Sicurezza Mobile e Privacy /

Sicurezza, smartphone, tablet a rischio App

Sicurezza, smartphone, tablet a rischio App

13 Giugno 2011 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Le attività degli hacker sono in costante crescita e non sembrano destinate a diminuire. Gli attacchi rivolti ad aziende, enti e organizzazioni pubbliche e private passano oggi prevalentemente attraverso dispositivi mobili che più di altri sembrano essere diventati il target preferito da aprte di hacker e malintenzionati vari. Il rischio per i dispositivi mobili risiede soprattutto nelle APP e nei comportamenti indotti legate ad un loro utilizzo.

La nuova frontiera della sicurezza digitale è secondo studi recenti di operatori nel mercato della sicurezza quella dei dispositivi mobili, sempre più esposti ad attacchi informatici e di minacce crescenti e pericolose. Secondo uno studio di Juniper ad essere presi di mira in questo peiodo sono soprattutto i dispositivi con sistema operativo Android (  +40% di malware nell'ultimo anno, +400% rispetto allo stesso periodo di un anno fa ). Messaggi simili finalizzati a richiamare attenzione e iniziative aziendali rispetto al problema della sicurezza sui dispositivi mobili, vengono anche da aziende come Accenture da sempre impegnate a garantire efficienza e continuità operativa ad aziende medie e grandi che non possono permettersi blocchi produttivi e operativi di qualsiasi tipo.

Nessuno nega i vantaggi dei nuovi device ma molti evidenziano i rischi associati alla interconnessione che essi rendono possibile tra vita personale e attività professionale e lavorativa. Questi dispositivi sono facili da perdere e da rubare mettendo a rischio maggiore dati personali e aziendali che possono finire nelle mani di malintenzionati casuali o alla ricerca di facili guadagno sul mercato nero delle informazioni e di Internet. Il problema nasce dalla quantità di dati che questi dispositivi sono in grado di incamerare e dalla mancanza sugli stessi di strumenti solitamente disponibili su PC quali prodotti di antivirus e crittografia dei contenuti.

Ma il rischio più grande nasce dalle APP ( quasi 600mila solo quelle sviluppate ad oggi per iOS e Android ), imossibili, per numerosità e varietà, da monitorare e controllare per verificarne conformità alle regole della sicurezza digitale. Il pericolo maggiore nasce, oltre che dai social networks, anche dalle applicazioni sviluppate in casa per usi personali. Limitazioni, controlli e vincoli sono spesso percepiti dagli utenti come fastidiosi e inutili ma è indubbia l'urgenza e la necessità di costruire una nuova cultura legata alla sicurezza che passi anche da una analisi più attenta del fenomeno tablet e APP.  Stesse problematiche, associate al modello delle APP e ai tablet come dispositivi end-point, valgono per i mondi Cloud, in particolare quando questi nascono da iniziative di piccole società non dotate necessariamente delle risorse finanziarie e tecniche per proteggere al meglio i loro data center e la loro connettività.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Alternative Apps

Alternative Apps design and develop applications for iPhone/iPod and iPad.

Vai al profilo

The Box Srl

The Box S.r.l. nasce dall’esperienza dei suoi soci fondatori e di Arka Service S.r.l...

Vai al profilo

Synesthesia srl

Synesthesia si occupa di Information Technology da oltre un decennio. Diamo vita alle...

Vai al profilo

NeaLogic

NeaLogic è specializzata nella realizzazione di soluzioni mobile compatibili con...

Vai al profilo