Dell /

Dell conferma l’addio al tablet puro e spinge sui tablet ibridi

Dell conferma l’addio al tablet puro e spinge sui tablet ibridi

05 Luglio 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Preso atto del mercato saturo e sempre meno motivato all’acquisto di tablet nella loro forma slate, Dell ha deciso di interrompere la commercializzazione dei suoi tablet Venue Android puntando su tablet ibridi e dispositivi 2-in-1. I prodotti attualmente in circolazione non vedranno nuovi aggiornamenti.

La scelta di Dell è stata determinata dalle dinamiche cambiate del mercato dei tablet. Un mercato che sembra avere raggiunto un livello di saturazione della domanda per questo tipo di piattaforme e evidenzia da alcuni trimestri un rallentamento complessivo che coinvolge anche il tablet di riferimento per fama e qualità come l’iPad di Apple. Il rallentamento sembra essere determinato dal successo crescente dei dispositivi 2-in.1 con piattaforma Windows ed è verso questa direzione che anche Dell ha deciso di muoversi.

La scelta è stata raccontata, nei comunicati dell’azienda, come conseguenza delle scelte e delle motivazioni di acquisto dei consumatori che mostrano un crecente apprezzamento per l’efficienza e la potenza delle nuove tipologie di dispositivi che forniscono una fusione ottimale tra le funzioni del PC e la mobilità del tablet.

La decisione ha alcune conseguenze dirette sulle politiche di aggiornamento software dei dispositivi e dei modelli attualmente in circolazione. Ai proprietari di tablet Venue, Dell garantirà l’assistenza tecnica e i servizi ad essa connessi ma sono interrotti gli aggiornamenti. Un suggerimento implicito a una migrazione verso le nuove piattaforme 2-in-1.

Dell aveva sposato Android per poi raffreddare la collaborazione con Google nel 2012 puntando su una versione Android customizzata denominata Venue. I tablet di Dell hanno conquistato una loro notorietà per la qualità del prodotto e alcune caratteristiche e funzionalità come ad esempio la fotocamera 3D RealSense.

La collaborazione con Google non è interrotta ma la scelta di Windows per i dispositivi 2-in-1 è facile prevedere il ritorno ad una relazione più stretta con Windows. Un ritorno alle origini ma per e su piattaforme diverse e più innovative.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


FW LAB AC

Sviluppatore Italiano specializzato nello sviluppo di software per dispositivi...

Vai al profilo

NeaLogic

NeaLogic è specializzata nella realizzazione di soluzioni mobile compatibili con...

Vai al profilo

di-erre software s.r.l.

di-erre software si occupa principalmente di sviluppo software e consulenza...

Vai al profilo

Agorà Telematica

Agorà Telematica è un fornitore specializzato di servizi tecnologici capace di...

Vai al profilo