Business Intelligence /

Cresce il ruolo del Chief Data Officer

Cresce il ruolo del Chief Data Officer

30 Ottobre 2018 Gian Carlo Lanzetti
SoloTablet
Gian Carlo Lanzetti
share
Il 90% di professionisti enterprise a livello mondiale di analytics e business intelligence ha dichiarato che dati e analytics sono importanti per la trasformazione digitale delle proprie aziende e che è previsto un maggiore investimento su questi due asset nei prossimi cinque anni.

L’indicazione emerge dalla ricerca “2018 Global State of Enterprise Analytics”, che ha coinvolto 500 di detti professionisti, svolta da MicroStrategy, utilizzando i servizi di consulenza di ricerca globale di Hall & Partners.  Essa conferma che dati e analytics sono utilizzati principalmente per migliorare i processi, l’efficienza dei costi, la strategia e il cambiamento, e quando si sceglie una soluzione di enterprise analytics la sicurezza è una delle principali preoccupazioni per i decision maker a tutti i livelli.

I principali risultati della ricerca dimostrano:

  • Più dati e di qualità superiore permettono di ottenere vantaggi competitivi

Le aziende non utilizzano i dati solo per migliorare le operazioni di base, ma anche per trasformare la customer experience e creare nuovi modelli di business. Le imprese data-driven a livello mondiale dichiarano che i due principali vantaggi delle proprie operazioni di analytics sono il miglioramento dell’efficienza e della produttività (63%) così come la maggiore velocità ed efficacia dei processi di decision making (57%).

  • Il ruolo del Chief Data Officer è sempre più importante

Più della metà delle aziende intervistate (57%) ha un Chief Data Officer e questo ruolo è cruciale per la democratizzazione di dati e analytics aziendali. Secondo questa ricerca, se l’84% dei team di management ha accesso a dati e analytics delle aziende, non è così per il 48% dei dipendenti front-line, ostacolando i processi decisionali in tempo reale con un impatto anche sui profitti.

  • L’investimento aziendale in dati e analytics continua a crescere

Il 90% degli intervistati ha dichiarato che dati e analytics sono importanti per la trasformazione digitale delle proprie aziende. Gli investimenti in dati e analytics accelereranno nei prossimi cinque anni, dove il 71% delle aziende ha affermato di avere in programma ulteriori investimenti sulle operazioni correlate nel 2020. Inoltre, la ricerca ha rivelato che oltre il 95% delle aziende ha intenzione di investire un budget simile o superiore nell’assunzione di nuovi talenti in dati e analytics.

  • Fiducia e ottimismo da soli non sono sufficienti

Man mano che le aziende sfruttano i dati per accelerare la propria trasformazione digitale e rafforzare il proprio vantaggio competitivo, alcuni fattori li frenano dal muoversi ancora più velocemente. A livello globale, le tre sfide che solitamente le aziende devono affrontare sono: privacy e sicurezza dei dati (49%), democratizzazione dei dati all’interno della propria azienda (33%) e una mancanza di formazione su come sfruttare al meglio il crescente flusso di informazioni (29%). Il 45% delle aziende ha dichiarato che meno della metà dei propri dati aziendali è governata o aderente a una singola versione della verità.

  • Cloud computing, big data e AI/machine learning avranno un forte impatto sulle operazioni analytics

Gli intervistati hanno classificato cloud computing (24%), big data (20%) e AI/machine learning (18%) come i trend che, nei prossimi cinque anni, avranno l’impatto più significativo. Inoltre, la ricerca ha dimostrato che Internet of Things (16%), Digital Identity Management (12%), Blockchain (7%) e Voice/NLG (3%) seguono subito dopo in classifica. 

“Come emerge dalla ricerca, analytics e business intelligence hanno registrato finora rapidi progressi, con una forte crescita negli ultimi due anni rispetto all’ultimo decennio”, ha precisato Marge Breya, Senior Executive Vice President & Chief Marketing Officer, MicroStrategy Incorporated. “Ora ci confrontiamo con i team di diverse divisioni business, non solo con i CIO, per infondere intelligence a processi, applicazioni e device. Grazie a una strategia di analytics e a una piattaforma di tecnologia avanzata, le aziende data-driving stanno ottenendo vantaggi competitivi importanti come processi decisionali più veloci ed efficaci e performace finanziarie migliori”.

 

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Cosmobile Srl

Sviluppiamo applicazioni native per dispositivi mobili, in particolare smartphone e...

Vai al profilo

UnlockYourBrain GmbH

UnlockYourBrain GmbH è una start-up con sede a Berlino. Crediamo fortemente nel...

Vai al profilo

Centrica

Centrica progetta e sviluppa tecnologie innovative nei settori del digital imaging...

Vai al profilo

MakeItApp

Makeitapp.eu è il primo social collaborative network per creare app insieme. Gli...

Vai al profilo