Segnalazioni dal mercato /

Perché tanto interesse per l’IA

Perché tanto interesse per l’IA

17 Dicembre 2017 Gian Carlo Lanzetti
SoloTablet
Gian Carlo Lanzetti
share
Ecco l’opinione di Antonio Matera, Sales Director Italia di OpenText.

L'Intelligenza Artificiale non è un concetto nuovo, se ne parla più o meno da quando è nato l’IT.

Le ragioni di questo crescente interesse verso l’AI sono duplici.

In primo luogo, sostiene Matera, l’infinita quantità di dati nel mondo attualmente a nostra disposizione. Gli analisti concordano, infatti, su un elemento incontrovertibile, ossia che questa quantità tende a raddoppiare ogni 24 mesi e, dal momento che l'Intelligenza Artificiale ha bisogno di dati per apprendere, lo scenario non è stato mai così propizio.

In secondo luogo, abbiamo a disposizione una tecnologia che apre a innovativi sviluppi, un tempo inconcepibili. OpenText Magellan e IBM Watson, ad esempio, non stanno ridefinendo solo quello che potrebbe essere ottenuto dall'AI ma stanno aprendo nuove prospettive sulle applicazioni intelligenti, consentendo funzionalità avanzate estremamente vantaggiose da un punto di vista “business”.

Queste considerazioni mostrano l'enorme potenziale dell'Intelligenza Artificiale a sostegno della digital trasformation, mediante soluzioni innovative che cambiano i modi tradizionali di fare business e ne abilitano di nuovi. In un momento in cui budget limitati e risorse ridotte contrastano con le aspettative, l’adozione dell’IA può fare davvero la differenza in termini di erogazione di servizi per utenti e cittadini.

CONSIGLIATO PER TE:

PSD2 al via

Secondo Matera esistono quattro aree in cui l'Intelligenza Artificiale può fornire rapidamente benefici tangibili:

  • Accelerare la scoperta. L'Intelligenza Artificiale è molto più veloce nella ricerca su grandi quantità di dati e nell’identificare ciò di cui si ha bisogno. Individua il 95% dei documenti in target in un processo di scoperta rispetto al 50% della ricerca manuale, in una frazione di tempo e di costi. I governi, come le organizzazioni, si trovano nella necessità di destreggiarsi tra i Big Data, che offrono immani moli di informazioni - strutturate e non - e l’Intelligenza Artificiale costituisce l'unica via percorribile per un’efficace classificazione e un’analisi ottimizzata dei dati stessi.
  • Automatizzare i processi. Quando un processo aziendale è ripetitivo, guidato da regole semplici e con un numero limitato di input e output, l'IA è in grado di automatizzarlo completamente, eliminando la necessità di un intervento manuale. Pensiamo, ad esempio, all’attribuzione dei permessi di parcheggio o alla lettura dei codici postali negli uffici di smistamento, l’intervento umano potrebbe essere limitato alla supervisione e alla manutenzione, permettendo, in questo modo, allo staff di dedicarsi ad attività più redditizie per l’azienda.
  • Automatizzare il servizio clienti. Dimenticate per un attimo i robot, sono le chatbot il prossimo futuro. Molte agenzie governative hanno iniziato ad adottare le chatbot per il front line nella gestione dei clienti. Con l'elaborazione del linguaggio naturale e il machine learning, le chatbot, come molti altri elementi dell'IA, risultano sempre più efficaci.
  • Migliorare il processo decisionale.. L’IA non sostituisce, di certo, le skill dell’uomo ma le combina, integrandole, e migliorando così tempi, processi e risultati. Molte strutture ospedaliere modernamente strutturate, ad esempio, si avvalgono dell'Intelligenza Artificiale per sostenere i medici nella definizione dei piani terapeutici, basati sull’analisi dei dati delle anamnesi individuali dei pazienti. La tecnologia, in questo modo, pone le persone al centro dell’organizzazione, consentendo loro di lavorare meglio e con strumenti più innovativi e performanti.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Stefano Galizia

Sviluppatore iPhone ed Android

Vai al profilo

eFuture s.a.s.

Azienda digitale dedita allo sviluppo di software desktop (gestionali, utility...

Vai al profilo

Andrea Picchi

Cognitive Interface Designer & iOS Developer

Vai al profilo

Tecware

Gestiamo progetti di informatizzazione dallo studio professionale alla...

Vai al profilo