Google /

Pixel 2 XL: la seconda generazione di smartphone Google

Pixel 2 XL: la seconda generazione di smartphone Google

06 Ottobre 2017 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Con l'annuncio dei nuovi dipsoitivi Pixel 2 XL Google sfida Apple e Samsung sul mercato di fascia alta e sul terreno della qualità. Un attributo che da solo non renderà lo smartphone di Google un successo ma che può essere di riferiemento per altri nell'uso e ottimizzazione delle tecnologie esistenti per offrire al consumatore un prodotto di qualità.

Google ha reso noto al pubblico il suo ultimo prodotto smartphone con il quale punta  competere con i leader di mercato Apple e Samsung. Il nome del nuovo dispositivo è Pixel, in due modelli Pixel e Pixel 2 XL. Arriverà sul mercato, anche quello italiano, a un prezzo di quasi 1000 euro nella versione XL.

Il uovo Pixel è dotato del nuovo sistema operativo Android 8.9.9 Oreo, dispone di un display che occcupa quasi per intero lo schermo del dispositivo, usa un Corning Gorilla Glass 5 da sei pollici, con caratteristiche pOled e una risoluzione da 2880×1440. Pixl è largo 7,62 cm e alto 15,7, con uno spessore è di 7,6 mm e175 grammi di peso.  La scocca è in metallo, con il dorso in due colorazioni diverse. Nella parte superiore che contiene anche la fotocamera la superficie sembra di vetro, quella inferiore bianca. Lo smartphone è resistente all’acqua e dotato di un processore QualcommSnapdragon 835 e di una gpu Adreno 540. La RAM è da 4 Gbyte, lo storage da 64/128 Gbyte senza alcunaa possibilità di espansione, La batteria è diversa nei due modelli, quella del Pixel 2 XL è da da 3520 mAh che garantisce fino a sette ore di autonomia e può essere ricaricata in 15 minuti. Lo smartphone è dotato Bluetooth 5.0 e WiFi ac con 2×2 Mimo. Previsto il supporto NFC. La fotocamera posteriore è da 12,2 megapixel con una apertura da f/,8 stabilizzatore ottico per l'immagine e messa a fuoco automatica.

Le caratteristiche di Pixel 2 ne fanno un prodotto di gamma alta, anche nel prezzo. Non presenta novità rivoluzionarie ma è dotato di tecnologie di qualità che lo pongono tra i migliori dispositivi sul mercato. E' la dimostrazione che Google ha una strategia Hardware chiara e di lungo termine, non focalizzata esclusivamente su prodotti smartphone. Il primo Pixel risale a un anno fa così come Google Home, Daydream VR e Google Wi-Fi. Tutti gli annunci hardware di Google si sono dimostrati solidi, attrattivi per i consumatori e competitivi. Gli annunci di quest'anno, con il Pixel 2, dimosrano una evoluzione qualitativa che permetterà a Google di competere non solo con Apple e Samsung ma anche con Amazon.

Essendo un'azienda di software e non volendo perdere la sua focalizzazione, Google si propone sul mercato dell'hardware in modo diverso rispetto ai produttori concorrenti. L'attenzione maggiore è sempre rivolta alla componente software e quando si muove sull'hardware Google dimostra di averne la competenza e la capacità di produrre prodotti di qualità ma è come se stesse facendo semplici esperimenti, introducendo nuove tecnologie e innovazioni. La prima conseguenza si misura sul mercato in termini di strategie marketing e commerciali che non sembrano permettergli di competere con armi pari con altri produttori e in primo luogo con Apple, l'azienda alla quale Google vorrebbe rubare clienti con il suo smartphone Pixel. Un obiettivo poco realizzabile soprattutto se il prezzo del Pixel è troppo elevato rispetto ai due modelli iPhone 8 e 8 Plus. Poco realizzabile anche per il modo con cui il Pixel viene promosso sul mercato, con campagne principalemente rivolte ai clienti di Apple, e con una scelta commerciale che predilige principalmente il web e i canali online per la vendita del dispositivo. l'impressione generale che ne deriva è che Google nella sua strategia hardware faccia sul serio, che abbia tutte le risorse, competenze e capacità necessarie per farlo ma che non sappia poi come tradurre tutto questo in vendite. E questa incapacità lascia ampi spazi di manovra e propsettive di prolungati successi ai diretti concorrenti, in primo luogo Samsung nel mondo Android e Apple.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Stefano Galizia

Sviluppatore iPhone ed Android

Vai al profilo

Creact

Creact si occupa dello sviluppo di soluzioni mobile, web e desktop. Creact dà vita a...

Vai al profilo

SAYSOON S.r.l.

SAYSOON è la nuova Mobile Innovation Solution Factory, start-up del Gruppo GMDE...

Vai al profilo