Sicurezza Mobile e Privacy /

GDPR: quattro passi da compiere subito

GDPR: quattro passi da compiere subito

13 Febbraio 2018 Gian Carlo Lanzetti
SoloTablet
Gian Carlo Lanzetti
share

Akamai suggerisce quattro misure che le aziende possono iniziare fin da ora ad adottare per dimostrare al Garante per la protezione dei dati personali (Data Protection Authority o DPA) di aver implementato un adeguato approccio basato sui rischi relativamente alla protezione delle proprietà web:

  • Imparare dagli errori altrui
CONSIGLIATO PER TE:

Tutti connessi, tutti a rischio?

Se un'azienda attende di essere attaccata prima di rispondere ad una nuova minaccia, è molto più difficile che riusca a difendersi con successo. I fornitori dei servizi di sicurezza che proteggono le aziende in tutto il mondo sono in grado di individuare le minacce tempestivamente in un punto e applicare quanto hanno appreso a tutti gli altri clienti prima che venga sferrato un attacco.

  • Aggiornare e documentare le regole del Web Application Firewall

Nel caso di una violazione della sicurezza, il DPA richiederà le prove delle azioni intraprese per ridurre l'impatto di un eventuale attacco. Pertanto, per le proprietà web, è prioritario dimostrare che l'azienda abbia implementato un efficace Web Application Firewall, tenendolo costantemente aggiornato per rispondere allo scenario delle minacce in continuo mutamento.

  • Controllare l'accesso da parte di terzi ai dati personali

Consentire a terzi di accedere ai network è una necessità aziendale; tuttavia, questo accesso può porre a rischio sia i dati personali sia la sicurezza generale. Pertanto, se le aziende vogliono essere in grado di provare ai DPA la validità delle proprie misure di mitigazione dei rischi, è fondamentale garantire l'implementazione di un sistema in grado di tracciare gli accessi alle reti e di mitigare il rischio di accessi non autorizzati.

  • Alzare una barriera tra la rete e le potenziali minacce

Se la prima linea di difesa di un'azienda si trova lungo il perimetro della sua rete, la minaccia è già troppo vicina. Alzare una barriera tra l'infrastruttura di un'azienda e i potenziali autori di cyber attacchi, ad esempio avvalendosi di un Content Delivery Network, può aiutare a garantire che le minacce vengano rilevate prima che diventino un problema, nonché consentire all'organizzazione di gestire il traffico durante gli attacchi DoS (Denial of Service).

Grazie alla propria piattaforma cloud di delivery più estesa e affidabile al mondo, Akamai supporta i clienti nell’offerta di experience digitali migliori e più sicure da qualsiasi dispositivo, luogo e momento. Con oltre 200.000 server in 130 paesi, la piattaforma la società garantisce protezione dalle minacce informatiche e performance di altissimo livello. Il portfolio Akamai di soluzioni per le web e mobile performance, la sicurezza sul cloud, l’accesso remoto alle applicazioni aziendali e la delivery di contenuti video è affiancato da un servizio clienti affidabile e da un monitoraggio 24x7.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Basefloor S.r.l.

"Basefloor Mobile" è lo strumento quotidiano di lavoro per un efficacie e veloce...

Vai al profilo

RAD Solutions S.R.L

Distributore GeneXus per Italia e Svizzera

Vai al profilo

NBF Soluzioni Informatiche s.r.l. - Shopping Plus

NBF Soluzioni Informatiche s.r.l. opera nel mondo dell’Information Tecnology ed...

Vai al profilo

Inglobe Technologies Srl

Fondata nel 2006 essa basa la sua professionalità sull'esperienza e la competenza di un...

Vai al profilo