Apple /

iPad: piccoli grandi concorrenti crescono

iPad: piccoli grandi concorrenti crescono

14 Maggio 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
La pressione del mercato aumenta e l’iPad potrebbe diventare o essere percepito presto come obsoleto. La qualità dei prodotti di Apple è indiscutibile ma le forze e i trend che si muovono sul mercato sembrano obbligare Apple a nuove riflessioni e strategia.

I dati di mercato suggeriscono ad Apple di riflettere sulla sua strategia di lungo termine. Lo spazio nel quale si è posizionata con il suo prodotto di punta, l’iPad da 10 pollici, può continuare ad essere difeso ma il costo per farlo potrebbe diventare proibitivo (relativamente parlando considerati gli utili che Apple continua a macinare).

La difficoltà che Apple potrebbe incontrare nasce dall’arrivo sul mercato di processori a basso consumo energetico ed elevate prestazioni, come il processore Atom, core Silvermont, che potrebbero essere facilmente ospitati in core da 4 all’interno di dispositivi Android e Windows 8 convertibili e di basso costo ( 200 dollari ).

La prima implicazione per Apple è di dover fronteggiare una maggiore e più agguerrita concorrenza sul piano della produttività e del rapporto costo-prestazione da parte di Google ( Android piattaforma open ) e Mcrosoft (Windows 8 per la mobilità in azienda). La concorrenza potrebbe contare su processori meno costosi ma più performanti e su dispositivi capaci di generare utili nonostante i bassi prezzi praticati.

Un secondo problema potrebbe nascere dal rifiuto, per ora, di Apple di portare le funzionalità tattili sulle piattaforme Mac. Così facendo si troverà a competere sul mercato con la proposizione di Microsoft Windows 8 sul fronte PC. Una proposta basata su Windows 8 disponibile su smartphone e tablet così come su ultrabbook potenti e desktop. Il rischio è che Apple possa trovarsi tra due fuochi. Android dal basso sul mercato del tablet e Windows 8 dall’alto sul mercato del Mac Book Air e dei Mac.

I prodotti di Apple continuano ad essere di qualità, anche se troppo costosi per il mercato attuale e per la concorrenza esistente. Ad oggi non è dato sapere quali saranno le strategie future anche se l’andamento positivo dell’iPad mini dovrebbe aver dato alcune indicazioni utili alla Apple su possibili decisioni future. Ad esempio l’adozione di nuovi processori per abbassare il prezzo dei dispositivi o la integrazione delle nuove tecnologie di CPU e dell’interfaccia tattile su tutte le piattaforme, Mac compreso.

Difficile ipotizzare che Apple cambi la sua strategia a breve ma la competizione a livello di prestazioni che i nuovi processori Intel stanno creando potrebbe favorire scelte diverse dalla attuali. Una di queste potrebbe vedere la proposizione di dispositivi simili tablet-PC integrati (Mac-tablet) con l’iPad che diventa schermo del Mac o semplicemente un iPad separato dal Mac a seconda dell’uso che se ne fa. Una scelta di questo tipo rischia di mettere in difficoltà alcune linee di prodotto di Apple ma, vista la concorrenza attuale, non sembrano esserci alternative.

* Articolo da cui sono stati presi gli spunti di questo testo

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Nex Mobile Apps

Vai al profilo

Merlino DreamLab

Merlino Dreamlab, realizza ebook interattivi multimediale per iPad e Tablet...

Vai al profilo

FW LAB AC

Sviluppatore Italiano specializzato nello sviluppo di software per dispositivi...

Vai al profilo

Connexxa

Vai al profilo