Lenovo /

Il futuro del tablet secondo Lenovo

Il futuro del tablet secondo Lenovo

17 Gennaio 2014 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
In una intervista rilasciata a Tabtimes, il preseidente di Lenovo Nord America illustra la visione di Lenvo sul tablet. Un racconto interessante sul mercato attuale e sulla visione di un'azienda leader nel mercato del personal computer alla ricerca di nuove strategie.

 

L'intervistato è Jay Parker Presidente di Lenovo nle Nord America e responsabile di un mercato che fattura 5 miliardi di dollari.

Lenovo è da sempre legata al mondo Wintel e alla piattaforma di sistema operativo Windows. Con il tablet si impone la scelta di quale piattaforma scegliere o se optare per una proposizione che comprenda anche Android. Per Lenovo sia il tablet Android che Windows è destinato alla stessa tipologia di cliente. Windows 8 ha più spazio nel segmento business perchè è la piattaforma già in uso. La situazione di cambiamento in corso rende però opzionabili tutte le scelte e crea nuove opportunità per proposte tablet diverse. Android ad esempio può offrire un ecosistema applicativo molto più ricco e a prezzi più bassi. Una proposizione che va sicuramente incontro alla ricerca di convenienza e di strumenti per il consumo di dati e informazioni da parte dei consumatori.

Anche nelle aziende il cambiamento è in corso, guidato principalmente dalle pratiche di BYOD che mettono in secondo piano le scelte dell'IT nella organizzazione. Le scelte vengono fatte sulla base della convenienza e della disponibilità di applicazioni.

Il cambiamento nella proposizione di lenovo e l'investimento sul mercato del tablet nasce dall'ascolto di ciò che i clienti chiedono. Nasce da questo approccio la proposat di atblet con schermi più grandi, da 12+ pollici ma anche da 19.5.

La scelta di tablet con due sistemi operativi, proposta oggi da alcuni produttori, rischia di non avere un futuro. Il consumatore cerca la semplicità e la facilità d'uso e un sistema con una duplice interfaccia non sembra soddisfare queste esigenze.

E' probabile che l'evoluzione futura veda invece l'affermarsi di ecosistemi in grado di soddisfare le esigenze e le abitudini di consumatori e utenti di sistemi operativi diversi. Più che un tablet multi-piattaforma è probabile che prevalga quello multi-funzionale, un dispositivo che funziona da tablet e da computer insieme, offrendo le funzionalità dell'uno e le prestazioni dell'altro.

Il tablet non sta sostituendo il personal computer ma il futuro è fatto di tablet che diventeranno PC, dispositivi capaci di connettersi a periferiche esterne e display più grandi in modo tale da ricreare la metafora tipica e l'ambiente di lavoro del personal computer, ma con il gusto tattile e sensoriale del tablet.

Il mercato tablet in cui è conveniente stare è quello della fascia alta.

L'intervista integrale è disponibile a questo indirizzo.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Unified Communication

Unified Communication è un’azienda italiana leader nel mercato europeo del...

Vai al profilo

Codermine srl

Azienda di sviluppo web, mobile (android, ios e windows phone) e IOT (internet of...

Vai al profilo

Digitelematica srl

Digitelematica è una software house già attiva in ambienti tradizionali (MF, As...

Vai al profilo

MNM dev

Vai al profilo