I protagonisti si raccontano /

SoloTablet intervista gli sviluppatori di APP italiani: Fabio Collini

SoloTablet intervista gli sviluppatori di APP italiani: Fabio Collini

04 Dicembre 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Fabio Collini, uno sviluppatore su piattaforme Android, ci racconta come una applicazione sviuppata per gioco si sia evoluto in una soluzione utile denominata Apps Organizer e scaricata da tre milioni di persone. La nostra sedicesima intervista!

SoloTablet intervista i protagonisti italiani del mercato delle applicazioni Mobile: Fabio Collini



SOLOTABLET: Ci può raccontare qualcosa di lei e dirci in che modo la sua offerta si posiziona nel mercato Mobile?

Mi occupo di sviluppo software su piattaforma Android dal 2009, ho iniziato con una applicazione creata quasi per gioco che poi si è evoluta in qualcosa di più serio. Adesso Apps Organizer, la prima applicazione che ho rilasciato sullo store Android, ha quasi 3 milioni di download e anche Folder Organizer sta riscuotendo un bel successo.

L'esperienza che ho maturato con le mie applicazioni la sto sfruttando anche in OmniaGroup, l'azienda in cui tutt'ora lavoro. Infatti stiamo proponendo soluzioni mobile per smartphone e tablet, soprattutto su piattaforma Android ma anche su iOS.

Insieme ad alcuni colleghi ho fondato il blog cosenonjaviste.it in cui parliamo di sviluppo di applicazioni enterprise su piattaforma J2EE e di sviluppo per Android. Negli ultimi due anni ho partecipato a molte conferenze incentrate nello sviluppo software tenendo in alcuni casi anche alcuni talk sullo sviluppo di applicazioni Android.

SOLOTABLET: Il tablet, unitamente alle tecnologie Cloud, Social e Mobile è strumento potente della rivoluzione digitale in atto. Lei cosa ne pensa? Semplice evoluzione tecnologica o vera rivoluzione?

La mia idea è che siamo all'inizio di una vera rivoluzione. Alcuni anni fa la maggior parte degli utenti internet era davanti a un computer fisso, da qualche anno i computer fissi stanno quasi scomparendo dal mercato in favore dei portatili. Il prossimo passo secondo me saranno i tablet al posto dei portatili, è solo una questione di tempo.

SOLOTABLET: La diffusione di dispositivi mobili, telefoni cellulari,smartphone e tablet hanno drasticamente cambiato il mercato (consumer e business). Facile attendersi altre novità future. Cosa ne pensa e come vede il ruolo delle nuove tecnologie nelle attività delle aziende?
In ambito aziendale gli smartphone stanno già dominando il mercato, poter leggere la mail in mobilità è importante per molti lavoratori. I tablet stanno facendo un po' più di fatica ma sicuramente entreranno nel mondo business soprattutto per i lavori di rappresentanza.

SOLOTABLET: Cosa pensa dell’attuale mercato Mobile italiano e perché ritiene utile investirvi? Che opportunità ci sono?
Sicuramente altri mercati sono molto più avanti nel mobile rispetto a quello italiano ma la situazione sta cambiando rapidamente anche in Italia.

La crisi globale sta rallentando il mercato ma nei prossimi anni molte aziende investiranno nel mobile anche in Italia, sarà molto importante farsi trovare pronti dai nuovi potenziali clienti.

Ma il bello delle piattaforme mobile è che attraverso gli store si può puntare in modo semplice al mercato globale. Vedendo le statistiche di distribuzione delle mie applicazioni ci sono molti mercati interessanti, oltre agli Stati Uniti anche Corea e Giappone hanno bacini di utenza molto vasti in quanto gli smartphone sono diffusissimi in questi paesi.

SOLOTABLET: Cosa pensa dei nuovi dispositivi mobili e come li posiziona sul mercato consumer e aziendale?
Ultimamente sono affascinato dai tablet 7 pollici, secondo me avranno un grande successo nel mercato consumer in quanto sono molto più leggeri e comodi dei 10 pollici senza compromettere troppo la user experience.

Sono molto curioso di vedere come andranno le vendite dei tablet Android 7 pollici che grazie a un prezzo molto aggressivo potrebbero cambiare il mercato dei tablet.

SOLOTABLET: Qual’è la sua visione del mercato delle piattaforme Mobile: iOS, Android, Windows 8, HTML5 e BlackBerry?
Per adesso è una lotta a due fra Android e iOS, secondo me si sta riproponendo una storia già vista nel mercato pc. Il primo sistema operativo per pc con finestre e mouse è stato sviluppato da Apple ma il primo con diffusione di massa è stato Windows. I computer Apple non sono scomparsi ma sono diventati un prodotto di qualità ma anche abbastanza costoso. Nel mercato mobile sta succedendo la stessa cosa, il mercato è stato letteralmente creato da Apple ma la diffusione di massa c'è attualmente soprattutto grazie ad Android. Adesso gli smartphone Android hanno un prezzo medio generalmente più basso mentre quelli Apple sono sicuramente di qualità ma più costosi.

Le alternative potrebbero esserci ma stanno stentando, Windows 8 è promettente ma non mi piace l'idea di unificare le app per mobile e pc, sono due piattaforme troppo diverse ed è giusto che le app siano diverse.

Di HTML5 si parla ormai da diversi anni, per alcune applicazioni semplici va benissimo ma non convince fino in fondo. Sicuramente semplifica lo sviluppo multipiattaforma ma creare una app complessa con HTML5 non è così semplice come può sembrare.

A Gennaio esce BlackBerry 10, se ne parla bene ma forse è già troppo tardi. Supporterà le applicazioni scritte per Android, decisione saggia ma non era meglio passare direttamente ad Android magari con personalizzazioni importanti?

SOLOTABLET: Quali sono secondo lei le barriere all’ingresso del  tablet nell’uso personale e in quello aziendale (pubblico e privato) e cosa suggerite di fare per superarle?

La barriera più grande è il costo ma è solo una questione di tempo e i prezzi scenderanno. Un altro fattore che rende i tablet un dispositivo non troppo “mobile” è il peso, purtroppo per adesso quasi nessun produttore ha puntato a creare un tablet 10 pollici ultraleggero.

SOLOTABLET: I nuovi dispositivi mobili sono destinati a sostituire il PC o sono una semplice evoluzione tecnologica dello stesso?
Per l'uso personale secondo me un tablet va benissimo per la maggior parte delle persone, in ambito aziendale invece la questione è più complicata.

Molti software usati in ambito lavorativo sono tutt'altro che intuitivi ma permettono una produttività molto alta difficilmente raggiungibile su un tablet. Se penso a come utilizzo il mio portatile per sviluppare non mi ci vedo davanti a tablet, nonostante il multitouch la tastiera di un pc è un'altra cosa rispetto a quella di un tablet!

SOLOTABLET: Ci può descrivere quali sono gli ambiti applicativi in cui è focalizzata la vostra proposta Mobile (app, servizi, soluzioni ecc.)?
Per adesso sto continuando a sviluppare Folder Organizer, ho rilasciato da poco una nuova versione in cui ho cambiato quasi totalmente l'interfaccia grafica.

In OmniaGroup stiamo mettendo a punto un software destinato alle aziende che vogliono portare il proprio catalogo prodotto su dispositivi mobile. E' un mercato secondo noi interessante in quanto molte aziende hanno dei rappresentanti che presentano i propri prodotti su un pc portatile o addirittura su un catalogo cartaceo. Presentare i prodotti su un tablet è senza dubbio di effetto ma anche molto utile in quanto può permettere di creare ordini mentre si “sfoglia” il catalogo.

Oltre a questo ultimamente ho tenuto alcuni corsi di formazione e consulenze rivolti ad aziende che vogliono partire nello sviluppo di applicazioni Android.


SOLOTABLET: Ci può descrivere i vostri progetti/APP principali?

L'applicazione che mi ha dato più soddisfazioni è senza dubbio Folder Organizer, come molte altre applicazioni di Android è fortemente integrata con il sistema operativo, la home in particolare. Permette di creare delle cartelle e degli widget sulla home organizzando applicazioni, bookmark e contatti con delle etichette in stile gmail.

Ha avuto un discreto successo soprattutto all'inizio in quanto nelle prime versioni di Android la gestione delle cartelle non era molto comoda da usare e quindi molti utenti usavano una applicazione esterna. Su Android 4 la gestione delle cartelle è migliorata molto ma tanti utenti continuano a usare Folder Organizer soprattutto quando hanno molte applicazioni installate nel device.

SOLOTABLET: Cosa pensa di una iniziativa come SOLOTABLET?
E' una iniziativa molto interessante in quanto è uno dei primi siti che parla del mercato mobile dal punto di vista aziendale.


SOLOTABLET: Ha idee da suggerire?

Per adesso no, secondo me siete sulla buona strada, continuate così!

 


Per comunicare con noi o richiedere una intervista potete scrivere a marketing@solotablet.it
Potete anche chiamarci direttamente contattando Carlo Mazzucchelli al 348


comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Surplex GmbH

Surplex è una società leader nella fornitura di macchinari usati, attiva in tutto il...

Vai al profilo

UnlockYourBrain GmbH

UnlockYourBrain GmbH è una start-up con sede a Berlino. Crediamo fortemente nel...

Vai al profilo

DidApp

App didattiche per la prevenzione dei disturbi dell'apprendimento

Vai al profilo

ItacaSoft

ItacaSOFT è uno studio professionale di sviluppo software che progetta e realizza...

Vai al profilo