Segnalazioni dal mercato /

Il video sui tablet al 55%

Il video sui tablet al 55%

10 Dicembre 2015 Gian Carlo Lanzetti
SoloTablet
Gian Carlo Lanzetti
share
Sui tablet il traffico video rappresenta già oggi il 55% del totale, mentre si scende al 43% sugli smartphone e al 41% sui computer portatili.. E’ una delle tante indicazioni contenute nel Mobility Report 2015 di Ericsson.

Ogni venti secondi nel mondo viene attivato un nuovo contratto broadband mobile e il volume di dati scambiato a livello globale cresce senza sosta. Ma tra soli sei anni la quantità di sottoscrizioni raddoppierà, con tassi di incremento in alcune aree geografiche (Medio Oriente e Africa) pari al 200%. I dati, come detto, provengono dal Mobility Report 2015 di Ericsson, con cui il colosso svedese fa il punto sulla connettività globale e fornisce cifre e trend dei prossimi anni (ved Figure)- Per la prima volta il documento offre anche una panoramica sulle reti 5G, prevedendo 150 milioni di sottoscrizioni entro il 2021 (con un tasso iniziale di adozione maggiore del 4G): la diffusione nelle prime fasi del network di quinta generazione sarà fortemente guidata da Corea del Sud, Giappone, Cina e Stati Uniti, portando alla prima ondata di dispositivi per l’Internet delle cose.

Attualmente, le sottoscrizioni mobili a livello mondiale stanno crescendo del 5% anno su anno, con l’India in prima fila (più 13 milioni), seguita da Cina (7 milioni) e Stati Uniti (6 milioni). Gli smartphone dominano ormai da tempo il mercato della telefonia e rappresentano il 75% di tutti i cellulari venduti nel terzo trimestre del 2015. Le connessioni a banda larga hanno fatto il botto, con un aumento del 25% su base annua, pari a 160 milioni di sottoscrizioni in più soltanto nell’ultimo trimestre.

Le sottoscrizioni Lte hanno raggiunto ormai le 850 milioni di unità, con la maggiore diffusione nel mercato europeo (oltre il 25%) e nordamericano (quasi il 60%): in queste due aree nel 2021 l’Lte riguarderà il 95% del totale delle sottoscrizioni mobili. Ma anche nelle aree in via di sviluppo si assisterà a un progressivo spostamento verso i network di nuova generazione: il Medio Oriente, l’Africa, la regione Apac (Asia Pacific) e l’America Latina, ora mercati dominati quasi esclusivamente da connessioni Gsm o Edge, approderanno al Wcdma, all’Hspa e all’Lte.

Dal documento si apprende altresì che nel mondo circolano già oggi circa quattrocento milioni di dispositivi per sistemi M2M e di fascia consumer con connettività cellulare. Nel 2021 saranno 1,5 miliardi, con l’incremento che verrà guidato soprattutto dall’aumento di nuovi casi d’uso per il machine-to-machine (con un tasso del +25% su base annua). In tutto, però, contando anche smartphone e altri oggetti “smart” in qualche modo connessi alla rete (non per forza cellulare), i dispositivi collegati saranno 28 miliardi.

Per questi motivi il traffico dati globale generato dai dispositivi mobili crescerà di dieci volte entro il 2021, con i contenuti video che la faranno da padrone e costituiranno il 70% del totale degli scambi. Già oggi, in molte reti, Youtube rappresenta il 70% di tutto il traffico video, mentre Netflix nei mercati in cui è disponibile può raggiungere anche il 20%. Considerando solo gli smartphone, la fruizione di filmati in streaming aumenterà di sei volte e in Nord America il traffico dati di un cellulare aumenterà da 3,8 a 22 GB al mese, mentre in Europa Occidentale da 2 a 18 GB.

Sui tablet il traffico video rappresenta già oggi il 55% del totale, mentre si scende al 43% sugli smartphone e al 41% sui computer portatili. Gli altri principali fattori che contribuiscono e contribuiranno all’incremento del volume sono le ricerche sul Web, la navigazione sui social network e il file sharing.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Marialuisa Moro, scrittrice

Una restauratrice di quadri, una tela con il ritratto del marito scomparso che la...

Vai al profilo

Appspa - Sviluppo App Personalizzate

Sviluppiamo l'app personalizzata per il tuo business! L'app che realizzeremo per te ti...

Vai al profilo

Omigrade s.r.l.

Omigrade è una società nata dall’idea e dalla volontà di un gruppo di...

Vai al profilo

PS.Mobile

PS.Mobile, software house di Bologna dal 2001, offre ai suoi clienti progetti...

Vai al profilo