Produttori /

Dispositivi mobili a misura di mano e di tasche!

Dispositivi mobili a misura di mano e di tasche!

02 Maggio 2014 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Che fine hanno fatto i phablet? La tendenza ad allargare lo schermo e ampliare la superficie tattile dello smartphone è pratica condivisa tra numerosi produttori alla ricerca di nuove fette di mercato. Peccato che le dimensioni delle mani e delle tasche dei consumatori non subiscono lo stesso processo di adattamento!

Avete mai provato a sostituire nelle mani dei vostri ragazzi il loro piccolo ma maneggevole smartphone con uno più grande? La reazione potrebbe sorprendervi, a parte alcune eccezioni. La ragione è semplice e quasi ovvia. La maggior parte degli smartphone in circolazione, e alcuni meglio di altri, si adatta perfettamente alle dimensioni delle mani dei loro utilizzatori.  Dimensioni che hanno misure medie standard nei maschi e nelle donne, salvo naturalmente le eccezioni.

CONSIGLIATO PER TE:

A cosa mi serve lo smartwatch?

La corsa al phablet e all’argamento dello schermo sembra indicare che per i produttori le nostre dita siano destinate a loro volta a crescere e le nostre mani a diventare più grandi, Ma nella realtà non è così e, salvo mutazioni prossime future, le nostre mani e le nostre dita continueranno ad assomigliare a quelle che abbiamo oggi e a fornire servizi simili. Se è così puntare sul phablet potrebbe essere una cattiva strategia!

 

 

Il secondo problema nasce quando il phablet passa dalle mani al luogo dove dovrebbe essere riposto in fase di riposo. Le donne, dotate di borse e borsette, non hanno problemi mentre gli uomini, se non vogliono dotarsi a loro volta di borselli, non saprebbero quale tasca usare. Ne deriva una maggiore possibilità di mettere a rischio il dispositivo e di perderlo.

Il successo dello smartphone è determinato dal suo fattore di forma e dalla sua capacità a fornire una esperienza utente fatta di usabilità, facilità d’uso e produttività.  Fattori di forma come quelli dell’iPhone e del Moto X sono un esempio di quanto l’utente può desiderare in termini di usabilità e comodità d’uso per utenti che usano il loro dispositivo mobile come strumento di comunicazione e di accesso alle realtà sociali della rete. Il successo recente dell’iPhone 5S e il successo limitato del Galaxy Note di Samsung è una dimostrazione concreta di quanto il fattore di forma possa essere determinante.

Per molti analisti il 2014 sarà l’anno del phablet e di smartphone sempre più grandi e forse piatti, leggeri e simili al tablet. Per i produttori la sfida starà nel trovare il fattore di forma più adeguato a soddisfare le esigenze primarie dei consumatori. Sarà una sfida giocata sulla dimensione e sulle caratteristiche tecnico-funzionali del dispositivo ma dovrà fare i conti con le abitudini, i comportamenti e le mani dei consumatori. Considerando che queste non subiranno a breve alcun tipo di crescita in lunghezza e dimensioni e che non esistono al momento accessori tecnologici per trasformarle in strumenti prensili più potenti, i produttori dovranno fare i conti con un mercato phablet limitato.

Se ‘più grande’non è sempre la soluzione ottimale, il phablet può diventare più intelligente. Lo schermo potrebbe ingrandirsi ma non tanto e in cambio il dispositivo potrebbe fornire al consumatore nuove funzionalità e capacità, assenti fin qui sullo smartphone.  Ad esempio le dimensioni più grandi potrebbero offire la possibilità di dotare il dispositivo di interfacce aggiuntive, di batterie diverse e più potenti e leggere.

Mantenendo le dimensioni entro misure contenute si farà anche un regalo ai consumatori che non saranno obbligati a ricorrere al sarto per ampliare la capacità delle tasche dei loro vestiti. Il consumatore vuole disporre di smartphone facilmente trasportabili e riponibili in alloggiamenti esistenti. Un bisogno facilmente soddisfabile da parte dei produttori a meno che abbiano stretto una qualche forma di santa alleanza con sarti e sartine di tutto il mondo……

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Raffaele Gentiluomo

Computer Grafica

Vai al profilo

AnguriaLab

Mobile Apps & WebApps for agencies and companies. Reusable and flexible components...

Vai al profilo

Droidcatalogue

Droidcatalogue è un'azienda giovane e tutta italiana. Nata nel 2012 grazie alla...

Vai al profilo

Mr. APPs srl

Siamo un'azienda di giovani professionisti e creativi impegnati nello sviluppo di...

Vai al profilo