Microsoft /

Windows 10: robusto, piacevole da usare e multipiattaforma

Windows 10: robusto, piacevole da usare e multipiattaforma

17 Luglio 2015 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
O la va o la spacca, questo è in sintesi Windows 10. Un tentativo determinato anche se rischioso di ristabilire una leadership offuscata da anni di ritardi nella comprensione dei nuovi trend emergenti e di incapacità a pensare l’innovazione. Oggi Microsoft sembra avere ritrovato lo sprint!

Lontani sono i tempi del grande successo di Windows 7, troppo vicini quelli della tiepida accoglienza e delle proteste che hanno accompagnato Windows 8, soprattutto per una interfaccia utente che non ha catturato gli utenti Mobile Windows e che ha irritato quelli PC tradizionali. Oggi, saltata la versione Windows 9, Microsoft rilascia una versione di sistema operativo completamente nuova, pensata per definire una piattaforma universale e utilizzabile su tutti i dispositivi.

E’ una piattaforma sulla quale scommette una Microsoft tutta nuova o quantomeno diversa da quello che era nel 2012. Il management è stato rinnovato, la strategia è cambiata (applicazioni Microsoft anche su Android e iOS) mostrando una maggiore capacità di comprendere le tendenze di fondo e le motivazioni che guidano oggi i consumatori negli acquisti tecnologici. Puntando sui punti di forza di Windows, il suo essere piattaforma di riferimento di migliaia di aziende che sviluppano applicazioni, Microsoft propone oggi una piattaforma universale per APP che possono essere usate indifferentemente su dispositivi diversi con tutte le loro funzionalità e i loro vantaggi.

Fonte:


Windows 10 è destinato a piattaforme PC da 32 o 64 bit ma anche ARM per tablet e smartphone. Diventa la nuova versione di Windows Phone per gli smarphone (quale sarà il nuovo Brand? Windows 10?). Sarà la piattaforma anche delle Internet degli oggetti, di Xbox, HoloLens e i dispositivi nuovi, tecnologici e indossabili che arriveranno. Windows 10 rappresenta il punto di arrivo di un processo di convergenza che ha unificato, a livello software, le funzionalità di Windows. Questa convergenza permetterà di eeguire una APP su qualsiasi tipo di terminale Windows 10, sia quelli qrttualmente in uso, sia quelli che arriveranno. Tutti potranno accedere a un unico Store per scaricare nuove APP, per distribuirle e aggiornarle. Gli sviluppattori potranno trarre grandi vantaggi dalla universalità della piattaforma e dalla facilità con cui sarà possibile implementare e personalizzare nuobe applicazioni.

CONSIGLIATO PER TE:

PC Microsoft & Apple pari sono

Per tutti gli amanti di Windows e soprattutto per quanti sono in trepidante attesa per eseguire il loro aggiornamento alla nuova piattaforma di sistema operativo quelle che seguono sono alcune informazioni utili.

Aggiornamento a Windows 10

  • Rilascio ufficiale previsto per il 29 di luglio in 190 nazioni e in 111 lingue diverse
  • Aggiornamento gratuito della durata di un anno fino al 29 luglio 2016
  • Rilascio per fasi: prima laptop e desktop, poi gli smartphone e i telefoni cellulari, poi Xbox One, macchine con Arduino e HoloLens
  • Windows 10 sarà disponibile in 7 versioni diverse: IoT, Mobile, Home, Enterprise, Professional, Mobile Enterprise e Education
  • Aggiornamento gratuito (solo per un anno, ma chi lo installa ora ne potrà usufruire gratuitamente per sempre) per piattaforme con sistemi operativi Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1
  • Nessun problema previsto per chi ha già un dispositivo con Windows 8 o Windows 8.1
  • Per sistemi Windows 7 è importante disporre dei requisiti previsti da Windows 10 ( processore da 1GNz o superiore, 1GB di RAM per sistemi a 32 bit o 2GB per sistemi a 64 bit, capacità di 16GB liberi su hard disk, una scheda grafica Microsoft DirectX 9 con il driver WDDM
  • Un account Microsoft per l’accesso a Internet
  • Per sistemi con Windows XP e/o Vista prepararsi a qualche problemino per le configurazioni necessarie e nelle fasi di installazione
  • I possessori di sistemi con Windows 7 e 8 hanno la possibilità, tramite una icona associata alla funzione per gli aggiornamenti Windows di prenotarsi per il download
  • Chi possiede un dispositivo con Windows RT non potrà fare l’aggiornamento (Ooops!)
  • I consumatori che non possono sfruttare la promozione a partire dal 29 di luglio, coloro che hanno una copia piratata di Windows e coloro che provvederanno all’aggiornamento dopo il 26 luglio 2016 dovranno pagare. I prezzi noti finora sono di 119 dollari per Windows Home e 199 per Windows Pro. Il passaggio futuro da Pro non è gratuito ma costerà 99 dollari

 

Quali sono le novità o le specificità di Windows 10:

  • Una interfaccia utente ridisegnata: ci sarà sempre lo Start Menu anche se profondamente modificato (migliorato), tutte le funzioni chiave sono accessibili attraverso una Task Bar, il design è più curato/accurato
  • Tutte le notifiche sono gestite attraverso un pannello apposito denominato Action Center (si seleziona dalla Task Bar) potente e utilizzabile anche per la configurazione (Quick Actions) del dispositivo (possibile l’accesso anche dallo Start Menu) e per definire quali azioni o APP devono poter essere gestite dal pannello Action Center
  • Lo Start Menu non si discosta molto da com’era in Windows 8 (Live Tiles, animate quando ci sono nuovi contenuti disponibili), può essere configurato e serve anche per spegnere il sistema, farlo ripartire e altro ancora
  • La Task Bar non è molto cambiata rispetto alle versioni precedenti ma presenta alcune differenze grafiche e funzionali migliorative: le applicazioni aperte hanno una barra colorata che le caratterizza,  presenti e migliorati i bottoni per la ricerca e le icone Task View e Satrt Button

Per saperne di più su Microsoft e le sue strategie:Windows 10 sarà l’ultima versione di Windows, fatta per durare in eterno? , La strategia Mobile di Microsoft spiegata da Nadella,Microsoft: cosa succede ora a Windows Phone?, Lumia Windows 10: cambia piattaforma, cambia strategia!, Microsoft e strategie future, Microsoft

  • Migliorato File Explorer con funzionalità che velocizzano e semplificano l’accesso alle cartelle e ai contenuti, soprattutto a quelli usati più frequentemente, con nuove icone e l’aggiunta di nuove operazioni che possono essere eseguite oltre alla incorporazione di OneDrive che diventa parte integrante di Windows 10
  • Windows 10 punta tutto sulla sua universalità multipiattaforma e sulle APP (Universal APP), una scelta tesa a favorire la scelta di Windows da parte degli sviluppatori e la loro capacità di monetizzare i loro investimenti. Le Universal APP vanno a rimpiazzare le APP che in Windows 8 e 8.1 erano state associate al concetto Metro e legate a interfacce utente definite come moderne. Sono applicazioni diverse rispetto a quelle per i desktop ma che possono coesistere con esse. Ciò che interessa a Microsoft è facilitare la migrazione di applicazioni Android e/o iOS verso Windows 10 e fornire le motivazione giuste per farlo agli sviluppatori (Microsoft Visual Studio 2015 ora supporta anche Objective C (usato per APP iOS). Anche le APP per desktop potranno essere gestite tramite Windows Store rendendo molto più facile e meno oneroso all’utente la loro gestione.
  • APP precaricate: numerose le novità e tutte in positivo. Disponibile una nuova APP Photo con cataloghi e funzionalità di editing. Nuove e più performanti le applicazione Mail, News. Presente il nuovo browser di Microsoft, Microsoft Edge
  • Task View: un’evoluzione che viene da lontano per permettere il passaggio da una applicazione all’altra eselezionare l’applicazione desiderata con semplici e rapidi click o touch. Una particolarità è la possibilità di creare desktop aggiuntivi, per poter gestire ad esempio una applicazione di posta elettronica in una finestra e  Photoshop in un’altra. Funzionalità disposnibili sui Mac da tempo (2009) e che ora lo sono anche per gli amanti di Windows. Le stesse APP possono essere aperte in desktop diversi.
  • Configurazione delle APP: molto è cambiato rispetto a Windows 8 con l’obiettivo di semplificare al massimo l’intervento dell’utente. Tutto ciò che è necessario fare lo si può fare sfruttando le nove aree nelle quali è organizzata la gestione dei parametri di confidurazione
  • Funzione di ricerca: presente con una barra (spazio) tutto suo nella Task Bar e con l’assistente personale Cortana incorporato in modo tale da fornire un utile supporto all’utente nella ricerca delle risorse di cui ha bisogno

 

 

  • Modalità Tablet: Microsoft ha investito molto nel suo tablet Surface e nella sua strategia per il superamento del PC in modalità ibrida e convergente. Una visione del tablet su cui Microsoft punta molto e che pone Surface e i tablet Microsoft che arriveranno al centro della strategia Windows 10. L’idea di tablet-PC di Microsoft prevede l’integrazione di due mondi (2-in1) e il passaggio trasparente dall’uno all’altro. Con Windows 10 il passaggio alla modalità tablet è automatico e avviene con il distacco della tastiera dal dispositivo. In base alla mdoalità di utilizzo il sistema operativo è in grado di modificare le varie componenti di interfaccia utente come la Task Bar, la Task View, lo Start Menu, ecc. Il passaggio da una modalità all’altra può anche essere gestito direttamente dall’utente.
  • Microsoft Edge: è il nuovo browser di Microsoft (di default su Windows 10) e, dopo varie rielaborazioni e aggiornamenti, è oggi una applicazione completa e potente e altamente performante, soprattutto in alcune modalità di utilizzo (Javascript ad esempio).  Microsoft Edge punta direttamente al motore di ricerca Bing di Microsoft e può trarre vantaggio dal supporto di Cortana.
  • Aero Snap: uno strumento per ridimensionare e postare sullo schermo finestre aperte. Con Windows 10 la visualizzazione, organizzazione, e utilizzo delle finestre diventano operazioni più semplici e dai risultati più efficaci. Una funzionalità perfetta per chi dispone di display desktop dalle grandi dimensioni.
  • Sicurezza: Windows 20 supporta con Windows Hello sistemi dotati di tecnologie biometriche per la sicurezza degli accessi alle risorse personali come la lettura delle impronte digitali (finger printing), il riconoscimento facciale (face scan), la scansione dell’iride dell’occhio

 

Alcune considerazioni finali

La versione Windows 10 in fase di rilascio sembra completa, pronta per affrontare il mercato e per essere percepita come di qualità

  • Windows 10 possiede alcune caratteristiche che ne determineranno il successo di mercato: il download gratuito, la universalità della piattaforma, la sua attrattività per gli sviluppatori, il fatto che funziona bene
  • L'aggiornamento a Windows 10 è gratuito e favorirà l'adozione del nuovo sistema operativo da parte di un largo numero di consumatori e utenti
  • La versione che verrà rolasciata il 29 di luglio non deve essere considerata come quella finale ma il punto di partenza di una nuova avventura legata ad una piattaforma che andrà aggiungendo nel tempo nuove funzionalità e abilità, nuove applicazioni e soluziuoni
  • E' presto per decretare il successo di Windows 10 ma bisogna registrare che la maggior parte degli analisti di mercato lo valuta un sistema operativo di garnde qualità

 

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Fingerlinks

Siamo una startup tecnologica estremamente dinamica. Ci occupiamo di system...

Vai al profilo

Zirak Srl

Zirak mobile è una società da anni impegnata nello sviluppo di applicazioni per...

Vai al profilo

MSG applicationconsulting

Vai al profilo

Digital E Srl

Digital E da più di 20 anni è una delle maggiori società nel campo dell'education e...

Vai al profilo