era popolare e diffusa negli anni 60 e 70 e costruita intorno al mainframe. Solo nel 2012 aziende produttrici di personal computer come P e dell hanno dovuto affrontare pesanti ristrutturazione ( 27000 dipendenti in meno per HP) e rifocalizzazioni delle loro strategie (Dell). Il calo di vendite di PC è reale ed è destinato ad aumentare mettendo in difficoltà molte aziende che in questo mercato hanno dominato negli ultimi tret'anni. I segnali di una transizione ad un mondo diverso sono molti e significativi e non passano necessariamente attraverso i dispositivi hardware.

Un primo segnale forte è venuto dall’affermazione di una piattaforma come Android che, nel mercato degli smartphone, ha soppiantato l’ iPhone e sistema operativo iOS di Apple. Apple continua a dominare la scena con un modello di business fondato su profitti elevati, ma Andorid, grazie soprattutto a Samsung, sta dominando il mercato con il numero di unità vendute. Lo smartphone non è che uno dei molti dispositivi che stanno erodendo il mercato del personal computer. Allo smartphone vanno affiancati, tablet, iphablet. Chromebook, ultrabook, tablet mini, laptop ibridi, tutti dispositivi in grado di occupare spazi finora occupati dal personal computer nella sua personalità fissa desktop e mobile laptop/notebook.

A determinare l’evoluzione degli scenari futuri e l’affermarsi dell’era Post-PC ci sono vari elementi, tutti più o meno importanti così come interessanti per una valutazione odierna finalizzata alla anticipazione del futuro prossimo venturo. Questi elementi possono essere riassunti nelle pratiche BYOD in azienda e nella consumerizzazione dell’IT sul mercato consumer, dall’emergere di nuovi canali di distribuzione, dal ruolo degli ecosistemi applicativi, dalla innovazione tecnologica continua e dall’importanza dei mercati emergenti.

CONSIGLIATO PER TE:

A cosa mi serve lo smartwatch?

Le scelte prevalenti dei consumatori sono sempre più orientate alla scelta del tablet, nella sua versione da 10/11 pollici, mini, ibrida o phablet,  come dispositivo sostitutivo del laptop. E’ vero per un uso personale così come aziendale e professionale.  La scelta dei nuovi dispositivi è condizionata per il momento dall’uso della posta elettronica, dei media sociali, dei giochi e dei contenuti multimediali ( le attività tipiche del cosiddetto secondo schermo).  Gli utilizzatori di questi dispositivi non hanno bisogno per le loro attività di tastiere e mouse, in cambio ricercano display sempre più potenti e ad elevata qualità e risoluzione. Il tablet è preferito al personal computer anche da parte dei cosiddetti prosumer, utenti che ad un utilizzo leggero del dispositivo affiancano strumenti e applicazioni per la produttività personale come il pachetto Office. Questi utenti prediligono tablet ibridi, dotati di tastiera e mouse ma hanno comunque abbandonato il personal computer tradizionale.  Nelle aziende il consumatore dipendente si orienta su tablet ibridi attraverso pratiche BYOD che gli permettono di conservare l’ambiente applicativo preferito, e di lavorare con le applicazioni aziendali, più o meno integrate con le applicazioni legacy dell’azienda.  L’utilizzatore del tablet in azienda continuerà probabilmente ad avere anche un laptop e/o desktop ma l’evoluzione tecnologica in corso indica chiaramente uno scenario futuro Post-PC.

 

Fonte: www.naufragio.it

Il secondo elemento che sta favorendo il passaggio ad un’era Post-PC è l’affermarsi di nuovi canali di distribuzione. Questi canali sono principalmente provider telefonici /AT&T, Veriuzon, Tre, Vodafone, TIM, ecc.) che hanno deciso di regalare, o quasi, un dispositivo pur di accapparrarsi un nuovo utente e un nuovo abbonamento.  L’essere open source ha favorito la proliferazione di Android che con più di 50 piattaforme diverse ha ormai invaso il mercato internazionale. I nuovi canali di distribuzione che hanno determinato il successo del tablet sono gli store delle applicazioni.  Favorito per numero di applicazioni è lo store della Apple ma la eterogeneità e i bassi prezzi dei tablet Android potrebbero mutare gli scenari futuri. Sul fronte laptop il canale di distribuzione vincente rimane per il momento quello legato al mondo Windows, anche nella sua variante cloud.

L’elemento determinante nel favorire il passaggio all’era post-pc è l’affermarsi delle APP e degli ecosistemi applicativi collegati alle varie piattaforme di sistema operativo esistenti: iOS, Android, BlackBerry, Windows 8, Linux, ecc. L’ecosistema cresciuto intorno ad ogni piattaforma ne sta determinando evoluzione e successo. Si spiega così la popolarità dell’ecosistema iOS per iPhone e iPad, la crescita di quello Amazon fondato su servizi e contenuti più che su dispositivi hardware, l’affermarsi tumultuoso di quello Android soprattutto grazie al ruolo trainante di Samsung, l’affacciarsi ritardato di Microsoft con investimenti consistenti finalizzati a recuperare il terreno perduto. La diffusione di dispositivi Android Samsung sta trasformando rapidamente l’ecosistema di Google portandolo a soppiantare quello di iOS come leader del mercato Mobile.  Tutte gli altri ecosistemi sono per il momento vuoti di applicazioni o inesistenti. Molti di questi vorrebbero puntare su HTML5 ma per il momento non sanno come fare a richiamare e a coinvolgere comunità di sviluppatori troppo interessate a sperimentare le forme di guadagno associate con gli altri ecosistemi giù affermati.

Il passaggio all’era Post-Pc è determinata dalla continua e rapida evoluzione tecnologica, hardware e software. Il cambiamento più grande però sta avvenendo nell’ambito della realtà aumentata (Google Glass, iWatch ed altre tecnologie indossabili) , delle interfacce utente ( non solo tattili – Xbox, Kinect, ecc.) e nello sviluppo di nuovi dispositivi domotici (Apple TV), o per un utilizzo casalingo.

Infine a giocare un rusolo fondamentale nel passaggio alla nuova era sarà il ruolo dei nuovi paesi emergenti come Russia, Cina, Brasile e India, con le loro economie in costante crescita e mercati ricchi perhè con popolazioni numerose. Tutti questi mercati stanno esplodendo e stanno mostrando una netta preferenza per le nuove tecnologie Mobile, di cui sono anche i maggiori produttori.

Tutti questi elementi insieme stanno determinando una vera e propria rivoluzione. I dispositivi mobili con le loro interfacce mulitsensoriali, le loro APP, ecossitemi applicativi e servizi a  contorno hanno messo in crisi il modno tradizionale del personal computer così come le infratsrutture IT basate sul connubio Wintel. L’inverno per il PC sta arrivando e potrebbe arrivare anche per scoetà come Microsoft, HP, Lenovo e altre se non riusciranno a bloccare il diffondersi del virus Android e la pervasività in azienda del mondo iOS.

Fote: gardenstreetdesigns.com


 

Bibliografia: Articolo di Peter Relan su Techcrunch

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


UnlockYourBrain GmbH

UnlockYourBrain GmbH è una start-up con sede a Berlino. Crediamo fortemente nel...

Vai al profilo

MakeItApp

Makeitapp.eu è il primo social collaborative network per creare app insieme. Gli...

Vai al profilo

Padiglio

Padiglio è una rivoluzionaria custodia per iPad, e tablet in generale, che consente a...

Vai al profilo