Apple /

WWDC APPLE 2014: novità e strategie

WWDC APPLE 2014: novità e strategie

03 Giugno 2014 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Anche quest’anno l’incontro annuale di Apple con gli sviluppatori è servito a dimostrare la capacità di Apple a muoversi strategicamente. Molto è già stato annunciato e ancor più lo sarà prima della conclusione dell’evento.

La prima novità emerge dall’annuncio del supporto per prodotti di terze parti e della disponibilità di API che permetteranno ai sistemi operativi di Apple di diventare un po’ più aperti integrandosi con mondi esterni e di permettere alle APP di parlare tra loro. La presentazione di alcuni esempi di integrazione come Healthkit e Homekit è servita ad indicare non solo una strategia ma anche programmi e iniziative che vedono coinvolte terze parti attive nel mercato delle soluzioni. Sono state presentate anche numerose API per una integrazione con il Cloud, la soluzione Touch ID e le fotocamere dei dispositivi Apple.

L’evento ha confermato la diversa visione di Apple sul mondo del personal computing, riassumibile nell’idea che ogni momento o attività abbia bisogno di un dipositivo (schermo) diverso. Una visione lontana da quella di Microsoft che continua a puntare sulla ibridazione di tablet e PC per rilanciare fondamentalmente il personal computer. In quest’ottica Apple tiene distinti i due sistemi operativi, l’OS X Yosemite da quello iOS ma predispone nuove risorse e strumenti software per una loro migliore integrazione. Mentre Microsoft ha scelto di puntare sulla ibridazione dei dispositivi tablet e PC e sulla loro convergenza completa con un unico sistema operativo, Windows 8, Apple punta sulla unicità di ogni dispositivo e sulla sua specificità.

 

 

L’integrazione che propone Apple prevede di poter trarre vantaggio da ogni dispositivo semplicemente passando dall’uno all’altro con un semplice tocco o bottone e di sfruttare al meglio le soluzioni iCloud. Apple propone un ecosistema nel quale iOS e OS X sono integrati tramite le funzionalità e le risorse fornite in cloud computing che possono essere condivise sulle varie piattaforme in uso in modo trasparente ed efficiente. Questa integrazione non è oggi fornita da nessuna altro concorrente e rappresenta il vero punto di forza di Apple, anche nei confronti di Microsoft.

La scelta di puntare sul Cloud non è casuale ma legata ad una strategia finalizzata a fornire servizi ai consumatori e alle famiglie in modo che possano disporre di grandi quantità di storage sulla nuvola per caricare le loro foto o contenuti e per condividerli più facilmente. Il tutto con un semplice abbonamento che da accesso all’intero ecosistema Apple e ai servizi ad esso associati.

Il WWDC 2014 di Apple è da sempre un incontro importante per tutti gli sviluppatori che hanno investito su Apple per il successo delle loro applicazioni. L’evento serve a presentare ogni anno nuovi strumenti software e soluzioni che possano facilitare la vita degli sviluppatori e far crescere la comunità Apple. Quest’anno Apple ha presentato quasi 4000 nuove API, nuovi strumenti di integrazione e di soluzioni per trarre vantaggio dalle nuove architetture di processori in uso e dalle piattaforme di sistema operativo.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Studio 361° di Michela Di Stefano

Studio 361° è un Network di professionisti del settore, uniti dalla comune passione...

Vai al profilo

Andrea Picchi

Cognitive Interface Designer & iOS Developer

Vai al profilo

Droidcatalogue

Droidcatalogue è un'azienda giovane e tutta italiana. Nata nel 2012 grazie alla...

Vai al profilo

Move On

Film al cinema è un applicazione sviluppata da Move On (www.moveon.it) azienda...

Vai al profilo