I protagonisti si raccontano /

SoloTablet intervista gli sviluppatori di APP italiani: Invenktion

SoloTablet intervista gli sviluppatori di APP italiani: Invenktion

29 Novembre 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Undicesima intervista ai protagonisti, spesso giovani e creativi, del mercato mobile italiano. Questa volta a raccontarci una idea, un percorso e un progetto sono Marco Uberti e Andrea Grilli di Invenktion, una realtà che parla inglese per raggiungere mercati internazionali ma è italianissima con sede a Lecco, 'between lakes and mountains'. La società è composta da due giovani che si definiscono 'interactive media professionals'. In questa intervista Marco e Andrea ci raccontano la storia della loro società e dei successi fin qui ottenuti. 

SoloTablet intervista i protagonisti del mercato italiano delle applicazioni Mobile:  Invenktion

Per saperne di più sulle APP di Invektion potete visitare il Samsung Apps Store


 

SOLOTABLET: Vi presentate come un sodalizio di due persone creative, amiche e che amano i videogioghi. Ci racconta qualcosa di più del vostro progetto e di come sta andando? Lo sviluppo lo fate nel tempo libero, mai pensato di farlo diventare un’attività imprenditoriale?

Lavoriamo nella Ricerca e Sviluppo di Agomir S.p.A. (www.agomir.com ), società di Lecco che da oltre trent'anni si occupa di produzione di software gestionale. Operiamo su Invenktion (www.invenktion.com) nel tempo libero e comunque nello spirito della ricerca e sviluppo che conduciamo anche per lavoro

Agomir sostiene la nostra iniziativa per la valutazione di eventuali forme di collaborazione ed espansione oltre all'attività attuale

Esatto, ci siamo conosciuti nella azienda dove lavoriamo attualmente (vedi sopra) ed abbiamo intrapreso questa avventura per divertimento, nel nostro tempo libero oltre che per approfondire tematiche tecnologiche di interesse, quale lo sviluppo mobile. Ci siamo orientati sulla piattaforma Android in quanto avevamo già esperienza con il linguaggio di programmazione Java.
Abbiamo studiato le tipologie di gioco presenti in Google Play ed abbiamo provato ad introdurne una nuova, una sorta di “gioco di disegno”. Man mano che prendeva forma ci piaceva sempre più, così abbiamo studiato una storia ed un game play avvincente, così è nato “Fastest Painter”

Poco dopo il lancio, Samsung Corea ci ha contattato per una collaborazione in vista dei nuovi Galaxy note 10.1 e Galaxy note II, debuttando cosi su tutti i dispositivi Galaxy Note II in modalità “live demo” in ogni media store del mondo (MediaWorld, Saturn etc…).

Ad agosto Samsung ci ha invitato alla fiera IFA di Berlino in qualità di partner e ci ha preparato uno stand dedicato per promuovere il Galaxy Note 2. Il giorno prima della fiera inoltre abbiamo parlato in qualità di partner al Samsung Developer Day che si è tenuto al Tempodrom di Berlino.

Ora stiamo collaborando nuovamente con Samsung per il lancio del secondo capitolo di “Fastest painter”, ovvero “Monsters Discovery”
Questo sempre nel tempo libero, in futuro vedremo se lanciarci in una attività imprenditoriale, magari non solo in ambito gaming, ma anche education.

SOLOTABLET: Il tablet ha rivoluzionato la percezione della tecnologia e del digitale. La prima è diventata una commodity di cui non si può fare a meno, il secondo qualcosa ancora da scoprire e comprendere nella sua utilità. Vero, falso, riferito solo all’Italia….?

E’ vero, oggi siamo circondati dalla tecnologia e risulta quasi impossibile al giorno d’oggi vivere senza una connessione internet, sia nella vita privata che in quella professionale. Di sicuro ha cambiato le carte in tavola di molti mercati aprendo nuovi fronti, ma soprattutto nuove opportunità.

SoloTablet: La diffusione di dispositivi mobili, telefoni cellulari, smartphone e tablet hanno drasticamente cambiato il marketing. Facile attendersi altre novità future. Cosa ne pensa e come vede il ruolo delle nuove tecnologie nelle attività marketing delle aziende?
Le aziende non devono sottovalutare l’utilità della tecnologia, specie in questi momenti di crisi. Vedo spesso l’impatto prorompente che ha una campagna di marketing dove si parla di mobile o compatibilità di un prodotto per i dispositivi mobili. Magari i clienti non ne hanno effettivamente bisogno, ma vengono allo stesso attratti da queste tematiche.

SOLOTABLET: Il tablet, unitamente alle tecnologie Cloud, Social e Mobile è strumento potente della rivoluzione digitale in atto. Lei cosa ne pensa? Semplice evoluzione tecnologica o vera rivoluzione?

Credo che non sia una vera e propria rivoluzione, a differenza del passaggio da PC a notebook. Il tablet risulta più comodo da usare quando si è fuori dall’ufficio, ma le funzionalità che offre sono meno potenti di un notebook, almeno per ora. Il tablet non può ancora sostituire un notebook.

SOLOTABLET: Cosa pensa dell’attuale mercato Mobile italiano e perché ritiene utile investirvi. Ritenete che il mercato dei giochi sia il più interessante perché il più frequentato o perché il posto giusto dove stare per futuri guadagni e progetti imprenditoriali?

Il mercato dei giochi è molto interessante perché è popolato dalle nuove generazioni, quindi non c’è più il problema di non saper usare la tecnologia, è tutto più naturale e nativo. La spesa della singola app è ridicola, il costo minimo di un caffè può far guadagnare moltissimo se si considerano i numeri di download della apps. Mi pare che in Italia la diffusione dei dispositivi mobili sia abbastanza elevata e lo dimostrano anche le statistiche di sownload delle nostre applicazioni. Anche gli sviluppatori non mancano anche grazie al fatto che gli App Store rendono la distribuzione del software globale e semplficata.

SOLOTABLET: Cosa pensa dei nuovi dispositivi mobili e come li posiziona sul mercato consumer e aziendale in termini di utilità, comodità, connettività, ecc.

Sono molto utili e comodi, specie per lavoro. La connettività oramai è ovunque  e una volta che ci si abitua ad averla è difficile rinunciarvi. Anche nella vita privata c’è stata una vera e propria rivoluzione. Ora le notifiche di nuove mail, messaggi o altro sono sempre in tempo reale e questo sta cambiando anche le modalità e gli orari lavorativi, non si lavora più solo nello spazio aziendale, ma ovunque e in ogni momento.

SOLOTABLET: Come dipendenti d’azienda cosa pensate del tablet? Quali sono le barriere all’ingresso del tablet come strumento di lavoro nell’uso aziendale e qual è il ruolo che il management IT dovrebbe giocare e/o sta giocando?

Sono molto utili per scopi promozionali, per slide show e presentazioni. Per lavorare non sono molto pratici, non sono ancora in grado di sostituire i PC almeno per chi deve scrivere molto e necessità di software potenti e specifici. Per agenti o commerciali invece possono risultare un’arma vincente e spesso lo sono dato che permettono di fare demo in tempo reale grazie agli schermi relativamente grandi dei tablet di oggi.

SOLOTABLET: I nuovi dispositivi mobili sono destinati a sostituire il PC o sono una semplice evoluzione tecnologica dello stesso?

Sostituire no, sono un sottoinsieme delle funzionalità che offre un PC. Per alcune persone possono bastare e avanzare, per altre sono troppo scarse per un utilizzo professionale.

SOLOTABLET: Ci può descrivere quali sono gli ambiti applicativi in cui è focalizzata oggi la sua proposta?

Attualmente la nostra proposta riguarda applicazioni di entertainment ed in particolare giochi di disegno e/o pittura. Abbiamo sviluppato Fastest Painter che  è indirizzato soprattutto ai più piccoli dato che consiste nel colorare le caricature di quadri reali sotto forma di gioco.

Abbiamo realizzato anche una applicazione meno giocosa, Perfect Copy, disponibile solo su Samsung Apps e che permette di ricopiare foto o immagini con un controllo sulla qualità del disegno in tempo reale.

Infine stiamo lanciando in questi giorno il nostro ultimo gioco di pittura, Monsters Discovery, una sorta di secondo capitolo della notra prima creazione, ma ambientato nello spazio per scoprire e colorare nuove creature aliene.

SOLOTABLET: Ci può descrivere le vostre soluzioni e proposte in ambito tablet/Mobile? Perché un cliente dovrebbe sceglierle e acquistarle da voi? Vi rivolgete ad un pubblico giovane o anche adulto?

Soprattutto giovani, ma anche gli adulti alla fine ci giocano dato che sono giochi rilassanti e con una grafica molto accattivante.
Si tratta di giochi di disegno, velocità e precisione, lo scopo è cercare di fare sempre meglio migilorandosi di volta in volta per sbloccare nuovi livelli.

SOLOTABLET: Avete programmi e piani per sviluppi futuri? In particolare per nuove applicazioni, soluzioni verticali, sistemi operativi, piattaforme ecc.?

Tante idee di applicazioni e giochi nuovi, ma per ora viviamo il presente e teniamo questo progetto come hobby nel tempo libero. Per il domani ci piacerebbe sviluppare applicazioni orientati all’educazione, per scuole o altro, ma sempre mantenendo il nostro carattere distintivo: grafica accattivante, semplicità di utilizzo e divertimento.

SOLOTABLET: Cosa pensa di una iniziativa come SOLOTABLET?

Molto interessante, anche se riteniamo molto importanti anche le altre tipologie di dispositivi quali gli smartphone.

SOLOTABLET: Ha idee da suggerire?

Uno spazio dedicato a chi sviluppa applicazioni, magari con forum e tutorial pratici.

 


 

Per comunicare con noi o per farvi intervistare potete scrivere a marketing@solotablet.it

Potete anche chiamarci direttamente contattando Carlo Mazzucchelli al 348 2511619.


comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Engitel

Engitel è una digital company che si occupa di Web e Mobile sin dal 1995. Realizza...

Vai al profilo

SAYSOON S.r.l.

SAYSOON è la nuova Mobile Innovation Solution Factory, start-up del Gruppo GMDE...

Vai al profilo

Paolo Conte

Sviluppo professionalmente applicazioni Android per terzi o di mia iniziativa. Da...

Vai al profilo

New Amuser s.r.l.

Software developer, sono laureato in informatica curriculum " Sistemi e Reti...

Vai al profilo