Amazon /

Fire alle polveri!

Fire alle polveri!

03 Ottobre 2011 Matteo Coro
SoloTablet
Matteo Coro
share
Apple non è più la sola che conta nel mercato! Amazon si fa avanti offrendo il suo Tablet a un prezzo che sembra un affare ma che in realtà punta a fidelizzare il cliente al suo store.

Amazon ha presentato il suo tablet, ed è chiaro che voglia partecipare da protagonista sulla scena tablet. Ma che differenzia c'è tra iPad 2 e Kindle Fire?

Sicuramente i 200$ di listino in meno sono già un motivo più che valido per prenderlo in considerazione, come ha dimostrato il mercato con TouchPad in questo articolo il costo del dispositivo è uno dei pochi metodi al momento utili per contrastare Apple efficacemente. Amazon è tradizionalmente una compagnia che opera su bassi margini di profitto e che compete agressivamente ogni qual volta entra in un nuovo mercato e questo si sposa perfettamente con le esigenze odierne. Questa strategia potrebbe anche avere un lato negativo in vista  così accessibile a soli $199, che potrebbe far crescere la domanda a livelli superiori alle capacità di produzione, compromettendo la capacità di Amazon di soddisfare la domanda. Sicuramente chi è alla ricerca di un dispositivo complementare al proprio PC per navigare su internet, vedere video e leggere libri, in comodità, il Kindle Fire attirerà molti. Ma com'è possibile per Amazon offrire un prezzo così basso?

Per prima cosa è da considerare che il Fire è dotato di uno schermo da 7 pollici e che non ha fotocamera ne microfono, si prevede che un possibile modello di punta da 10"  che verrà presentato nel corso del 2012 potrà vantare un assortimento più ricco, ma ad un prezzo maggiore.  Il come sia possibile che Amazon possa rientrare nei margini di profitto sono in molti a domandarselo, Morgan Stanley's per esempio si aspetta che la maggior richiesta di Fire dato il basso costo potrà aumentare la domanda di prodotti dal ricchissimo store online di Amazon, così da ripagare l'attuale perdita sulla vendita del dispositivo.

Le due strategie che oppongono Apple ad Amazon si differenziano in questo:

  • Apple percepisce un profitto del 30% su iPad. Questo permette di offrire contenuti a basso costo e di qualità che a loro volta attirano e alimentano conseguentemente la domanda di dispositivi.
  • Diversamente Amazon si calcola perda per ogni Fire venduto circa $50 ma permette alla compagnia di vendere il suo dispositivo che è di fatto una vetrina sul suo Negozio online.

Il perché Apple preferisca basarsi su un costo maggiore di vendita dei suoi dispositivi è tradizionalmente  da ritrovarsi sulla qualità, l'estetica e rendere appetibile lo status di utente Apple. Apple ad ogni modo non resterà a guardare Amazon e probabilmente potrebbe replicare la sua strategia già in atto per gli iPhone, quella di offrire a prezzo di sconto la versione precedente di iPad come entry Level. Diversamente Amazon è decisa a fare grandi numeri e rendere il suo negozio online il crocevia degli acquisti di più utenti possibili.

Questa strategia si prospetta una porta spalancata sul mercato per il Kindle Fire. Ma Sarà così anche per il mondo del business? Oggi la tendenza è quella di portare da casa al lavoro il proprio dispositivo e connetterlo alla rete aziendale e i CIO lo sanno bene. Questo alimenterà maggiormente il già caotico ambiente dato dalla differenza tra Andorid e iOs, ad oggi Amazon con la sua versione di Android ha dimostrato che lo stesso Android con la sua versione Tablet può avere più volti di se e rendere ancora più variegato l'ecosistema in azienda, complicando ancora maggiormente la già fragile struttura. Considerando la predisposizione di Android ai malware e alla loro rapida diffusione le prospettive della sicurezza andranno considerate accuratamente.

Tag
comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Italia Multimedia

Italia multimedia, web agency a Milano, progetta, disegna e realizza Siti Web, Portali...

Vai al profilo

Digitelematica srl

Digitelematica è una software house già attiva in ambienti tradizionali (MF, As...

Vai al profilo

Arsenal S.R.L.

Simulatori e visual simulation immersiva ad elevata interattivita' - con software di...

Vai al profilo

Consoft Sistemi S.p.A.

Web & Digital Technology, Big Data, IoT & Telemonitoring

Vai al profilo