Lenovo /

Ibrido e convertibile, il PC dopo il tablet

Ibrido e convertibile, il PC dopo il tablet

09 Novembre 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Lenovo la società che è diventata la numero uno nelle vendite di personal computer ritiene che il mercato evolverà gradualmente da un tablet focalizzato ancora sull'intrattenimento verso PC convertibili in grado di bilanciare e trarre vantaggio dalla componente tattile del tablet e dalla produttività del laptop. A raccontare questa visione ad IDG è il CEO di Lenovo Yang Yuanqing

L'opinione di Lenovo nasce dall'analisi dei risultati di vendite e fatturato della concorrenza e dall'evidenza di un cambiamento nei comportamenti d'acquisto dei consumatori. Secondo Lenovo il tablet ha perso la carica emozianale iniziale e il mercato si prepara ad un approccio più ragionato nella scelta di dispositivi per la produttività personale.

Benchè Yang Yuanqing non abbia fatto alcun nome è sembrato chiaro che il riferimento andasse alla Apple e al suo iPad. Nell'ultimo trimestre in effetti Apple ha visto il market share dell'iPad scendere ulteriormente al 50,4% (dati IDC) anche se il rilascio dell'iPad Mini potrebbe re-invertire la tendenza al ribasso degli ultimi mesi.

Le considerazioni di Lenovo vanno oltre le analisi dell'andamento di meracto dei concorrenti per comunicare una strategia che parte dalla considerazione che i consumatori già nel prossimo futuro molti consumatori rifletteranno seriamente sull'opportunità di acquistare un gadget costoso da un brand famoso ma che offre minore innovazione rispetto a prima e rispetto ai più potenti PC convertibili disponibili sul mercato. Lenovo crede che le scelte di acquisto diventino più realistiche e più legate alle effettive necessità e capacità del dispositivo di soddisfare bisogni di produttività e non solo di gioco e intrattenimento.

Con l'arrivo di Windows 8, Lenovo ha introdotto sul mercato due dispositivi PC convertibili inseriti nella famiglia IdeaOad Yoga e che operano come laptop e tablet.

 

La visione di Lenovo può essere comprensibile visto il posizionamento dell'azienda sul mercato ma per il momento il problema, secondo gli analisti, è che questo tipo di prodotto è destinato a costare di più di un tablet ( L'ideaPad Yoga di Lenovo costa 999 dollari).

E' indubbio che il mercato del tablet sta evidenziando segnali contradditori che indicano cambiamenti in corso nei comportamenti dei consumatori. Che questi cambiamenti vadano nella direzione di dispositivi ibridi però non è ancora provato!

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


EiS Srl

Operiamo in ambito ICT come System Integrator presentando un’offerta costruita ad...

Vai al profilo

Basefloor S.r.l.

"Basefloor Mobile" è lo strumento quotidiano di lavoro per un efficacie e veloce...

Vai al profilo

Computime Srl

Computime, rivenditore Apple dal 1983, Servizi per l'editoria, Software House. La...

Vai al profilo

Raffaele Gentiluomo

Computer Grafica

Vai al profilo