Amazon /

Ecosistemi, trend emergenti e Amazon

Ecosistemi, trend emergenti e Amazon

12 Gennaio 2018 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Dopo Microsoft, Apple, e a seguire Amazon?. Se si guarda al mercato nel suo complesso, Microsoft continua a dominare il mondo con il suo ecosistema Windows. Apple ha colonizzato in modo crescente il mercato Mobile con le sue APP ma soprattutto l'immaginario dei produttori e dei consumatori. Ora sembra essere arrivato il tempo di Amazon.

Produttori, consumatori e storyteller sono tutti alla ricerca della novità (the new big thing) che seguirà quella del 2007 dell'iPhone e del 2010 dell'iPad. In un mercato mobile maturo, lo smartphone è diventato pervasivo ma ha perso la sua capacittà attrattiva iniziale. Oggi tutti usano quotidianamente lo smartphone ma indirizzano la loro attenzione e sguardo verso quanto di nuovo sta emergendo. L'oggetto che più di altri sembra avere catturato sguradi e attenzione sembra essere Echo (unitamente a Echo Show) il dispositivo e assistente personale di Amazon dotato dell'intelligenza artificiale Alexa.

Un segnale di come lo sguardo e la curiosità si stia spostando è venuto dal CeS 2018 di las Vegas. Un evento dal quale manca da sempre Apple ma anche Amazon e che quest'anno ha visto il proliferare, negli stand e sui palcoscenici, di maggiordomi digitali, assistenti personali e chatbot. tutti dotati di intelligenza artificiale e capacità di apprendere.

L'arrivo e la crescente diffusione dei nuovi oggetti tecnologici, intelligenti e parlanti, non ha solo caratterizzato il CES di quest'anno ma sta evidenziando anche un cambiamento nell'equilibrio che sin qui si era stabilito tra i produttori. Il successo dei vari modelli di Echo (nel 2017 le vendite potrebbero toccare i 10 milioni), prevalentemente negli Sati Uniti, evidenzia non solo l'interesse crescente dei consumatori ma anche un'attenzione crescente da parte di sviluppatori e produttori di gadget elettronici e soluzioni tecnologiche, alla ricerca di novità dopo il boom delle APP. Quello che sta avvenendo è un cambiamento che sembra spostare l'attenzione dall'ecosistema di Apple a quello di Amazon e far emergere il ruolo che le piattaforme di Amazon stanno assumendo come ecosistema per la tecnologia di consumo del prossimo futuro. Un ecosistema tutto centrato su speaker, chatbot e assistenti personali capaci di interazioni vocali e inseriti in reti degli oggetti nelle quali aspirano a giocare un ruolo centrale.

Nonostante il mercato Mobile sia dominato dalla piataforma di Android, l'ecosistema di Apple è stato in questi anni il punto di riferimento per eccellenza di tutti coloro che guardavano o cercavano novità e innovazione. Ne è prova l'attenzione ad esso dedicato dai media e la prevalenza dello storytelling che lo ha interessato su Internet e non solo. Oggi si ha la percezione che qualcosa stia cambiando e non necessariamente a favore di Apple o con Apple come protagonista.

Terminato il boom delle APP che ha visto come protagonista assoluto lo store iTunes di Apple, oggi molti guardano ai nuovi dispositivi parlanti come a 'The New Big Thing' su cui investire, siano essi quelli di aziende come Amazon o di Google, ma meglio se quelli della prima. E per capirlo basta vedere di cosa preferiscono parlare oggi media, storyteller ma anche terze parti, sviluppatori e produttori di tecnologia. L'intelligenza artificiale, più della Realtà Virtuale, è il tema dell'anno 2018. Alexa è al centro dell'attenzione, sia come soluzione in sè sia come oggetto tecnologico con il quale integrarsi, convergere, parlare e connettersi.

Secondo indiscrezioni e segnalazioni, Apple rilascerà la sua versione di Alexa/Echo verso la fine dell'anno, con il nome di HomePod e potrebbe recuperare il tempo perduto in questo nuovo ambito di mercato. Nel frattempo si può scommettere sul fatto che tutta o quasi l'attenzione sarà mobilitata da come Alexa si evolverà e progredirà, come prodotto, come piattaforma, come ecosistema e nel mercato al consumo.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Roma4You

Roma4You è un progetto trasversale unico nel suo genere, contraddistinto da...

Vai al profilo

Aidilab srl

Nata nel 2010 come startup dell’Interaction Design Lab (IDA) dell’Università di...

Vai al profilo

Doxinet srl

Doxinet è un’azienda capace di adattarsi alle esigenze del mercato, in grado di...

Vai al profilo

PS.Mobile

PS.Mobile, software house di Bologna dal 2001, offre ai suoi clienti progetti...

Vai al profilo