Google /

Agli utenti di Linkedin scontenti, Google propone il suo Google Hire

Agli utenti di Linkedin scontenti, Google propone il suo Google Hire

18 Aprile 2017 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Google non rinuncia ad occupare nuovi spazi digitali. Lo ha fatto anche da pochi giorni con un nuovo servizio che mira a proporre una alternativa a Linkedin, il network professionale più usato da chi cerca e offre opportunità di lavoro. Mai annuncio è stato più tempestivo, visto che non sono pochi gli utilizzatori di Linkedin che non hanno apprezzato l'ultimo restyling introdotto da Microsoft.

Google non rinuncia ad occupare nuovi spazi digitali. Lo ha fatto anche da pochi giorni con una nuova applicazione che mira a proporre una alternativa a Linkedin, il network professionale più usato da chi cerca e offre opportunità di lavoro. Mai annuncio è stato più tempestivo, visto che non sono pochi gli utilizzatori di Linkedin che non hanno apprezzato l'ultimo restyling introdotto da Microsoft.

Linkedin è da tempo proprietà e strumento di Microsoft e continua a non avere rivali sul mercato degli strumenti per la ricerca  l'offerta di lavoro. Questo fino a pochi giorni fa perchè ora dovrà vedersela con il colosso Google che ha deciso di attivare una nuova forma di pubblicità online basata sull'offerta e la ricerca di lavoro. Il nome del nuovo servizio, non propriamente un professional network ma alla fine ciò che conta è il risultato che si ottiene, si chiama Google Hire ed è stato sviluppato da Bebop, una startip creata dal cofondatore di VMware Diane Greene, una stratup acquisita da Google nel 2015.

Al momento non ci sono stati annunci, nè da parte di Google nè tanto meno da Bebop (postio di lavoro sono al momento pubblicizzati sul dominio hire.withgoogle.com ). Sul nuovo servizio si sa ancora poco e al momento pochi sono ancora gli annunci pubblicati, esclusivamente per il mercato americano. Non esistono informazioni su come accedere al servizio e su come utilizzarlo e probabilmente è disponibile solo a gruppi di persone coinvolte nella fase di test che precede il probabile futuro annuncio ufficiale.

Ciò che appare evidente dalle prime informazioni circolanti è la volontà di Google di entrare in un nuovo segmento di mercato e di farlo con una piattaforma pensata per le aziende e il mondo professionale e che potrebbe diventare concorrenziale con piattaforme, strutturate come social network, come Linkedin. Google Hire dovrebbe risultare molto allettante soprattutto per le aziende che potrebbero sfruttare la maggiore semplicità e agilità del servizio per trovare più rapidamente le professionalità di cui sono alla ricerca. Il nuovo servizio potrebbe anche trarre vantaggio dalle reazioni, non propriamente soddisfatte, alle modifiche che Microsoft, proprietaria di Linkedin, ha apportato al professional network.

In futuro molti affiancheranno a Google Search anche Google Hire e lo useranno sempre più quanto maggiormente si diffonderà l'introduzione di Robot e macchine intelligenti che libereranno sul mercato un numero crescente di lavoratori, obbligati per la ritrovata libertà a ricorrere a Google per trovare una nuova opportunità di lavoro!

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Surplex GmbH

Surplex è una società leader nella fornitura di macchinari usati, attiva in tutto il...

Vai al profilo

GetConnected Srl

GetConnected progetta e sviluppa applicazioni mobile chiavi in mano, partendo...

Vai al profilo

Doxinet srl

Doxinet è un’azienda capace di adattarsi alle esigenze del mercato, in grado di...

Vai al profilo

Zero Computing S.r.l.

Zero è una web-agency presente sul mercato italiano dal 1992, con l’obiettivo di...

Vai al profilo