Microsoft /

Microsoft Build 2018: alcune novità

Microsoft Build 2018: alcune novità

11 Maggio 2018 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
In sordina rispetto ad altri eventi simili e scarsamente raccontato anche quest'anno la conferenza annuale Microsoft Build di Microsoft ha presentato alcune interessanti novità per chi sviluppa in ambiente Microsoft. Le novità forse non rappresentano opportunità immediate per l'utente finale e il consumatore ma sembrano molto promettenti per il futuro. Novità importanti sono state annunciate sul fronte dell'intelligenza artificiale con Windows AI Platform comprensive di Windows 10 IoT, Azure Machine Learning e Azure IoT Edge.

Tra i numerosi annunci fatti da Microsoft durante la sua conferenza vanno citati i seguenti:

  • Droni intelligenti: saranno il risultato di una partnership di Microsoft con un produttore di droni cinese pensata per la commercializzazione di droni intelligenti dotati e capaci di apprendere. Prevista anche la produzione di droni commerciali che usino Azure IoT Edge e tecnologie di AI da proporre a mercati verticali come quello agricolo, delle costruzioni e della pubblica sicurezza.
  • Microsoft Graph: annunciate nuove funzionalità per la piattaforma in modo da permettere di collegare servizi e dispositivi multipli alla alla piattaforma di sviluppo. Un aggiornamento mirato a richiamare gli sviluppatori.
  • Project Ink Analysis: uno strumento disegnato per la scrittura digitale con funzionalità interessanti per chi è alla ricerca di modi più efficaci per trasformare la scrittura digitale in scrittura professionale.
  • Kinect per Azure: un progetto che integra i sensori Kinect con servici di intelligenza artificiale Azure che faciliteranno il lvaoro degli sviluppatori nella costruzione di dispositivi più precisi e più efficienti
  • Alexa & Cortana: duranete l'evento Microsoft ha mostrato come funziona l'integrazione tra Cortana e Alexa lanciando un nuovo sito web per gli sviluppatori con informazioni utili e modalità per richiederne di amggiori. L'obiettivo sembra essere quello di fornire agli utenti la possibilità di trarre il massimo vantaggio dagli assistenti personali utilizzati
  • AI & Machine Learning: grande enfasi è stata data da Microsoft ai servizi di intelligenza artificiale e machine learning, ad esempio a quelli per una gestione unificata della voce, dal riconoscimento vocale al text-to-speech, da quelli per la traduzione ai modelli di personalizzazione. Nuovi strumenti per la programmazione di servizi di questo tipo saranno inclusi anche in Mcrosoft 365. Questi strumenti aiuteranno gli sviluppatori nella creazione di soluzioni di cloud intelligente basato su meccanismi e modelli di machine learning.
  • Accessibilità: annunciati investimenti per 25 milioni di dollari per facilitare l'accesso alla tecnologia alle persone portatrici di handicap.
  • Strumenti per la Mixed Reality: nuove funzionalità e strumenti (Microsoft Layout) per disegnare e visualizzare spazi reali attraverso HoloLens o headset di Realtà Virtuale
  • Azure IoT: Microsoft renderà disponibili i sorgenti di Azure IoT Edge Runtime per permettere ai clienti di modificare, testare e avere maggiore controllo sulle applicazioni.
  • Meeting Room: Microsoft sta lavorando a un prototipo hardware per rendere gli incontri di alvoro più facili grazie all'impiego di videocamere a 360 gradi e microfoni ad elevata sensibilità capaci di individuare qualsiasi presenza in una stanza e di trascrivere esattamente quello che stanno dicendo, anche in lingue diverse. Il prototipo prevede anche l'uso di intelligenza artificiale, ad esempio per l'implementazione e l'automazione di attività come l'invio di notifiche.
  • Windows Store: annunciate modifiche allo store Windows per permettere agli sviluppatori di trarre maggiori benefici economici  dalle loro applicazioni. Il guadagno maggiore sarà legato solo alle APP per i consumatori e interesserà applicazioni per Windows 10, Windows Mixed Reality, Windows Phone e Surface Hub.
  • Microsoft Pay: annunciati aggiornamenti al servizio di pagamento che permetteranno ad esempio di poter ricevere una fattura attraverso Outlook e di pagarla direttamente senza uscire dall'applicazione
  • Windows 10 Redstone 5: il prossimo aggiornamento di Windows 10, il cui rilascio è previsto per autunno, è in fase di testing
  • Visual Studio Live Share: una applicazione per lo sviluppo fondata sulla collaborazione ora disponibile su/da qualsiasi APP e qualsiasi sistema operativo o piattaforma usati. Gli sviluppatori potranno vedere cosa i colleghi stanno facendo in tempo reale senza essere obbligati a cambiare piattaforma, dispositivo o linguaggio.
  • Project Brainwave: la nuova architettura per la programmazione neurale sarà disponibile attraverso Azure. Il progetto ha l'obiettivo di rendere Azure la piattaforma Cloud più performante nell'esecuzione di soluzioni di intelligeneza artificiale in tempo reale, completamente integrate con Azure Machine Learning

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Surplex GmbH

Surplex è una società leader nella fornitura di macchinari usati, attiva in tutto il...

Vai al profilo

Appspa - Sviluppo App Personalizzate

Sviluppiamo l'app personalizzata per il tuo business! L'app che realizzeremo per te ti...

Vai al profilo

mareatek

Vai al profilo

INGEGNI Tech S.r.l.

INGEGNI Tech sviluppa applicazioni per il mercato mobile, sviluppando progetti per la...

Vai al profilo