Produttori /

Il successo di Facebook e le difficoltà degli altri

Il successo di Facebook e le difficoltà degli altri

03 Maggio 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Mentre Apple deve confrontarsi con un mercato maturo e saturo che sembra avere minore urgenza di iPhone e iPad, Microsoft non ha ancora superato lo shock della crisi del PC, Google deve gestire il passaggio della sua macchina pubblicitari su Mobile e Amazon affrontare le sfide dei nuovi e competitivi mercati asiatici, Facebook continua a crescere e a riportare fatturati crescenti.

Il segnale arrivato dal primo trimestre 2016 è per Facebook ricco di promesse e prospettive ottimistiche per tutto il resto dell’anno. L’azienda ha riportato nuovi risultati fenomenali in termini di crescita delle utenze, di fatturati e di guadagni ma soprattutto non sembra soffrire delle difficoltà che, al contrario, sembrano impedire simili risultati alle aziende concorrenti sul mercato globale della tecnologia. Aziende come Google, Apple, Microsoft, Amazon e a seguire quelle come Twitter che operano sul mercato con soluzioni di social networking e di media sociali.

Con 150 milioni di nuovi utenti negli ultimi quattro anni a livello globale e in ogni parte del mondo, il social network di Facebook ha superato il miliardo e mezzo di membri registrati e continua a crescere distanziando qualsiasi altro concorrente ma quello che più conta è il fatturato annuo medio per utente ormai attestatosi intorno ai 50 dollari per ogni utente. La crescita permette di assorbire i costi e generare nuovi profitti, ben impegnati dall’azienda nell’acquisizione di nuove realtà che contribuiscono, alcune come Instagram, Messenger o WhatsApp, in modo importante, al fatturato complessivo. I profitti generati permettono a Fecebook di trasformare i prodotti aggiuntivi da essa acquistati in vere e proprie piattaforme ed ecosistemi applicativi che possono diventare a loro volta generatori di nuovi fatturati e profitti. Non è un caso che all’ultima conferenza F8, Facebook abbia presentato nuove API e strumenti software per gli sviluppatori in modo da aprire loro le porte alle nuove soluzioni arricchendole con nuove applicazioni.

La strategia fin qui perseguita da Facebook sembra risultare vincente e trasformare prodotti, applicazioni e soluzioni in macchine da soldi ma soprattutto in strumenti per esplorare nuove opportunità, ad esempio con applicazioni di commercio elettronico e con un utilizzo aziendale e commerciale del social networking di Facebook e delle sue numerose APP.

Il successo e la crescita di Facebook avvengono in un periodo nel quale molte narrazioni online hanno sottolineato le difficoltà del social network in termini di uso continuativo da parte degli utenti e di declino nelle pratiche di condivisione e pubblicazione di messaggi. Nessuna delle difficoltà oggetto di attenzione giornalistica o di blogger sembra avere intaccato la capacità di crescita di Facebook sul mercato.

Nel frattempo il profitto generato offre a Facebook maggiore liquidità e capacità di investimento per nuove soluzioni su cui l’azienda ha strategicamente deciso di puntare. Uno di questi prodotti è Oculus con le sue soluzioni di Realtà Virtuale. Al momento i nuovi prodotti sembrano avere una rilevanza limitata nel fatturato complessivo dell’azienda e nella sua crescita ma rappresenta un altro esempio di quanto Facebook sia diventato un player globale e capace di contendere fatturati e fette di mercato ad aziende come Apple e Google e a farlo in termini di innovazione  e penetrazione di mercato.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


PS.Mobile

PS.Mobile, software house di Bologna dal 2001, offre ai suoi clienti progetti...

Vai al profilo

Albegor.com

Professionista con lunga esperienza nel settore mobile, fin dalla comparsa sul mercato...

Vai al profilo

FW LAB AC

Sviluppatore Italiano specializzato nello sviluppo di software per dispositivi...

Vai al profilo

Giacomo Balli

I'm a freelance developer based in Italy. Have my personal projects in the AppStore...

Vai al profilo