I protagonisti si raccontano /

Dal palmare al tablet, grazie a PalmoSoft

Dal palmare al tablet, grazie a PalmoSoft

25 Maggio 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
SoloTablet ha intervistato Maurizo Moretti, Sales Manager di PalmoSoft, una società che della focalizzazione e competenza nell'area palmari e negli ambienti operativi più utilizzati come iOS, Android e Windows Mobile ha fatto un ambito di eccellenza.

SoloTablet intervista i protagonisti del mercato delle applicazioni TABLET per l’impresa.

SOLOTABLET: Cominciamo con un breve racconto sul perché avete deciso di investire nel mercato dei tablet. Quali sono state le motivazioni economiche, di mercato e strategiche che hanno mosso le vostre scelte.

L’azienda (il nome la dice lunga, PalmoSoft S.r.l.) nasce con la convinzione che i palmari e in generale l’informatica applicata al mobile abbia più di una possibilità.

Nel tempo abbiamo realizzato applicazioni dai gloriosi Palm, ai Windows Mobile, ai Tablet PC, fino agli attuali Ipad e Android.

Il tablet ha essenzialmente due innovazioni rispetto ai palmari: il grande schermo che rende le applicazioni maggiormente fruibili da tutti e una capacità elaborativa che è diventata nel tempo molto maggiore del classico “palmare”.

SOLOTABLET: Cosa pensate dei nuovi dispositivi mobili e come li posizionate sul mercato consumer e aziendale?

I dispositivi mobili sono entrati nella vita di tutti i giorni e permea l’attività quotidiana. Rispetto al classico PC è fruibile stando seduti comodamente sul divano, o sui sedili di un treno, o ancora mentre siamo all’aperto rendendolo un compagno inseparabile nella vita quotidiana.

SOLOTABLET: Secondo alcuni i tablet non possono rappresentare ancora una valida alternativa al personal computer per motivi di sicurezza, integrazione con ambienti IT esistenti, supporto e assistenza. Voi cosa ne pensate?

E’ evidente che alcuni lavori che vengono fatti utilizzando un personal computer sono naturalmente collegati ad un utilizzo tradizionale (tastiera + postazione fissa). Se dobbiamo redigere una relazione, scrivere un pezzo, caricare delle informazioni sulle schermate di un gestionale, programmare, disegnare, scrivere email, il PC più tradizionale sarà ancora lo strumento migliore.

Certo, consultare un listino o un catalogo e da questo fare l’ordine, in qualsiasi luogo... non ha prezzo!

Per ciò che riguarda la sicurezza, ormai gli strumenti sono nati e naturalmente integrati con gli strumenti adeguati per prevenire problemi di qualsiasi genere.

L’integrazione merita un capitolo a parte, perchè è qui che si gioca la parte più importante nella gestione delle applicazioni sul mondo mobile. Avere le informazioni velocemente, anche in caso di mancanza di segnale dell’operatore mobile è fondamentale per chi esegue operazioni critiche.

Il supporto e l’assistenza sono resi sempre più semplici proprio dalla semplicità d’uso dei sistemi operativi che rendono intuitivo ogni passo rendendo l’assistenza ridotta al minimo.

SOLOTABLET: Molti analisti stanno evidenziando con curiosità e attenzione un passaggio epocale che collocano da qui al 2015. Secondo voi il fenomeno in azienda subirà delle accelerazioni o verrà rallentato dalle problematiche sopra elencate?

A mio avviso il passaggio epocale è già in corso.

SOLOTABLET: Descriveteci le vostre applicazioni e soluzioni evidenziandone i vantaggi, i benefici e gli elementi di differenziazione rispetto alla concorrenza.

Le nostre applicazioni mobili sono quelle più comunemente utilizzate dalla forza vendita e dalle aziende che hanno lavoratori “nomadi”. Le applicazioni fornite da noi hanno la connotazione di essere multi-piattaforma e di essere pacchettizzate permettendo quindi con la stessa applicazione di abbracciare più ambiti. Questo vuol dire vantaggio competitivo perchè l’applicazione pacchettizzata consente, nel tempo, di garantire l’investimento: faccio due esempi. Un cliente che ha comprato un nostro prodotto nel lontano 2002, oggi può con poca spesa, portarlo sulle nuove tecnologie, o ancora, un altro cliente che ha comprato il nostro prodotto nel 2010, oggi può aggiornare il software con decine e decine di nuove funzionalità e di miglioramenti introdotti senza nessun costo aggiuntivo.

SOLOTABLET: Chi sono i vostri concorrenti principali? Quelli nostrani o i grandi produttori di software che stanno predisponendo piani e programmi per dominare i nuovi mercati?

C’è un po’ di tutto, da concorrenti che investono per entrare in questo business, alle società più vicine a noi che hanno fatto del mobile la loro storia. L’importante è che siano aziende serie, che abbiano conti e bilanci in regola e che rispettino le regole comuni (come avere persone in regola), per il resto chi ha il prodotto migliore è giusto che vinca.

SOLOTABLET: Avete dei modelli di business particolari utili, come ad esempio il noleggio, a rendere più facile e morbido per le aziende l’introduzione dei tablet nella infrastruttura IT corrente?

Diciamo che l’hardware, soprattutto di fascia consumer (meglio dire di largo consumo) ha dei margini ridicoli e ormai io consiglio sempre di comprare, se possibile, attraverso i carrier che possono fornire prezzi e modalità molto competitive...

SOLOTABLET: La vostra soluzione è semplice da implementare o richiede interventi e sviluppi aggiuntivi?

Essendo un programma pacchettizzato è estremamente semplice da implementare, soprattutto se già il software gestionale è integrato con la nostra gestione (i maggiori produttori sono già integrati con il nostro software).

SOLOTABLET: Avete programmi e piani per sviluppi futuri? In particolare per nuove applicazioni, soluzioni verticali, sistemi operativi, piattaforme ecc.?

Certamente questo è un momento di investimento a 360 gradi, intanto per competere occorre rendere lo strumento sempre più strumento di comunicazione e quindi stiamo integrando sistemi per la gestione di contenuti. In più abbiamo in mente di espandere il nostro client per gli agenti ai sistemi operativi più innovativi, così come stiamo realizzando una versione speciale (e sostanzialmente gratuita) per i singoli agenti.

SOLOTABLET: Cosa pensate del mercato italiano?

L’imprenditoria sa che questo è il momento di accelerare l’innovazione, e l’introduzione del tablet, in qualsiasi sfaccettatura, è sicuramente il modo migliore per integrare l’automazione a tutti i livelli aziendali.

Il lavoro da fare, quindi, è tanto, anche se a volte la guerra dei prezzi fa capire come questo mercato, visto da tutti gli operatori ICT come l’unico mercato destinato a sicura crescita, rimane un po’ drogato da una miriade di nuovi attori.

SOLOTABLET: Cosa ne pensate di una iniziativa come SOLOTABLET? Avete idee da suggerire?

Salutiamo con entusiasmo l’iniziativa, sicuramente c’è bisogno di un punto di riferimento per tutte le persone che utilizzano tablet senza distinzione alcuna (nemmeno di sistema operativo!).

 


 

Per comunicare con noi potete scrivere a info@solotablet.it e a marketing@solotablet.it

Potete anche chiamarci direttamente contattando Carlo Mazzucchelli al 348 2511619.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


gandgapp

Sviluppatore Android

Vai al profilo

Omnys Srl

Azienda ad alta specializzazione ITC (Information & Communication Technology) con...

Vai al profilo

Centrica

Centrica progetta e sviluppa tecnologie innovative nei settori del digital imaging...

Vai al profilo

Andrea Parisse

Enterprise Architect Sono laureato in Informatica e lavoro nel settore ICT di una...

Vai al profilo