Business Intelligence /

BI e tablet, un connubio vantaggioso

BI e tablet, un connubio vantaggioso

21 Febbraio 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Il 2011 è stato caratterizzato da molti rilasci di soluzioni di Business Intelligence su ipad e tablet. IBM, SAP, RoamBI, PivotLink e altre aziende hanno aggiornato i loro prodotti rilasciandone delle versioni per iPad e tablet con nuove funzionalità anche per il mondo mobile.

Il tempo ci dirà se nel mondo tablet e Mobile emergeranno dei vincitori. Oggi assistiamo ad un vero e proprio proliferare di soluzioni di BI aziendali e personali che offrono sempre nuove funzionalità ma rendono anche più complicata in azienda la scelta di un fornitore e/o di una soluzione.

Il 2011 è stato un anno ricco di annunci. Tutti i protagonisti del mercato BI hanno aggiornato i loro rpodotti con nuove funzionalità rilasciandone una versione anche per i dispositivi mobili, iPad innazitutto. RoamBI ha rilasciato la sua versione per iPad focalizzata su un ambiente editoriale adeguato alla presentazione dei dati. SAP ha rilsciato la versione 4.0 del software Business Obkects Edge BI con alcune novità per il mobile come la geolocalizzazione. Jaspersoft ha portato sul mercato un SDK (software development Kit ) utile a migrare applicazioni di BI in ambito Mobile. In generale tutti i player del mercato BI hanno introdotto una qualche forma di supporto per la piattaforma iPad di Apple che con il 69% domina il mercato dei tablet.

La crescita dell'intero comparto Mobile suggerisce a tutte le aziende che operano sul mercato della Business Intelligence l'urgenza di una strategia Mobile finalizzata da un lato all'utente aziendale, executive e non, e dall'altra allo sviluppatore.

Il Gartner Group prevede che entro il 2013, il 33% delle funzionalità e delle attività di Business Intelligence saranno agite su dispositivi mobili. Una previsione che potrebbe sembrare aggressiva ma che in realtà sarà probabilmente superata nella pratica quotidiana, considerando il trend di crescita e diffusione dei nuovi tablet in azienda.

A favorire la diffusione della Business Intelligence Mobile non saranno soltanto i grandi player come SAP, IBM, Oracle ecc. ma molte realtà minori che, grazie alla loro snellezza e velocità, hanno immediatamente tratto vantaggio dei nuovi tablet con APP native per l'iPad e/o con lo sviluppo di applicazioni Web-based capaci di integrare facilmente le applicazioni di BI esistenti.

Tra queste realtà sono da annoverare società come MicroStrategy, la prima a portare una soluzione di BI sull'iPad nel luglio 2010, PushBI con una soluzione client in grado di portare facilemente i dati all'utente su dispositivi mobili in ambienti operativi diversi, QlikView con la soluzione QlikTech, Roambi con strumenti adatti a rendere mobili i report BI portandoli sul dispositivo dell'utente in mobilità, TIBCO leader nella BI in tempo reale per il mercato finanziario con la sua soluzione Spotfire rilasciata sull'iPad, Yellowfin con soluzioni GIS e di geolocalizzazione, e molte altre come  JackBe, Jaspersoft, Tableau.

 

A rendere particolarmente utile portare applicazioni di BI sui tablet è la specificità del tablet come strumento tattile con interfacce utenti, costruite su display ad alta risoluzione, in grado di suggerire nuove funzionalità e nuove applicazioni che sappaino sfruttare le molteplici potenzialità ineterattive dei nuovi dispsositivi. Le applicazioni di BI su un iPad o un tablet sono molto più sexy, attrattive, facili da usare e in grado di realizzare nuove user experience capaci di aumentare produttività, efficacia ma anche soddisfazione da parte dell'utente. Il futuro delle soluzioni di BI si giocherà anche sulla interfaccia grafica e utente con l'iPad che continuerà ad essere punto di riferimento e elemento di innovazione per gli sviluppatori e per gli utenti.

I vantaggi e i benefici del connubbio tablet - BI sono evidenti ma la proliferazione di applicazioni di business intelligence, soprattutto nei mercati nostrani, rendono ancora complicata la scelta della soluzione adeguata ai bisogni di un'azienda.

Utile e conveniente portare le applicazioni esistenti sui tablet, necessario integrare le nuove applicazioni mobile con quelle esistenti ma necessario anche sperimentare e provare le nuove applicazioni che sono state pensate e disegnate a partire innanzitutto dai bisogni mutati di un utente/dipendente sempre più mobile ed esigente, anche dal punto di vista della visualizzazione e presentazione dei dati sullo schermo.

 

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


ArsETmedia Srl

MOBILE MEDIA APPLICATIONS ET SOLUTIONS Sviluppo applicazioni, giochi, eBooks su iOS...

Vai al profilo

NeaLogic

NeaLogic è specializzata nella realizzazione di soluzioni mobile compatibili con...

Vai al profilo

Vincenzo Falanga

Mi chiamo Vincenzo Falanga e la mia professione è l'innovazione! Tutto ciò che...

Vai al profilo

Nexus srl

Vai al profilo