Produttori /

Google e LG: nuovo smartwatch indipendente dallo smartphone

Google e LG: nuovo smartwatch indipendente dallo smartphone

23 Novembre 2015 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
L’alternativa a Watch di Apple passa attraverso orologi intelligenti che non hanno bisogno dello smartphone e sono indipendenti dal cellulare. Google e LG con Watch Urban Second Edition hanno definito una collaborazione per competere e investire sul mercato delle tecnologie indossabili.

Del nuovo prodotto si parlava già all’evento Android di settembre come del primo dispositivo con piattaforma Android Wear dotato di capacità telefoniche. Il dispositivo è ora disponibile commercialmente nella forma di LG Watch Urbane Second Edition (ultime notizie indicano però che Verizon ha cancellato l’offerta del dispositivo per problemi hardware non specofocati). E’ il risultato della collaborazione tra Google e LG e la proposizione di una soluzione alternativa allo smartwatch di Apple.

Libero dallo smartphone, LG Urbane Watch è dotato di connettività autonoma, può ricevere e inviare messaggi e chiamate. Equipaggiato con l’ultima versione della piattaforma Android Wear il dispositivo è già in vendita negli Stati Uniti dove viene offerto dagli operatori telefonici.

La soluzione Google e LG non è la sola a percorrere la strada dell’autonomia da smartphone. Pronto ad una commercializzazione è anche il nuovo Galaxy Gear S2 dotato di piattaforma Tizen di Samsung e anche Movado di sui si è parlato anche su SoloTablet. Tutti questi prodotti sono alla conquista del polso di consumatori che hanno deciso di dotarsi nuovamente di un orologio. L’offerta di capacità telefoniche e cellulari indipendenti punta a creare le motivazioni giuste per l’acquisto di un prodotto che se rimanesse dipendente dallo smartphone potrebbe essere percepito come ridondante e inutile.

CONSIGLIATO PER TE:

PC Microsoft & Apple pari sono

Gli smartwatch si stanno ritagliando un mercato interessante e in continua crescita. Un fenomeno che da solo spiega e giustifica la compresenza di quasi tutti i principali protagonisti del mercato tecnologico corrente. Il mercato complessivo, secondo molti analisti di mercato., potrebbe arrivare a 60 miliardi nel 2020, un volume di affari che fa gola a tutti, Google compresa, decisa a investire per ritagliarsi la fetta più grossa possibile del nuovo mercato. Più che di Google dovremmo abituarci a parlare di Alphabet e della sua componente dedicata alla progettazione e realizzazione di prodotti hardware tra i quali anche il Nexus.

La collaborazione con LG marca la distanza crescente tra Google e Samsung, determinata anche dalla scelta della società coreana di puntare sempre di più sul suo sistema operativo Tizen e meno su Android.

Il contributo di Google al prodotto di LG è Android Wear, una piattaforma partita con il silenziatore ma che già nel 2014 aveva toccato le 720000 vendite. La sfida ora è con Apple Watch ma anche con il Gear S2 di Samsung.

Google si sta muovendo anche su altri fronti con una alleanza con Tag Heuer per la realizzazione di un orologio ‘normale’ ma con le caratteristiche dei uno smartwatch. Si chiameerà TagHauer ConnectedWatch e verrà posizionato sul mercato del lusso. Il prodotto sarà dotato di Android Wear, sarà in grado di interagire con tutte le tipologie di dispositivi smartphone con versione Android 4.3 e superiore e avrà un presso elevato di 1500 dollari.

In attesa che venga confermato il rilascio e la vendita del prodotto le cose da conoscere per un eventuale acquisto futuro o per una attesa motivata dalla bontà del prodotto sono le seguenti:

  • Il dispositivo ha un diametro di 44,5 millimetri e uno spessode di 14,2
  • Batteria da 570mAh, potenziata rispetto alla precedente anche per garantire l’uso del dispositivo come telefono
  • La configurazione e l’utilizzo passano attraverso l’uso di tr bottoni sul lato destro dell’orologio
  • Il cinturino è resistente e antiallergico, elastico e disponibile in quattro varianti di colore (nero spaziale, blu opale, bianco e marrone).
  • Connettività 3G/4G
  • Display da 1,38 pollici full-circle P-OLED 480x480 e con 348 ppi
  • Monta un processore Qualcomm Snapdragon 400 da 1,2 GHz e 768 MB di RAM con 4GB di storage
  • Monta sensori per il monitoraggio del battito cardiaco e dell stress
  • Previsto in vendita ad un prezzo di 300 dollari

    Sul tema delle tecnologie indossabili suggeriamo l'e-book di Carlo Mazzucchelli Il diavolo veste tecno:

     


 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Nexus srl

Vai al profilo

Nex Mobile Apps

Vai al profilo

GetConnected Srl

GetConnected progetta e sviluppa applicazioni mobile chiavi in mano, partendo...

Vai al profilo

Centrica

Centrica progetta e sviluppa tecnologie innovative nei settori del digital imaging...

Vai al profilo