Barnes & Noble /

Barnes & Noble rivede criticamente la sua strategia

Barnes & Noble rivede criticamente la sua strategia

01 Marzo 2013 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Di fronte a risultati non entusiasmanti Barnes & Noble rivede la sua strategia sui tablet Nook. La mancata crescita suggerisce un ridimensionamento delle ambizioni manifestate sul mercato tablet ed una maggiore focalizzatone sui contenuti digitali.

Le vendite di tablet Nook sono diminuite in modo consistente (-26% in un trimestre, tablet ed ereader compresi) e Barnes & Noble rivede le sue strategie e ridefinisce le sue priorità.

A dirlo è il CEO dell’azienda William Lynch durante una conference call pubblica nella quale informa di alcune azioni significative finalizzate a ridimensionare l’investimento fatto sull’hardware che potrebbero portare a riduzioni di posti di lavoro e di budget pubblicictari.

L’azienda aveva puntato pesantemente sul nuovo business con investimenti e riorganizzazioni che avevano portato alla creazione di una nuova divisione con l'obiettivo di costruire una partnership con Microsoft e Pearson.  Il fallimento del Nook, che non ha superato la concorrenza del Kindle Fire di Amazon e dell’iPad di Apple,  ha portato a vendite al di sotto delle aspettative.

CONSIGLIATO PER TE:

Crescere tramite acquisizioni

Il prodotto non viene ritenuto dall’azienda un fallimento, almeno tecnicamente. Il prodotto è di qualità ma è stato superato dai prodotti della concorrenza nel gusto e nelle preferenze dei consumatori e dei lettori di contenuti digitali.

Ora la strategia sembra prevedere una focalizzazione sui contenuti digitali (ebook, riviste ecc.) e sulla digital education ed un disinvestimento sul fronte dell’hardware.

La conference call del CEO di Barnes & Noble ha avuto effetti negativi sulle quotazioni di borsa, già allarmate da una possibile vendita della catena di distribuzione sul territorio.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Consiglio Digitale

Consiglio Digitale gestisce differenti piattaforme di messaggistica crowd-powered...

Vai al profilo

B p 2 srl

Dal 2001 Bp 2 offre la piu ampia scelta di software gestionale online per le aziende e la...

Vai al profilo

eFuture s.a.s.

Azienda digitale dedita allo sviluppo di software desktop (gestionali, utility...

Vai al profilo

Fabrizio Bernasconi

Sviluppatore freelance iPhone, iPad, iPod touch dal dicembre 2008. Collaboro con...

Vai al profilo