Produttori /

Tablet e scenari competitivi prossimi venturi

Tablet e scenari competitivi prossimi venturi

11 Luglio 2012 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Apple contro Android, Microsoft contro Apple, tutti contro Apple e Microsoft. Gli scenari competitivi futuri assomigliano sempre più ad un Risiko nel quale molti giocatori non sembrano avere molte possibilità di vittoria, nonostante potenza di fuoco e numerosità delle forze messe in campo. Alcuni scenari prossimi venturi sembrano più chiari di altri ma il futuro, come si sa, non è mai prevedibile e il vincente di oggi può essere il perdente di domani.

Il mercato del tablet è sempre più trafficato e ricco di nuove iniziative. I prodotti disponibili sono centinaia ma i produttori che si stanno contendendo le fette più consistenti del marcato sono in numero limitato: Apple, Amazon, Samsung, Barnes&Noble, RIM e in futuro Microsoft e Google. Della partita continuano ad essere anche Dell, Acer, Toshiba, Sony e HP.

Gli scenari competitivi prossimi futuri sembrano già disegnati anche se il mercato tecnologico degli ultimi anni ci ha insegnato che è meglio essere cauti perchè innovazione e novità sono sempre dietro l'angolo e possono venire da attori secondari e lontani dai riflettori dei media e del grande pubblico.

Che Apple abbia dichiarato guerra ad Android è quasi scontato. Lo ha fatto con la voce di Steve Jobs e lo sta facendo ogni giorno nel tentativo di guadganare nuovi segmenti di mercato che vedono per il momento il sistema operativo di Google prevalere su iOS.

Microsoft ha invece individuato in Apple l'avversario da battere. La dichiarazione di guerra è stata fatta dallo stesso Steve Ballmer alla Worldwide Partner Conference di Toronto, una ribalta che è servita ad affermare l'intenzione dell'azienda produttrice di Windows di contrastare la crescita di Apple per impedirle di invadere il mercato con i suoi dispositivi e device. La strategia di Microsoft è globale e punta a competere su tutti i fronti, dal cloud storage, all'hardware e al software ma soprattutto nelle aziende. Il tentativo, perchè di questo in fondo si tratta, è di contrastare con tutti i mezzi Apple su tutti i fronti senza lasciare alcun spazio libero alla penetrazione di Apple. Microsoft è fiduciosa del successo della sua strategia perchè è convinta di possedere maggiori punti di foza rispetto ad Apple in alcuni ambiti quali la produttività individuale, l'enterprise management e la integrazione che fanno di una piattaforma Windows una scelta ideale per il mondo delle aziende. Anche se la focalizzazione è sul mondo dell'impresa Microsoft è comunque intenzionata a non lasciare  libero il mercato consumer al predominio di Apple.

Sul fatto che Microsoft stia facendo sul serio lo si vede dalle acqusizioni recenti di produttori di tecnologie hardware come Perspective Pixel ( display touch di grandi dimensioni ed elevata qualità) ma anche dalle indiscrezioni che dicono Microsoft pronta ad entrare anche nel mercato degli smartphone con un propdio dispositivo pensato per competere con l'iPhone. La notizia non può essere confermata formalmente, considerate le partenership importanti che Microsoft ha con produttori come Nokia che potrebbero mettere in discussione le loro alleanze nel caso in cui percepissero Microsoft come potenziale concorrente.

Ma questi partner potrebbero anche essere interessati a produrre loro lo smartphone di Microsoft e ad abbandonare alcuni segmenti di mercato attraverso la cessione di rami d'azienda. La cosa potrebbe interessare Nokia, i cui prodotti stanno perdendo ogni giorno market share, RIM il cui futuro viene messo in dubbio ogni giorno dagli analisti di mercato, e forse anche la stessa Samsung, l'azienda che più di altre sta contrastando con successo il predominio di Apple sui mercati smartphone e tablet.

Lo scenario più verosimile però sembra essere quello di una Microsoft che punta ad una produzione in proprio, conscia del fatto che gli utilizzatori di Windows, soprattutto nelle aziende, sono ancora la larga maggioranze. Questi utenti sono il target ideal per il tablet Surface, sul cui successo Microsoft punta per l'eventuale introduzione anche di nuovi dispositivi tablet e smartphone.

Lo scenario competivo sembra essere chiaro e il campo di battaglia predisposto è quello autunnale, quando Microsoft avrà messo in campo Windows 8 (RT e Pro) e soprattutto il suo tablet Surface e quando Apple avrà rilasciato il suo mini iPad e il nuovo iPhone 5.

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Nexus srl

Vai al profilo

Cidroid

Cidroid nasce inizialmente come divisione di Nexus s.r.l., un’azienda che opera dai...

Vai al profilo

MSREI s.r.l

MS REI s.r.l. è un'azienda specializzata nel mondo degli investimenti. Nata come...

Vai al profilo

Disruptive Innovation

Management Consulting

Vai al profilo