Produttori /

Vodafone Group sceglie la piattaforma VMware

Vodafone Group sceglie la piattaforma VMware

12 Settembre 2017 Gian Carlo Lanzetti
SoloTablet
Gian Carlo Lanzetti
share
Vodafone Group ha scelto la tecnologia VMware per supportare l’accesso a una serie di prodotti tecnologici del vendor.

Come parte dell’accordo, VMware sarà uno dei vendor che supporteranno il roll-out globale della virtualizzazione delle funzioni di rete (NFV) per accelerare la delivery di prodotti e servizi in modo rapido e cost-efficient.

Le piattaforme e i servizi virtualizzati software-defined sono una parte importante dei piani dei service provider per evolvere i propri network mobile verso l’introduzione del 5G nel 2020.

Vodafone utilizzerà VMware vCloud NFV (Network Functions Virtualization) come parte del programma di trasformazione utilizzando e tecnologie NFV e di software-defined networking su piattaforme e reti. Vodafone riceverà anche il Carrier-Grade Support, una nuova offerta di VMware per supportare l’implementazione di nuovo software.

Il Gruppo Vodafone è uno dei gruppi di telecomunicazione leader a livello mondiale, con una presenza significativa in Europa, Medio Oriente, Africa e Asia Pacifico. Vodafone ha oltre 446 milioni di clienti e opera con reti mobile in 26 Paesi e reti fisse a banda larga in 17 Paesi. Vodafone ha oltre 111.600 dipendenti in tutto il mondo.

"Le funzioni di rete virtualizzate e cloud native sono un elemento critico programma esteso del nostro Gruppo che vede una continua trasformazione nel modo in cui costruiamo, operiamo e facciamo evolvere le nostre reti e servizi”, afferma Fran Heeran, Head of Network Virtualisation di Vodafone Group. "Ridurre il tempo e il costo del rilascio e della gestione dei servizi, utilizzando l'automazione e la convergenza in ambienti cloud standardizzati per la nostra rete e i nostri business IT, è un aspetto importante nella nostra strategia di trasformazione tecnologica e operativa".

VMware vCloud NFV fornirà a Vodafone una piattaforma NFV modulare e multi-tenant ETSI-compliant che supporta le diverse scelte in ambito di infrastruttura virtuale (VMware e OpenStack). La piattaforma vCloud NFV unisce un'infrastruttura NFV a elevata disponibilità, carrier-grade, con le funzionalità di gestione delle operazioni e di assicurazione dei servizi di tipo day 2. I clienti come Vodafone sono in grado di implementare più applicazioni su un'infrastruttura NFV comune piuttosto che creare nuove piattaforme per ogni servizio innovativo. L'infrastruttura virtualizzata basata su VMware, che include VMware vSphere e VMware NSX, fornirà un'architettura comune che copre le operazioni di rete e IT, migliorando ulteriormente l'efficienza operativa e l'economia globale.

Sempre al VMworld 2017 Europe di Barcellona, VMware ha annunciato VMware vCloud NFV-OpenStack, il percorso più veloce per distribuire i servizi di produzione NFV su OpenStack. La nuova piattaforma vCloud NFV-OpenStack comprende VMware Integrated OpenStack-Carrier Edition, la nuova distribuzione di OpenStack Ocata basata su VMware completamente integrata, testata e certificata con la piattaforma di infrastruttura NFV di VMware. Utilizzando VMware Integrated OpenStack come un NFV Virtualized Infrastructure Manager (VIM), gli architetti di rete possono distribuire, aggiornare e gestire un cloud OpenStack on top alla piattaforma NFVI carrier-grade di VMware. VMware vCloud NFV-Carrier Edition sarà disponibile nel terzo trimestre del FY 2018.

Di fronte a una crescita del traffico senza precedenti e alle crescenti aspettative dei clienti, i communication service provider (CSP) stanno accelerando l'adozione della Network Functions Virtualization. L’interesse del mercato per OpenStack nelle implementazioni NFV ha continuato a crescere e le telco riconoscono sempre più la portata dei benefici, che includono l'utilizzo di architetture aperte, una maggiore flessibilità e un più rapido ritmo di innovazione per le reti basate su cloud, l'accesso a una comunità globale di sviluppatori OpenStack e le interfacce standardizzate (NFV Orchestration, VNF-Manager). Con vCloud NFV-OpenStack Edition, VMware supporta un'architettura aperta per un'integrazione e un'interoperabilità senza soluzione di continuità.

 

comments powered by Disqus

Sei alla ricerca di uno sviluppatore?

Cerca nel nostro database


Surplex GmbH

Surplex è una società leader nella fornitura di macchinari usati, attiva in tutto il...

Vai al profilo

Stefano Galizia

Sviluppatore iPhone ed Android

Vai al profilo

RAD Solutions S.R.L

Distributore GeneXus per Italia e Svizzera

Vai al profilo

ARKEBI

Prof. arch. Emiliana Brambilla

Vai al profilo