Segnalazioni dal mercato /

Così un’App salverà il mondo del lavoro.

Così un’App salverà il mondo del lavoro.

18 Dicembre 2014 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Nacse da una startup italiana il progetto Worksapp, una piattaforma digitale che aiuta gli utenti a cercare e offrire lavori e servizi, mettendoli in contatto gratuitamente e velocemente.

COMUNICATO STAMPA WORKSAPP

 

E’ tutta italiana la startup Worsksapp. Il progetto nasce dall’idea di un giovane imprenditore stabilitosi nel territorio romagnolo che ha sentito la necessità di fare qualcosa per combattere la precarietà del mondo del lavoro. Il senso di incertezza e di provvisorietà non è più soltanto un problema dei giovani che cercano un’occupazione, ma lo sta diventando anche per molte aziende e piccoli imprenditori, che vedono progressivamente diminuire vendite e fatturato.

Il giovane imprenditore in questione ha voluto pertanto facilitare e rendere più veloce e accessibile lo scambio di conoscenze e di informazioni sulla disponi-bilità di un lavoro o di una professionalità. Poiché tutti possediamo un cellulare, strumento sempre più integrato con la nostra vita, è dal cellulare che arriva l’offerta o la proposta di lavoro. In tempo reale, con un semplice avviso. Come le notifiche di Facebook o i cinguettii di Twitter. Con la tempestività propria di un’app.

La digitalizzazione rende ogni cosa più facile, può cambiare i modelli di business e di lavoro, può aiutare a superare i problemi della precarietà. Ovviamente bisogna ragionare nel lungo periodo e avere pazienza. C'e un dato tutto italiano: un giovane su due è disoccupato anche se ha studiato ed è laureato. E le aziende non se la cavano meglio. Queste realtà devono essere assolutamente "incluse". Perché per superare i problemi c’è bisogno di loro, dei loro saperi e e delle loro esperienze. Questo processo non deve necessariamente essere costoso.

WorksApp non è la solita applicazione che richiede soldi all’inserzionista. E’ un’app veramente gratuita che tutti possono utilizzare. Perché si basa sul concetto che tutti abbiamo una professione o una abilità da mettere a disposizione di altri utenti.

Come funziona? Avete finalmente trovato il lavoro della vostra vita ma si tratta di un’occupazione part-time e disponete quindi di altro tempo? Siete gli inventori di una nuova speciale ricetta con piadina e rucola? Inserite il vostro profilo in WorksApp e selezionate la vostra professione. Gli utenti vi troveranno subito. Non vi riconoscete nelle professioni elencate nella app? Ditelo selezionando la voce “Manca la mia professione”. La vostra attività sarà subito inserita.

Oppure siete i titolari di una piccola azienda e avete bisogno di un grafico che vi disegni il biglietto da visita per la prossima fiera? State organizzando una festa di compleanno per vostra figlia e vi ricordate che il giardino ha bisogno di una rinfrescata ma non avete il tempo di prendere in mano le cesoie?  Volete sapere come preparare una domanda di divorzio?

Fate la vostra richiesta su WorksApp: scrivete la vostra domanda, selezionate la professione di cui avete bisogno e la zona di intervento. La vostra domanda raggiungerà tutti i grafici o i giardinieri o gli avvocati della regione e provincia scelta. I quali potranno rispondervi in chat e -sempre attraverso la chat- potete prendere accordi.

WorksApp si propone come la community dei professionisti e delle professioni.  Introduce il concetto della gratuità nel mettere in comunicazione gli utenti che vogliono offrire la propria attività professionale e quelli che cercano un servizio. Dal semplice  scambio di conoscenze e competenze, fino alla conclusione di un affare. Raccoglie le competenze delle persone e le mette a disposizione, gratuitamente, aumentandone la visibilità e la trovabilità in tempo reale. Che si tratti di assistenza informatica, pulizia degli uffici o consulenza legale, tutto può essere richiesto e fornito attraverso un contatto immediato via app. Senza alcun costo.

Si tratta di un vero e proprio marketplace delle professioni, che si mette a disposizione della crescita del lavoro attraverso metodologie e processi nuovi. WorksApp sfrutta il nuovo modo di apprendere che si trova nel web e nelle sue fonti di informazione. La gratuità è ovviamente il suo punto di forza, un’alternativa non commerciale alla marea delle offerte di siti e portali di cerco/offro lavoro. WorksApp diventa quindi una risorsa, alla portata di tutti. Anche da qui passa il cambiamento. L’obiettivo dell’inventore di WorksApp è quello di raggiungere una espansione capillare nazionale e la successiva estensione in ambito europeo.

Di WorksApp è stata rilasciata la prima release Apple e presto sarà disponibile anche la versione per Android nello store Google Play.

 

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Itworks srl

Nata come specialista nei primi grandi progetti ERP, Itworks sviluppa il suo know-how...

Vai al profilo

Vincenzo Falanga

Mi chiamo Vincenzo Falanga e la mia professione è l'innovazione! Tutto ciò che...

Vai al profilo

Sandro Sanna

Docente

Vai al profilo

NBF Soluzioni Informatiche s.r.l. - Shopping Plus

NBF Soluzioni Informatiche s.r.l. opera nel mondo dell’Information Tecnology ed...

Vai al profilo