Segnalazioni dal mercato /

Anobii mobile, la nuova app di Anobii

Anobii mobile, la nuova app di Anobii

22 Febbraio 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Disponibile da poco e ora scaricabile dall’App Store e da Google Play la nuova app di Anobii, che manda in pensione la vecchia scan App. La nuova, APP è molto più ricca di funzionalità rispetto a quella che viene a sostituire, e finalmente rende appieno fruibile Anobii dall’universo mobile.
Il blog di Anobii celebra l'evento con euforia definendolo un piccolo passo per l’umanità e per tutti un passo avanti fondamentale, che premia la fedeltà degli anobiiani di ieri e di oggi e spalanca le porte alla scoperta della piattaforma da parte dei nuovi anobiiani di domani.

Con la nuova APP si potrà continuare a fare quello che si afceva prima con la scan APP, ovverossia inserire libri nel tuo scaffale con la scansione del codice a barre (presente sulla quarta di copertina della maggior parte dei libri), ma anche

  • seguire tutte le attività della community in tempo reale;
  • cercare libri nell’intero database di Anobii (58 milioni di libri: tanta roba, vero?);
  • cercare libri nella tua libreria;
  • scrivere e modificare le tue recensioni e i tuoi commenti;
  • inviare e ricevere messaggi privati;
  • valutare i libri del tuo scaffale con il voto in stelline;
  • compilare la tua wishlist, la lista dei libri che desideri leggere.

Tutte le attività sull’applicazione saranno sincronizzate in tempo reale con quelle del sito di Anobii! permettendo all'utente di avere Anobii a disposizione ovunque e in ogni momento.

La nuova APP è scaricabile da Google Play o App Store.

 

Apple store

 

Google play

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


D'Uva Workshop

E' un'azienda che produce audioguide, videoguide, totem multimediali, applicazioni e...

Vai al profilo

Alternative Apps

Alternative Apps design and develop applications for iPhone/iPod and iPad.

Vai al profilo

DidApp

App didattiche per la prevenzione dei disturbi dell'apprendimento

Vai al profilo

Giulio Di Simine

Sono un giovane sviluppatore, ho 18 anni; sviluppo applicazioni da poco più di un anno e...

Vai al profilo