I protagonisti si raccontano /

SoloTablet intervista gli sviluppatori di APP italiani: Zero Computing

SoloTablet intervista gli sviluppatori di APP italiani: Zero Computing

18 Dicembre 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Trentottesima intervista. Solotablet incontra Fabio Confalonieri Socio di Zero Computing, una società che progetta e realizza soluzioni Web e Mobile per le aziende, offrendo un servizio di consulenza strategica sull'innovazione dei processi di business e la creazione di nuovi prodotti e servizi.

Solo Tablet intervista i protagonisti del mercato italiano delle applicazioni Mobile: Zero Computing


 

SOLOTABLET: Zero si racconta come una società con competenze avanzate in settori tecnologici innovativi. Ci può raccontare qualcosa di più dell’azienda e di come essa si colloca nel mercato Mobile attuale?

Zero Computing progetta e realizza soluzioni Web e Mobile per le aziende, offrendo un servizio di consulenza strategica sull'innovazione dei processi di business e la creazione di nuovi prodotti e servizi. Affianchiamo passo dopo passo i nostri clienti in progetti semplici o complessi durante l'intero ciclo di vita, dall'analisi delle esigenze di business allo scouting delle tecnologie disponibili, alla progettazione delle soluzioni più idonee alla prototipazione e sviluppo, fino alla manutenzione sistemistica e alla gestione dei contenuti. In questo senso, la nostra forza è nell'affrontare il mercato Mobile non occupandoci solo di quello, ma anche di infrastrutture complesse, come sistemi di backoffice o portali internet. Il Mobile diventa così un ulteriore canale contenuti per i nostri clienti, o un aumento di funzionalità di sistemi complessi.

 

SOLOTABLET: Nel vostro portafoglio d’offerta avete una proposizione  tradizionale affiancata ad una più innovativa. Ci può descrivere meglio la strategia aziendale e quanto essa è focalizzata sui nuovi mercati, tecnologie e modelli di business?

Abbiamo proposte sia tradizionali che fortemente innovative, in realtà questo è legato alla nostra offerta di una vera e propria “consulenza” strategica sulla base delle specifiche esigenze dei clienti. Per realtà piccole, come ad esempio Advise Only, startup del mondo finanziario, abbiamo sviluppato un vero e proprio social network del risparmio con tecnologie complesse e molto innovative. Ma studiamo soluzioni ad hoc più tradizionali che possono essere accettate da grandi aziende, come ad esempio il Gruppo Espresso.


SOLOTABLET: Il tablet, unitamente alle tecnologie Cloud, Social e Mobile è strumento potente della rivoluzione digitale in atto. Lei cosa ne pensa? Semplice evoluzione tecnologica o vera rivoluzione?

Oggi le rivoluzioni in ambito digitale sono così rapide e frequenti che si può parlare più facilmente di evoluzioni. Ma il tablet, molto più che Cloud, Social e Mobile, appare rivoluzionario non tanto per la tecnologia in sé, ma per il cambio nella fruizione dei dispositivi informatici che comporta per tutti gli utenti. Portare una persona di 70 anni a navigare su internet con facilità o leggere un libro potendo ingrandire i caratteri è effettivamente una piccola ma importante rivoluzione.

 

SOLOTABLET: La diffusione di dispositivi mobili, telefoni cellulari, smartphone e tablet hanno drasticamente cambiato il mercato (consumer e business). Facile attendersi altre novità future. Cosa ne pensa e come vede il ruolo delle nuove tecnologie nelle attività delle aziende?

La diffusione di dispositivi mobili è un vero Game changer per le aziende, perché rende possibili cose molto semplici, come far partire gli ordini in tempo reale dal proprio tablet, o anche molto complesse, come rivoluzionare interi processi aziendali o aprire nuovi canali di vendita per aziende B2c. Inoltre, lo sviluppo di un'applicazione mobile fidelizza un utente molto più di un portale internet, per il semplice fatto di averla sempre con sé sullo schermo dello smartphone o del tablet. Molte aziende stanno già investendo nel Mobile, altre ci stanno pensando, sempre con un occhio all'efficienza economica. Di sicuro notiamo una crescente attenzione ed è facile attendersi un ulteriore sviluppo nel prossimo futuro.


SOLOTABLET: Cosa pensa dell’attuale mercato/contesto Mobile italiano e perché ritiene utile investirvi? Che opportunità ci sono e come ne state traendo benefici e vantaggi?

Le opportunità sono tante, perché oggi le aziende ci pensano, cercano soluzioni, mettono a disposizione budget dedicati. Deve essere chiaro però che non si può avere il meglio a costi troppo bassi: per ottenere risultati, servono investimenti adeguati. Per Zero Computing il Mobile rappresenta sicuramente una possibilità di sviluppo, un ambito in cui ampliare la nostra base di clienti, riportando la nostra expertise, ovvero la capacità di cambiare i processi aziendali per migliorarli attraverso le nuove tecnologie.

 

SOLOTABLET: Cosa pensa dei nuovi dispositivi mobili e come li posiziona sul mercato consumer e aziendale?

Ormai l'offerta di dispositivi mobili è talmente ricca e segmentata da permettere una scelta mirata sulla base del gusto, attitudine o contesto d'uso. C'è il dispositivo piccolo da tenere sempre in mano, quello grande da consultare sul divano, quello medio per il metro, l'ufficio, la visita presso i clienti. Non esiste quindi il dispositivo perfetto in assoluto, ma quello giusto da scegliere a seconda delle proprie esigenze e preferenze.


SOLOTABLET: Quali sono secondo lei le barriere all’ingresso del tablet nell’uso personale e in quello aziendale e cosa suggerite di fare per superarle?

Non esistono più barriere nell'usabilità. L'ostacolo principale è costituito dai costi. Quelli dell'hardware, per il consumatore, che si trova a dover spendere spesso cifre pari a quasi il doppio di un portatile di fascia bassa. E quelli di sviluppi software adeguati per le aziende, che vogliano integrare il tablet nei processi aziendali e creare applicazioni di valore.

 

SOLOTABLET: Ci può descrivere quali sono gli ambiti applicativi in cui è focalizzata la vostra proposta Mobile (app, servizi, soluzioni ecc.)?

Sviluppiamo app, servizi e soluzioni a seconda delle esigenze dei clienti. Abbiamo sviluppato spesso soluzioni legate a sistemi già maturi, come ad esempio la versione tablet del sistema di gestione di aste online. Oppure abbiamo dato sbocco tramite applicazioni a funzionalità tradizionalmente reperibili su internet, ad esempio con un app per un comparatore assicurativo che consente agli utenti di realizzare preventivi.

 

SOLOTABLET: Ci può descrivere i vostri progetti/APP principali e le soluzioni per canale mobile che compongono la vostra proposizione?

Operiamo in campi molto diversi. Per l'editoria, abbiamo realizzando l'app dei dizionari Vallardi, del dizionario italiano e dei frasari parlanti Garzanti. Stiamo realizzando l'estensione per tablet del nostro sistema di gestione di aste online. Per il Gruppo Espresso abbiamo realizzato la versione mobile del sito Piccoli Annunci e del portale lavoro MioJob, per RCS l'app di Trova Lavoro, Vivimilano e Automobili.com. Poi abbiamo sviluppato un'app per tablet che permette ai venditori di una società di investimenti di avere sotto controllo il profilo cliente ed anche un'app per un broker assicurativo. Ma ci siamo dedicati anche a progetti sperimentali, come Infinity/Zero, il fumetto interattivo per iPad.

 

SOLOTABLET: Avete programmi e piani per sviluppi futuri? In particolare per nuove applicazioni, soluzioni verticali, sistemi operativi, piattaforme ecc.?

Abbiamo in programma di occuparci delle tre piattaforme principali, iOs, Android e l’emergente Windows8. In particolare, in questo momento stiamo studiando meccanismi per snellire la chiusura di contratti per grandi compagnie telefoniche, consentendo di snellire processi tramite le tecnologie mobili, utilizzando anche la firma grafometrica.

 

SOLOTABLET: Cosa pensa di una iniziativa come SOLOTABLET?

Un'ottima iniziativa di diffusione di conoscenza, in un ambito come quello dei Tablet e dei dispositivi mobile in generale, che sta diventando rilevante sia nell'attività di business che nella vita quotidiana.

Ottimo l'approccio tecnico e professionale, per rivolgersi a manager e professionisti oltre che ai consumatori attenti al mondo mobile.

 

SOLOTABLET: Ha idee da suggerire?

Suggerisco a Solo Tablet di continuare a occuparsi delle piccole realtà che fanno innovazione in Italia, come Zero Computing. Perché spesso nella piccola impresa si possono trovare soluzioni e idee che, se sviluppate su larga scala, potrebbero rivelarsi rivoluzionarie.

 


Per comunicare con noi o richiedere di essere intervistati potete scrivere a marketing@solotablet.it

 

Potete anche chiamarci direttamente contattando Carlo Mazzucchelli al 348 2511619


comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Spindox

Spindox opera nell’ambito ICT, fornendo servizi di consulenza, system integration...

Vai al profilo

Catalab

CATALAB è il progetto imprenditoriale di una realtà commerciale giovane e dinamica in...

Vai al profilo

ARKEBI

Prof. arch. Emiliana Brambilla

Vai al profilo