Produttori /

Twitter e Samsung, protagonisti in difficoltà!

Twitter e Samsung, protagonisti in difficoltà!

11 Ottobre 2016 Redazione SoloTablet
SoloTablet
Redazione SoloTablet
share
Samsung è impegnata a spegnere il fuoco che investe (letteralmente) i suoi smartphone, Twitter a riaccendere quello che sembra essersi spento a Wall Street e sta mandando a picco il valore delle sue azioni. Due giganti della scena tecnologica in evidente difficoltà. A colpire non sono gli incidenti di percorso che li vedono protagonisti ma la velocità dei loro effetti dirompenti sul mercato.

Twitter non riesce a trovare compratori e per questo motivo continua a precipitare in borsa senza che si delineino all’orizzonte soluzioni possibili. Samsung è scivolata malamente su in difetto tecnologico ma ancora di più in una gestione del problema alquanto disastrosa. Entrami rischiano di perdere molte posizioni e vedere la loro immagine sul mercato rovinata per lungo tempo.

A causa dei difetti che provocano l’incendio e l’esplosione dello smartphone, Samsung ha deciso di chiedere agli utenti di spegnere i loro Galaxy Note 7, di non utilizzarli e di restituirli per essere sostituiti. Una mossa drammatica che evidenzia un problema forse più grave di quanto non sia stato comunicato e forse non circoscritto a una batteria difettosa ma forse anche ad altri componenti del dispositivo. Una scelta con conseguenze ancora più nefaste per una gestione approssimativa del problema che vede ora il richiamo anche dei dispositivi già distribuiti in sostituzione di quelli che avevano per primi manifestato il rischio esplosione.

Twitter ha invece smesso di cinguettare diventando sempre più uno strumento elitario ma di elite non proprio molto seguite o amate da grandi folle di utenti e consumatori. Usano Twitter Gasparri (non potrebbe fare diversamente), Renzi e i renziani e sicuramente molti giornalisti ma lo usano sempre meno giovani e adulti, poco disponibili a limitare le loro conversazioni a 140 caratteri e più interessati ad altre forme di socializzazione come quelle di Facebook, Instagram e WhatsApp. Il calo dei cinguettii e aggiornamenti applicativi non convincenti hanno fatto scappare i pochi compratori disponibili e ora stanno suggerendo anche una foga dell’azionisti dal suo titolo.

Nel frattempo a trarre vantaggio delle difficoltà delle due aziende sono diretti concorrenti come Apple e Google, sul fronte Mobile, Facebook e altri applicazioni di social networking sul fronte social. Il tutto mentre si avvicinano le feste natalizie che con il loro shopping diffuso determinano molte delle fortune commerciali dei protagonisti del mercato tecnologico.

La soluzione per Samsung potrebbe per quella di aggiungere ai suoi smartphone un bel gadget natalizio, un micro-estintore in forma di portachiave e in grado di auto-attivarsi prima che il divano sul quale è stato messo in carica il Galaxy Note 7 prenda fuoco. Twitter regalerà sicuramente il superamento del limite dei 140 caratteri ma dovrà inventarsi qualcosa di ben più accattivante per rientrare nel gradimento dei consumatori e tornare a cinguettare felice in attesa di compratori.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Move On

Film al cinema è un applicazione sviluppata da Move On (www.moveon.it) azienda...

Vai al profilo

Disruptive Innovation

Management Consulting

Vai al profilo

Raffaele Gentiluomo

Computer Grafica

Vai al profilo

MDeeS

software,house,sviluppo,divertimento,per sempre

Vai al profilo