Microsoft /

Surface Pro 3 punta al mercato Mac prima ancora che a quello iPad!

Surface Pro 3 punta al mercato Mac prima ancora che a quello iPad!

13 Agosto 2014 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Negli ultimi anni Microsoft ha fatto numerosi errori ma con il suo ultimo prodotto Surface Pro 3 sembra avere ritrovato la carica e l'approccio adeguati per competere nuovamente sul mercato. Non più su una posizione difensiva ma all'attacco. Il target però potrebbe essere diverso da quello che molti analisti hanno ipotizzato al momento del rilascio del nuovo prodotto. Il posizionamento più adeguato del Surface Pro sembra infatti quello del Mac piuttosto che quello dell'iPad.

Il rilascio del Surface Pro 3 indica un cambio di strategia di Microsoft e suggerisce nuovi scenari competitivi. Al suo primo rilascio il nuovo dispositivo di Microsoft è stato subito catalogato nella famiglia dei tablet e lì è rimasto così come lì sono rimaste la valutazioni, molte delle quali negative, sull'eccessivo prezzo di un device che puntava a competere con l'iPad dal prezzo più basso.

A distanza di mesi risulta sempre più chiaro che forse il posizionamento del nuovo Surface da parte di Microsoft è stato diverso. Gli osservatori di mercato stanno cominciando a comprenderlo meglio e a parlarne. Mentre i primi due modelli di Surface erano decisamente strumenti pensati per contrastare Apple su uno dei due  mercati di maggiore successo di immagine e di vendite, quello dell'iPad (l'altro è quello di maggiore successo dell'iPhone), la terza versione di Surface Pro 3 sembra essere il prodotto delle numerose lezioni apprese sul mercato, compresa quella derivata dal fallimento del Surface nei confronti dell'iPad.

 

La lezione prinxipale appresa è che la strategia di puntare su una soluzione ibrida nn è ben compresa da un mercato che ha condiviso la rivoluzione dell'iPad e del tablet. Meglio allora puntare sul laptop ma dandogli caratteristiche innovative e simili a quelle del tablet. Con questa scelta il mercato può mettere a confronto una società come Apple che ha il tablet migliore e una come Microsoft con il laptop Windows migliore. La scelta tra l'uno e l'altro dipenderà dai bisgni e dall'uso a cui il dispositivo sarà maggiormente indirizzato.

CONSIGLIATO PER TE:

A cosa mi serve lo smartwatch?

Il Surface Pro 3 è un prodotto di elevata qualità e innovativo nella sua convertibilità e convergenza di tipologie diverse di ambienti e per gli accessori dispsonibili che lo rendono atrattivo anche per clienti Apple, sempre che abbiano voglia di cambiare ambiente di sistema operativo. Molti analisti infatti sembrano indicare in Windows 8 più un punto di debolezxza che di forza. Ad oggi il Surface non è disposnibile cone OS X ed è facile prevedere che non lo sarà mai neppure in futuro.

Le tecnologie Mobile hanno cambiato la vita delle persone e rivoluzionato il mercato e la competizione tra produttori.

E' probabile che la competizione a cui assistiamo oggi tra colossi come Apple e Microsoft non sia nient'altro che la prima di molte altre nelle quali nulla è dato per scontato e che saranno caratterizzate da nuove tipologie di prodotti smartphone, phablet e tablet ma anche di tecnologie indossabili, tecnologie integrate in auto, elettrodomestici e reti di oggetti.

Oggi al nostra attenzione è fissata du realtà come Apple e Microsoft e su iPad e Surface ma domani potrebbe essere indirizzata altrove e in luoghi ad oggi completamente sconosciuti.

Lo scontro Apple - Microsot è molto interessante ma quelli futuri tra produttori emergenti saranno ancor più eccitanti e importanti.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Merlino DreamLab

Merlino Dreamlab, realizza ebook interattivi multimediale per iPad e Tablet...

Vai al profilo

Spindox

Spindox opera nell’ambito ICT, fornendo servizi di consulenza, system integration...

Vai al profilo

Protech System

Consulenza e sviluppo App mobile in linguaggio nativo per iOS e Android. Seguiamo il...

Vai al profilo

Sviluppo4Mobile

S4M è costituita da un gruppo di quattro amici storici, Gino, Danilo, Miriam e Luisa...

Vai al profilo