Sicurezza Mobile e Privacy /

Prevenzione contro attacchi informatici targati 2013

Prevenzione contro attacchi informatici targati 2013

02 Gennaio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
In base ai molti rapporti sulla sicurezza pubblicati nel 2012, nessuno dovrebbe sentirsi completamente sicuro. Il 2013 si presenta come un anno a rischio a causa di un aumento dei rischi di pirateria e delinquenza digitale e online. Soprattutto a causa della proliferazione e pervasività dei dispositivi mobili in casa, sul lavoro e in mobilità.

Secondo il rapporto/indagine pubblicato da Lookout sulla sicurezza informatica, nel 2013 la possibilità di essere vittime di un attacco di pirateria informatica è doppio rispetto a quanto successo nel corso del 2012. Il rapporto dal titolo '2013 Mobile Threat Predictions', fa alcune previsioni sul livello attuale del sistema opertaivo Android e sul mercato Mobile in generale.

Secondo il rapporto entro la fine del 2013 quasi 20 milioni di persone sperimenteranno i risultati nefasti di un malware o attacco alla privacy dei deti seinsibili e personali. La previsione nasce dalla rilevazione di dati effettuata durante l'intero anno 2012 e da una stima sulle attività di criminalità digitale che potrebbero caratterizzare il 2013.

Secondo Lookout il 72% del malware scoperto nel 2012 sulle pittaforme Andorid era finalizzato a frodi e furti, spesso realizzati attareverso semplici programmi attivati attareverso servizi di uso comune come gli SMS. Questa categoria (frode e furto) di malware è destinata a confermarsi e a crescere nell'aerco dell'anno appena iniziato. Questo nonostante le molte misure anti-frod e anti.malware introdotte nella nuova versione di sistema operativo Andorid JellyBeab 4.2.

Probabile, anzi quesi certo, un aumento delle attività di spamming e phishing. Questo tipo di attività, unitamente ai malware sopra citati, dovranno essere oggetto prioritario di analisi e contromisure da parte delle aziende, soprattutto da parte di quelle che hanno adottato e implementato programmi e progetti di BYOD.

Il 2012 è stato, secondo gli analisti di Lookout, un anno di sperimentazioni e tentativi mirati ad individuare falle e porte di ingresso nell'uso che dei dispositivi mobili gli utenti facevano, per uso personale, professionale e aziendale. Questi tentativi, molti dei quali fortunatamente falliti, hanno fatto crescere la consapevolezza delle persone e delle aziende e le hanno incentivate a predisporre adeguati struymenti e comportamenti di difesa

Nonostante una maggior consapevolezza i rischi saranno, per tutti il 2013, molto elevati e richiederanno molta attenzione e maggiori investimenti di quanto non sia stato fin qui fatto.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Raffaele Gentiluomo

Computer Grafica

Vai al profilo

Camagames

We’re the Camagames, founded Matteo Carretti to gather on music, graphic and...

Vai al profilo

Inglobe Technologies Srl

Fondata nel 2006 essa basa la sua professionalità sull'esperienza e la competenza di un...

Vai al profilo

FW LAB AC

Sviluppatore Italiano specializzato nello sviluppo di software per dispositivi...

Vai al profilo