I protagonisti si raccontano /

SoloTablet intervista gli sviluppatori di APP italiani: Psmobile

SoloTablet intervista gli sviluppatori di APP italiani: Psmobile

02 Gennaio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
La 50° intervista di SoloTablet ai protagonisti del mercato applicativo Mobile ci ha fatto incontrare Gianluca Busi di PSMOBILE, una realtà che opera dell’uso e della condivisione delle informazioni in mobilità dal 2001. La collaborazione/relazione con grandi aziende e le molte problematiche affrontate e risolte con soluzioni e applicazioni ha permesso a Psmobile di costruire strumenti affidabili ed efficaci, oggi disponibili ad un parco clienti più ampio.

SoloTablet intervista i protagonisti del mercato italiano delle applicazioni  Mobile: PSMOBILE


 

SOLOTABLET: Vi presentate come uan società che si occupa  dell’uso e della condivisione delle informazioni in mobilità dal 2001. Ci può raccontare qualcosa di più e dirci in che modo la vostra offerta si posiziona nel mercato Mobile?

Abbiamo sempre creduto nel mobile, fin dal 2001, quando c’erano solo i palmari. Erano lenti, con poca autonomia e anche complicati da usare, ma già allora ci sembravano il futuro dell’informatica. E così è stato. Quindi siamo tra le poche società in italia che possono vantare oltre 10 anni di esperienza sullo sviluppo per dispositivi mobile. Questo ci permette di offrire ai nostri clienti soluzioni di qualità a prezzi competitivi.

 

SOLOTABLET: Il tablet, unitamente alle tecnologie Cloud, Social e Mobile è strumento potente della rivoluzione digitale in atto. Lei cosa ne pensa? Semplice evoluzione tecnologica o vera rivoluzione?

Penso siamo finalmente davanti ad una vera rivoluzione, al pari di quella introdotta dai cellulari diversi anni fa. Se ci si pensa il cellulare ha sostituito il concetto “la telefonata è dove c’è un telefono” con il concetto “la telefonata è dove sono io”. Tablet e Cloud stanno portando la stessa rivoluzione per l’informatica, sempre appresso a noi e non solo dove c’è il nostro computer.

 

SOLOTABLET: La diffusione di dispositivi mobili, telefoni cellulari, smartphone e tablet hanno drasticamente cambiato il mercato (consumer e business). Facile attendersi altre novità future. Cosa ne pensa e come vede il ruolo delle nuove tecnologie nelle attività delle aziende?

Le nuove tecnologie stanno portando nelle aziende una lenta ma inesorabile rivoluzione. Il lavoro è sempre meno legato al concetto di ufficio e personal computer e sempre più legato al concetto della persona, che può lavorare sempre e ovunque grazie ai dispositivi mobili personali.

 

SOLOTABLET: Cosa pensa dell’attuale mercato Mobile italiano e perché ritiene utile investirvi? C’è spazio per realtà come la vostra focalizzata su un mercato verticale come quello della sanità? Che opportunità ci sono?

Il mercato mobile in Italia è cresciuto molto e penso che il 2013 sarà un anno molto buono, con un trend di crescita a due cifre. Purtroppo non è ancora un mercato maturo, e l’offerta è spesso troppo variegata e poco chiara. Il mobile è la novità e ci si sono “buttati” un po’ tutti, dal singolo proffesionista, alla web agency, alla grande società di informatica. Il cliente non ha ancora la “sensibilità” e gli strumenti per poter scegliere e questo spesso provoca problemi. Ma credo che nel giro di alcuni anni il livello qualitativo dell’offerta si alzerà molto e rimarranno soli i “migliori”.

 

SOLOTABLET: Qual’è la sua visione del mercato delle piattaforme Mobile: iOS, Android, Windows 8, HTML5 e BlackBerry?

Chiaramente iOS e Android faranno da padroni. Le stime di mercato per il 2013 danno iOS attorno ad un 18%, Android circa il 38% e Windows un 11%. BlackBerry secondo noi faticherà a risalire posizioni. Penso che Windows 8 con i nuovi tablet possa ritagliarsi una buona quota di mercato business. L HTML5, un ottimo sistema per chi necessita di una soluzione “cross platform”,seppur con dei limiti di prestazione e di compatibilità dei vari dispositivi, ma permette di ridurre i tempi di sviluppo.

 

SOLOTABLET: Quali sono secondo lei le barriere all’ingresso del tablet nell’uso personale e in quello aziendale (pubblico e privato) e cosa suggerite di fare per superarle?

Nell’uso personale non ci vedo grosse barriere, anzi è spesso l’utente che usa il proprio tablet per scopi personali che poi lo introduce in azienda. Nell’uso aziendale occorre amministrare bene le politiche di privacy e security dei dati, in quanto i vari dispositivi non sono più confinati in azienda ma diventano una dotazione del singolo dipendente che lo usa anche fuori dall’ufficio.  Inoltre il costo dei dispositivi tablet (soprattutto Apple) limitano la diffusione, anche se spesso i singoli dipendenti sono già dotati di dispositivi personali. Il concetto del B.Y.O.D. (Bring Your Own Device) si sta diffondendo anche in italia.

 

SOLOTABLET: I nuovi dispositivi mobili sono destinati a sostituire il PC o sono una semplice evoluzione tecnologica dello stesso?

Sono una evoluzione che porterà a sostituire il PC per tutti qui compiti meno gravosi, quali la scrittura o lettura di documenti, la mail, la navigazione internet, le presentazioni, e alcuni ambiti funzionali, come la forza vendita. Sicuramente il PC rimarrà fondamentale per tanti ambiti in cui i limiti dei tablet (schermo piccolo, processore lento, poca memoria, ecc) sono un ostacolo insuperabile.


SOLOTABLET: Ci può descrivere quali sono gli ambiti applicativi in cui è focalizzata la vostra proposta Mobile (app, servizi, soluzioni ecc.)?

Sviluppiamo applicazioni per smartphone e tablet per qualsiasi livello di complessità e per qualsiasi settore, sia sviluppando APP a progetto sia attraverso la nostra piattaforma Mobilità. La piattaforma Mobilità presenta 4 prodotti, dedicati ad ambiti differenti: Catalog, per la pubblicazione digitali di cataloghi aziendali, Magazine che è una piattaforma editoriale per rivista, Events che è un sistema dedicato alla promozioni di eventi, come fiere, concerti, ecc e infine Store, che un’app dedicata ai negozi e centri commerciali.

 

SOLOTABLET: Ci può descrivere i vostri progetti/APP principali

Abbiamo sviluppato progetti interessanti in molti ambiti. Nel settore editoriale abbiamo una piattaforma molto avanzata, che permette di elaborare in post-produzione il PDF della versione cartacea della rivista, facendono un’app interattiva e moderna pur partendo da contenuti classici. Un esempio possono essere le riviste Il Libraio (del gruppo editoriale Mauri Spagnol) e Unghie&Bellezza (di Trentini Editore). In ambito della gestione eventi siamo i fornitori di Bologna Fiere, per cui abbiamo realizzato una suite di applicazioni dedicate al mondo fieristico e le app dedicate delle principali fiere.


SOLOTABLET: Ci racconta alcune esperienze casi di studio/referenze interessanti e quanto sono stati remunerativi (benefici, vantaggi, fidelizzazione del cliente, vantaggi per il cliente ecc.)

Un caso interessante è la rivista Point Z.E.R.O. dell’ordine degli architetti nazionale. Una rivista di alta qualità sia di contenuti che di impaginazione,  dedicata agli architetti e distribuita gratuitamente. Il progetto sarebbe stato economicamente insostenibile se la rivista fosse stata fatta cartacea, quindi è stata adottata la soluzione rivista per tablet tramite la nostra piattaforma Mobilita Magazine unita ad una versione sfogliabile via Web. Il sistema ha permesso di ridurre drasticamente i costi e offrendo allo stesso tempo un prodotto editoriale più ricco di contenuti (video, foto, link).

 

SOLOTABLET: Avete programmi e piani per sviluppi futuri? In particolare per nuove applicazioni, soluzioni verticali, sistemi operativi, piattaforme ecc.?

Al momento la nostra priorità è lo sviluppo multipiattaforma, ossia iOS e Android. Ormai la richiesta di sviluppare app su entrambe le piattaforme è la norma, e per ridurre i costi occorre poter ottimizzare al massimo la fase di sviluppo.


SOLOTABLET: Cosa pensa di una iniziativa come SOLOTABLET?

Mi sembra un’ottima iniziativa, utile all’utente  per una migliore  comprensione del mercato e anche agli addetti al lavoro per poter confrontarsi sul mercato.

 

SOLOTABLET: Ha idee da suggerire?

Al momento il portale mi sembra ben fatto e non mi vengono idee per un suo miglioramento. D’altro canto noi siamo specializzati in app e non in web J

 

 


Per comunicare con noi o richiedere di essere intervistati potete scrivere a info@solotablet.it o a marketing@solotablet.it

 

Potete anche chiamarci direttamente contattando Carlo Mazzucchelli al 348 2511619.


 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


The Box Srl

The Box S.r.l. nasce dall’esperienza dei suoi soci fondatori e di Arka Service S.r.l...

Vai al profilo

Zero Computing S.r.l.

Zero è una web-agency presente sul mercato italiano dal 1992, con l’obiettivo di...

Vai al profilo

MakeItApp

Makeitapp.eu è il primo social collaborative network per creare app insieme. Gli...

Vai al profilo

Paolo Conte

Sviluppo professionalmente applicazioni Android per terzi o di mia iniziativa. Da...

Vai al profilo