Ambiti di applicazione e Strategie /

Tablet, lavoro e produttività personale

Tablet, lavoro e produttività personale

07 Giugno 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
La mobilità del lavoro ha cambiato il modo di lavorare e produrre. Le nuove tecnologie mobili hanno offerto le risorse, gli strumenti e le soluzioni per farlo. Da qui a dire che hanno facilitato la produttività e semplificato le attività lavorative, ce ne passa!

Le opinioni divergono sia perché è facile schierarsi per una ideologia, il PC, o per quella avversa, il tablet, sia perché non è per nulla semplice determinare quanto un tablet sia effettivamente produttivo.

L’uso prevalente che le persone ne fanno, è ancora limitato al consumo di contenuti e all’uso di applicazioni semplici come l’email, l’agenda, i contatti e poco altro. Si usa il tablet per leggere quotidiani e riviste, lo si usa per guardare film e video e per giocare. Ma è difficile sostenere che questo tipo di utilizzo possa rientrare nella categoria della produttività personale. La percezione è che ad oggi quando si parli di produttività il dispositivo di riferimento e quello più utilizzato sia ancora il personal computer laptop. Se si viaggia leggeri con il tablet è porbabile che ad essere leggero sia anche il carico di lavoro che ci si porta appresso.

CONSIGLIATO PER TE:

La fine dello smartphone

Chi ha bisogno di lavorare produttivamente con il tablet ha sicuramente bisogno di una tastiera e quindi di una qualche forma di ibridazione del suo tablet. Serve allo scopo un tablet con docking station e tastiera, con doppia batteria per una attività prolungata e con il software di produttività personale  adeguato. Il problema è che quando si ha a che fare con sistemi ibridi non tutte le soluzioni sono sempre ben integrate e ben funzionanti. Problemi ci possono essere anche per un uso collaborativo del dispositivo nel caso in cui i parametri per la connettività e l’accesso alla rete non siano state ben definiti e configurati.

La disamina delle problematiche legate ad un uso del tablet come strumento di produttività non devono suggerire la non sostituibilità del laptop. Le nuove tecnologie non sono necessariamente alternative a quelle precedenti. Soddisfano bisogni diversi e offrono nuove opportunità, anche in termini di maggiore produttività, ad esempio in mobilità. Così come siamo ormai portati a scegliere uno smartphone rispetto ad un semplice telefono cellulare, ci portiamo appresso un tablet ogni qualvolta ci mettiamo in viaggio. Lo facciamo perché è più comodo da trasportare e usare in viaggio di quanto non sia un pesante laptop, lo facciamo perché ci offre quanto basta per sbrigare in modo efficiente ed efficace attività semplici ma urgenti e lo facciamo perché è più produttivo e funzionale in ambiti nei quali il laptop non lo è.

 

Più che focalizzarsi sul livello di produttività del dispositivo in sé, sarebbe meglio farlo sull’uso che le persone ne fanno e sugli ambiti e contesti lavorativi nei quali viene maggiormente usato. Individuati gli ambiti di maggiore produttività sarebbe utile intervenire fornendo linee guida e strumenti accessori, hardware e software, adeguati. Allora sì che la produttività sarebbe maggiore e garantita!

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Sviluppo4Mobile

S4M è costituita da un gruppo di quattro amici storici, Gino, Danilo, Miriam e Luisa...

Vai al profilo

EiS Srl

Operiamo in ambito ICT come System Integrator presentando un’offerta costruita ad...

Vai al profilo

Digital E Srl

Digital E da più di 20 anni è una delle maggiori società nel campo dell'education e...

Vai al profilo

Vincenzo Falanga

Mi chiamo Vincenzo Falanga e la mia professione è l'innovazione! Tutto ciò che...

Vai al profilo