Mercato Italiano /

App Economy: Italia in ritardo?

App Economy: Italia in ritardo?

06 Ottobre 2014 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
L’84% delle aziende italiane ha in progetto di adottare un approccio DevOps per velocizzare la realizzazione delle applicazioni. DevOps è una metodologia che coniuga sviluppo e operations per semplificare i processi e attuare in tempi brevi servizi di qualità più elevata.

Un’importante priorità di security per le aziende italiane (dopo la protezione contro le violazioni di dati e la tutela delle applicazioni cloud) consiste nel realizzare una migliore customer experience sulla piattaforma mobile. Lo sostiene una indagine di CA Technologies.

Ma la maggior parte delle imprese italiane rischia di non cogliere le opportunità di business offerte dell’Application Economy.

È quanto emerge da un nuovo studio internazionale, “How to Survive and Thrive in the Application Economy”, condotto per conto di CA Technologies da Vanson Bourne. Soltanto il 38% del mondo aziendale italiano sembra infatti reagire in maniera “efficace” o “estremamente efficace” a questo nuovo fenomeno, contro il 52% del campione statunitense, giusto per fare un raffronto. Fra i motivi dell’inerzia rilevata fra le aziende italiane si iscrivono vincoli di bilancio (citati dal 33% delle imprese italiane), la mancata comprensione dei potenziali benefici da parte dei quadri direttivi (27%) e la grande difficoltà a cambiare la strategia societaria (25%).

L’indagine è stata svolta su un campione di 1450 responsabili IT in organizzazioni attive nei settori di servizi finanziari, sanità, industria manifatturiera, telecomunicazioni e media/entertainment in sei Paesi europei (Francia, Germania, Italia, Spagna, Svizzera e Regno Unito) e altri sette Paesi nel mondo. Il campione europeo comprendeva 670 soggetti.

 

“Viviamo nell’economia delle applicazioni, un mondo mobile dove la fidelizzazione dell’utente consumer dipende sempre di più non soltanto dal marchio, ma anche dalla user experience garantita dallo stesso; una user experience che oggi dipende sempre più dal software,” ha dichiarato Michele Lamartina, Country Leader di CA Technologies Italia. “Come dimostra questo studio, a prosperare sono le aziende che riconoscono l’importanza del software e si adattano di conseguenza: internalizzando lo sviluppo del software, operando acquisizioni mirate oppure investendo in tecnologie”.

Gli effetti dell’Application Economy sono senza dubbio già percepibili: circa il 44% delle aziende italiane interpellate ha confermato che l’Application Economy sta determinando un effetto fortemente dirompente sul loro settore , percentuale più alta di quella rilevata in Germania, Spagna e Regno Unito. Il 31% delle imprese intervistate in Italia ne sta già avvertendo i contraccolpi al proprio interno.

Svariati segni colti dalla realtà italiana sembrerebbero indicare la necessità di agire senza indugio. Secondo lo  studio, il 90% delle linee di business italiane intervistate sarebbe soggetto a forti sollecitazioni e richieste di rilascio di nuove applicazioni o servizi in tempi più brevi rispetto al passato, vuoi per contrastare la concorrenza (60%), vuoi per assecondare le crescenti necessità ed aspettative dei clienti (44%).

In risposta a queste nuove esigenze, l’84% delle aziende italiane ha in progetto di adottare un approccio DevOps per velocizzare la realizzazione delle applicazioni. DevOps è una metodologia che coniuga sviluppo e operations per semplificare i processi e attuare in tempi brevi servizi di qualità più elevata. Le aziende che aderiscono a questa metodologia sono più svelte a rispondere alle esigenze del mercato.

 

 

A livello internazionale, lo studio mostra che le aziende che stanno mettendo efficacemente in pratica nuove strategie (come DevOps) per far fronte alle sfide dell’Application Economy registrano un aumento del fatturato pari al 106%, una crescita degli utili del 68% e un incremento del 50% nel giro d’affari derivante da nuovi prodotti e servizi.

L’indagine evidenzia che nell’ultimo anno, le imprese italiane hanno rilasciato in media 3,9 app di tipo “customer-facing”, meno della metà di quelle lanciate dalle loro omologhe tedesche e meno di quelle nel Regno Unito e in Spagna.

La sicurezza rappresenta un forte punto di attenzione nell’ambito degli sforzi compiuti verso una maggiore efficacia: un’importante priorità di security per le aziende italiane (dopo la protezione contro le violazioni di dati e la tutela delle applicazioni cloud) consiste nel realizzare una migliore customer experience sulla piattaforma mobile.

gielle

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Systech Srl

Nata nel 1994, Systech è una azienda specializzata nella progettazione e nello...

Vai al profilo

Andrea Picchi

Cognitive Interface Designer & iOS Developer

Vai al profilo

DUECI

Il mondo Apple per le aziende e gli ambienti di produzione - Sviluppo software su...

Vai al profilo

Posytron

Posytron è una Software Factory specializzata in progetti Web, Mobile, Social Media e...

Vai al profilo